Archivio News

Critiche di Obradovic alla FIBA

Fonte: Telegraf.rs (traduzione Thebasketballpost.net) Zelimir Obradovic non le manda a dire (come sempre): questa volta il suo dissenso è contro il regolamento FIBA per le qualificazioni ai mondiali del 2018. Le sua parole: “Questo sistema […]

Estero

Il commento del coach… Carlo Recalcati – Europei di basket Madrid 2007

Dopo l’Europeo del 2005 in Serbia-Montenegro, Carlo Recalcati aveva proseguito nel suo doppio impegno, in campionato a Siena e con la Nazionale; solo per una stagione, però, dato che nel clan azzurro era maturata la convinzione che per un lavoro di ricostruzione il part time non fosse più sufficiente. Nel 2006 c’era da onorare la partecipazione ai Mondiali in Giappone, manifestazione dove l’Italia mancava dal ’98; Recalcati aveva pensato che quella fosse l’occasione buona per iniettare linfa nuova in squadra, inserendo alcuni giovani (Belinelli, Di Bella, Pecile, Michelori, Mason Rocca, Garri) e facendo tirare un po’ il fiato a qualche “anziano” (Galanda, Bulleri, Chiacig): se non era una Nazionale sperimentale, poco ci mancava! L’inizio fu promettente, la fine un po’ meno (eliminazione agli ottavi), ma comunque la strada del rinnovamento era stata imboccata in maniera decisa. L’Europeo in Spagna, successivo impegno ufficiale, arrivò ancora nel pieno di questa fase di transizione, forse troppo presto per poter puntare nuovamente in alto.

[…]

Estero

Europei di basket: Madrid 2007

Olé Russia nell’arena spagnola!

La congiunzione astrale sembrava avverarsi nel momento più favorevole per la Spagna. L’inseguimento al titolo europeo, da parte della Nazionale iberica, era cominciato già da quattro edizioni, con l’argento nel ’99 a Parigi, poi il bronzo nel 2001 a Istanbul, ancora argento nel 2003 a Stoccolma, quarto posto nel 2005 a Belgrado; e ai Mondiali in Giappone del 2006 era arrivato il primo oro in una manifestazione internazionale. Tempi ormai maturi per ultimare quell’inseguimento, con la combinazione – felice quanto mai – di poterlo fare davanti al proprio pubblico. Per un piccolo errore di calcolo, nell’osservazione dei corpi celesti, il fenomeno sfuggì all’ultimo istante, e bisognò attendere il successivo appuntamento.

[…]

Estero

KANSAS UNIVERSITY ITALY TOUR

Il tour operator Dream Team Italy Sports ha il piacere di annunciare di aver selezionato HSC ROMA come partner per la realizzazione di due eventi in occasione del Tour italiano del prestigioso College NCAA Kansas University.
Dream Team Italy, presente sul mercato dal 2001, è il più importante tour operator italiano nel settore del turismo specialistico sportivo. Questa tipologia di turismo offre proposte di soggiorno (pacchetto) sportivo la cui preparazione presuppone la capacità di identificare, valutare, e offrire un adeguato supporto sportivo al cliente (squadra/ staff/ persone al seguito) secondo la natura della disciplina sportiva praticata.

[…]

Estero

Il ricordo di… Matteo Soragna – Europei di basket Belgrado 2005

Matteo Soragna è nato a Mantova, il 26 dicembre 1975. Come cestista è cresciuto a Cremona, disputando tre campionati di B con la Juvi. Il passaggio a Pistoia, a 21 anni, gli aprì le porte della massima serie, dove ritornò cinque stagioni più tardi, dopo avere trascorso tre anni in Sicilia, a Barcellona Pozzo di Gotto (promozione in A2), ed essersi poi trasferito a Biella. É qui che si mise particolarmente in luce, attirando anche l’interesse del coach della Nazionale, Carlo Recalcati, che nel novembre del 2001 lo fece esordire in maglia azzurra a Brno, contro la Repubblica Ceca. Con Recalcati in panchina, Soragna ha preso parte a tre edizioni consecutive degli Europei (dal 2003 al 2007), alle Olimpiadi di Atene (medaglia d’argento) e ai Mondiali del 2006. Ala di 1,96, si è sempre distinto per la sua duttilità in campo: ala, ma anche guardia, e playmaker all’occorrenza; difesa tenace e produttiva, gioco d’attacco senza spreco di palloni e, spesso, con i canestri giusti al momento giusto. L’approdo al primo grande club è giunto a 29 anni, con la Benetton Treviso, dove sono arrivati pure i primi titoli: uno scudetto, due Coppe Italia e una Supercoppa. Cinque stagioni in Veneto, poi il cammino a ritroso, ripercorrendo le tappe di Biella, della Sicilia (stavolta a Capo d’Orlando), fino a riavvicinarsi ai luoghi di origine, a Piacenza, con cui ha disputato gli ultimi due campionati.

[…]

Estero

Il commento del coach… Carlo Recalcati – Europei di basket Belgrado 2005

Se l’esordio di Recalcati sulla panchina della Nazionale era stato felice, col bronzo europeo di Stoccolma del 2003, l’immediato seguito fu addirittura sorprendente: medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atene dell’anno dopo, replicando così un’impresa che era riuscita una sola volta, ventiquattro anni prima a Mosca. Azzurri del basket ritornati prepotentemente in auge, dunque, non solo a livello continentale ma anche mondiale. Aveva un bel da fare il coach a contenere gli entusiasmi e a dire che comunque c’era bisogno di procurare nuova linfa; l’esaltazione generale aveva già preso il sopravvento! E in questo clima ci si presentò agli Europei successivi, quelli del 2005 in Serbia, peraltro con la squadra che per otto dodicesimi si era messa la corona olimpica d’ulivo in testa. Intanto, dalla stagione 2003-’04 Recalcati si era impegnato in un doppio incarico, sedendo pure sulla panchina di Siena in campionato; e anche qui successi, con lo scudetto del 2004, il terzo da allenatore con tre diversi club (prima Varese, poi Fortitudo Bologna), eguagliando così il primato di Valerio Bianchini.

[…]