top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

Sabato, 18 Marzo 2017 07:48

SMU incredibilmente fuori, bene North Carolina e UCLA

 
 I Mustangs incredibilmente perdono per un solo punto contro USC: infatti SMU è stata davanti dall'inizio alla fine accumulando anche un massimo vantaggio di 12 punti, salvo poi farsi recuperare e subire una tripla a 36 secondi dalla fine, realizzata da Stewart, che ha dato la vittoria a USC e anche la possibilità a questi ragazzi di continuare nella loro corsa al titolo nazionale. 
Ad aspettarli al second round ci saranno i ragazzi di Baylor che hanno vinto contro New Mexico State che stava vincendo la prima frazione di gioco col punteggio 40-38; Baylor rientra in campo nella seconda metà molto più decisa e convinta, facendo valere tutta la sua potenzialità, chiudendo la partita sul 91-73 grazie alla prestazione sopra le righe di Freeman (21 punti). 
Nella parte Midwest del tabellone si sono affrontate Rhode Island contro Creighton e Jacksonville State contro Louisville; incredibile come ogni giocatore del quintetto di partenza dei Rams sia finito in doppia cifra, cosa che ha permesso a Rhode Island di vincere entrambi i tempi e impattare la vittoria finale sul punteggio di 84-72. Invece Louisville viene guidata da Mangok Mathiang che fa registrare il suo record di punti, ben 18, e permette ai Cardinals di vincere per 78-63 contro un’impotente Jacksonville, nonostante i 30 punti di Norberts Giga. 
North Carolina invece troverà al second round Arkansas dopo aver superato agilmente e senza alcuna difficoltà Texas Southern col punteggio di 103-64, facendo così registrare il punteggio di franchigia più alto finora nella march madness. Una partita praticamente perfetta da parte dei Tar Heels sia in difesa che in attacco: infatti in sei giocatori sono arrivati alla doppia cifra e tra loro il top scorer è stato Justin Jackson che ha messo a referto in 24 minuti 21 punti, 3 assist e 7 rimbalzi. 
Arkansas invece domina la seconda frazione di gioco, dopo aver pareggiato la prima 37-37, contro Seton Hall; non basta ai secondi la prestazione da 22 punti, 4 rimbalzi e 2 assist della post guard Carrington alla quale risponde abilmente Moises Kingsley con 23 punti, 6 rimbalzi, 2 assist, 1 palla rubata e 4 stoppate (miglior difensore della giornata) a cui si unisce con ben 20 punti in 30 minuti Jaylen Barford. 
I Blue Devils dominano completamente la prima metà di gara segnando 52 punti e concedendone solo 38 agli avversari della Troy University in maniera da poter gestire sia la gara sia le energie sprecate gli impegni successivi; la partita termina sul risultato di 87-65 grazie essenzialmente sia ad un buon attacco che a una buona difesa che riesce a concedere solo o tiri dall'arco o penetrazioni molto difficili. 
Affronteranno nel second round South Carolina che ha sconfitto nella notte Marquette in una delle partite che sembravano essere tra le più equilibrate del first round of madness; il primo temo rispetta le previsioni e si conclude con Marquette in vantaggio di un solo punto sul 40-39 grazie a una buona prestazione di squadra e percentuali al tiro più che soddisfacenti. Il secondo tempo però è tutto a favore dei Gamecocks che, trascinati dai 29 punti di Thomwell e dai 21 di Dozier, asfaltano gli avversari con un 54-33 che gli concede la vittoria finale (93/73). 
Wichita State vince contro Dayton col punteggio finale di 64-58 in una partita molto combattuta e avvincente: gli Schockers nella prima metà di gioco hanno subito gli avversari e in modo particolare la point guard Smith che chiude la partita con 25 punti in 37 minuti, salvo poi riprendersi nella successiva parte di gara quando hanno iniziato a giocare da squadra e hanno ribaltato il risultato del primo periodo. 
Ad aspettarli nella fase successiva del torneo ci sono i ragazzi di Kentucky University che hanno vinto il derby contro Northern Kentucky nella prima partita della dance of madness col punteggio di 79-70: infatti a nulla è valsa la rimonta nella seconda frazione da parte dei Norse che sono riusciti solo a rosicchiare 5 punti grazie a un Williams da 21 punti e a un Holland da 22, non abbastanza in virtù di un gap di 14 punti maturato nel primo tempo a favore dei Wildcats.  
Vince agevolmente anche UCLA contro Kent State col risultato finale di 97-80 in favore dei Bruins che dominano in entrambe le fasi del gioco. Grandiosa la prestazione di TJ Leaf che mette a referto 23 punti, 6 rimbalzi e 2 assist nei 26 minuti giocati, mentre sfiora la prestazione Lonzo Ball con un 6/7 da due, un 2/3 da oltre l'arco e 1/2 ai liberi a cui vanno aggiunti 3 assist e 4 rimbalzi. 
Ad attenderli ci sarà Cincinnati che si è imposta per 75-61 su Kansas State grazie alla prestazione di Troy Capuan che chiude con 23 punti (7/10 da due, 2/4 da tre e 7/7 a cronometro fermo),  7 rimbalzi, 2 assist e 2 palle perse in 38 minuti. 
 
Stanotte si giocheranno le prime partite del second round e attenzione perché North Carolina sembra voglia riprendersi quello che l'anno scorso le è stato rubato da una tripla sulla sirena. 
 
Davide Maggioni 

bbnet

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

copertina

Cerca

SB Copertina 31 FB

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!