top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Venerdì, 12 Maggio 2017 12:38

Treviglio si arrende, Trieste vola ai quarti

L’ultimo e decisivo atto del primo turno playoff di A2 tra Trieste e Treviglio,va in scena in un’Alma Arena da brivido, cornice di oltre 5mila persone per la sfida da dentro o fuori tra le due squadre del nord. Chi vince prosegue, chi perde termina qui la stagione. Biancorossi che iniziano con Pecile, Cavaliero, Green, Da Ros e Parks, gli ospiti rispondono con Marino, Marini, Sollazzo, Sorokas e Rossi.

Primo quarto equilibratissimo, tensione palpabile, difese al massimo e mani che tremano un po’. Cavaliero e Parks da una parte oltre a un ottimo avvio di Sollazzo e Marini dal’altra sembrano avere le polveri meno bagnate, a cavallo di metà frazione il parziale è specchio fedele della posta in gioco (5-6). Sorokas entra in partita con un gioco da tre punti, Cavaliero risponde e nella parte finale del primo periodo è capitan Coronica a prendersi la scena con sei punti che surriscaldano gli oltre 5mila dell’Alma Arena. Treviglio si dimostra squadra tosta, lucida e intelligente, Genovese e Cesana rispondono con due triple al primo mini-allungo giuliano, al primo riposo è perfetta parità (17-17). L’alternanza nel punteggio prosegue anche nel secondo parziale, Cittadini e Prandin tentano subito di incanalare un buon parziale ma Sollazzo e Genovese infilano i canestri del contro-sorpasso (22-24 al 14′). Parks e Cavaliero trovano un 7-0 che infiamma il palasport, Vertemati chiama subito timeout per spezzare ogni tentativo d’inerzia biancorossa. Cavaliero tiene l’Alma a due possessi, Sollazzo e Sorokas la riprendono in un amen prima che Bossi riporti Trieste a +3, la contesa è apertissima (37-34 al 18′). Nell’ultimo minuto Da Ros e Cittadini a bersaglio, gli ospiti non mollano di un centimetro trovando l bersaglio con Sollazzo e Rossi, all’intervallo lungo tutto è ancora in discussione (41-38 Trieste). Avvio di terzo periodo con Marini protagonista, Parks non è da meno e la sfida continua nell’altalena di sorpassi e contro-sorpassi. Treviglio si conferma osso durissimo, Sorokas e Sollazzo indovinano i canestri del +3, Green rintuzza ma ancora Sollazzo fa capire che la vittoria sarà tutta da sudare (47-51 al 25′). Momento delicato nell’ultima parte del terzo quarto, Sollazzo è trascinatore e Rossi trova la tripla del +6, gli ospiti cercano un allungo che arriva fino a sette lunghezze di vantaggio, Pecile e Da Ros provvidenzialmente riavvicinano Trieste (54-57 al 19′). Nell’ultimo minuto si sbaglia molto e l’unico movimento nel punteggio lo produce Parks con un viaggio in lunetta al cinquanta per cento, al 30′ è +2 esterno (55-57). Prandin suona immediatamente la carica nell’ultimo parziale, Cesana in lunetta e Marini fanno scappare di nuovo Treviglio, la sfida è una vera battaglia e l’Alma Arena trattiene il fiato (57-62 al 32′). La forbice si mantiene tra uno e due possessi per un altro paio di minuti, Da Ros trova una canestro fondamentale dalla media e Green trova la scossa che sembra decisiva a cavallo di metà frazione (63-64 al 35′). Sorokas ritrova il +3 esterno, Green si prende la scena riavvicinando l’Alma e Cavaliero con una tripla siderale trova il sorpasso che manda in delirio il palasport (68-66 al 36′). L’inerzia sembra essersi ribaltata per l’ennesima volta ma a gelare le gradinate provvedono Sorokas e Sollazzo, Treviglio torna avanti ma è l’ultimo guizzo prima di un finale a tinte biancorosse. Prima Parks poi Cavaliero con due triple monumentali portano Trieste a +6, si arriva alle soglie dell’ultimo minuto e la tensione è ancora altissima (76-70 al 39′). Gli ospiti nell’ultimo minuto trovano soltanto un efficace viaggio in lunetta del mai domo Sollazzo, dalla parte opposta Parks e Da Ros tengono Treviglio a distanza, prima che Bossi sulla sirena metta il punto esclamativo su una vittoria tanto sudata quanto, alla resa dei conti, meritata. Trieste fa sua la serie 3-2, superando 83-72 un’avversaria che esce comunque dai playoff a testa altissima. Onore agli avversari ma onore soprattutto ai biancorossi, capaci di recuperare energie e lucidità nei momenti più delicati di questa gara-5, chiudendo in trionfo e mandando letteralmente in delirio gli oltre 5mila splendidi tifosi dell’Alma Arena. Da lunedì inizierà un’altra storia, i quarti di finale contro Tortona con le prime due gare in trasferta e la possibilità di vendicare sportivamente l’eliminazione dello scorso anno. Alla prossima avversaria si penserà dalla ripresa degli allenamenti (prevista per sabato alle 10). Questa sera, spazio alla festa biancorossa!

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – REMER BLU BASKET TREVIGLIO 83-72 (17-17, 41-38, 55-57)

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE: Parks 22 (6/12, 1/2 da tre, 7/10 tl), Bossi 6 (2/2 da tre), Coronica 6 (3/3), Green 8 (3/7, 2/2 tl), Pecile 2 (2/2 tl), Baldasso, Prandin 5 (1/5, 1/1 da tre), Cavaliero 23 (3/5, 4/5 da tre, 5/5 tl), Da Ros 7 (3/6, 1/4 tl), Cittadini 4 (1/4, 2/2 tl). N.E.: Gobbato, Simioni.

REMER BLU BASKET TREVIGLIO: Cesana 9 (1/3, 1/5 da tre, 4/4 tl), Pecchia, Sorokas 13 (4/5, 5/5 tl), Marino, Marini 11 (4/6, 1/6 da tre), Genovese 6 (2/2 da tre), Rossi 10 (3/7, 1/1, 1/2 tl), Nwohuocha 4 (2/3), Sollazzo 19 (4/7, 2/4 da tre, 5/7 tl). N.E.: Dessì.

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB Copertina 31 FB

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

27-05-2017

Varese, ecco Okoye

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd