top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

Giovedì, 13 Luglio 2017 09:49

Vanoli Cremona: vicenda Diener ancora in stand-by

Sta per concludersi il viaggio di lavoro della Vanoli Cremona negli Stati Uniti, precisamente a Las Vegas, dove ha assistito alla Summer League: il rientro in Italia del General Manager Andre Conti, dell'allenatore Meo Sacchetti e del preparatore atletico Jacopo Torresi (sbarcheranno a Malpensa domenica mattina, un paio di giorni dopo il previsto) farà, probabilmente, un po' di chiarezza sulla situazione legata a Travis Diener, il play statunitense con nazionalità italiana che a Cremona potrebbe riformare con il cugino Drake la coppia esplosiva già vista all'opera a Sassari tre stagioni fa.

 La partecipazione di Torresi - per altro mai ufficializzata e neppure smentita da parte della società - al viaggio di lavoro negli Stati Uniti, sembrerebbe comunque chiaramente legata a doppio filo alla volontà della società di effettuare dei test fisici specifici, per capire se Travis Diener - fermo da tre stagioni - possa tornare effettivamente a calcare i parquet. Delle capacità tecniche del giocatore non vi sono dubbi (nell'ultima stagione a Sassari segnò di media 7.7 punti con il 50% da due, il 31% da tre e l'84% nei liberi, servendo ai compagni 5.2 assist a gara), ma per completare l'eventuale ingaggio del 35enne regista di Fond du Lac (da sempre un pupillo, come Drake del resto, di coach Sacchetti). Sulla situazione legata a Travis Diener continua a rimanere comunque un velo di mistero: ieri infatti , il quotidiano "La Provincia", ha contattato Andrea Conti direttamente negli Stati Uniti ma a domanda specifica non è arrivata alcuna risposta in merito. Probabilmente dovranno essere effettuate altre valutazioni (sempre sul profilo fisico-atletico), oppure il contatto duetto con Travis non c'è ancora stato ed è in programma nelle prossime ore. Fatto sta che, ipotesi a parte, il General Manager ha glissato sull'argomento e quindi non rimane che attendere eventuali notizie nei prossimi giorni. Venendo agli altri giocatori del possibile nuovo roster Vanoli, edizione 2017-2018, pare ormai sempre più vicina la conclusione positiva delle trattative che dovrebbero portare a vestire i colori biancoblu la guardia-ala Marco Portannese (classe 1989,193 centimetri di altezza, nativo di Agrigento, l'ultima stagione alla Scaligera Basket Verona) e l'ala grande Giulio Gazzotti (nato a Bologna nel 1991,203 centimetri di altezza), reduce da due annate in A1 giocate a Pesaro ma già alla Vanoli nel campionato 2014-2015, dove ha indubbiamente lasciato un ottimo ricordo. Per la firma di Portannese e Gazzotti dovrebbe essere ormai questione di poche ore; col rientro a Cremona di Conti - se non succede nulla prima - si dovrebbe chiudere il doppio ingaggio.

right

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

copertina

Cerca

superbasket

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!