top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Il campionato di A1 femminile è finito solo da pochi giorni, ma il basket non si ferma mai e tutte le società o quasi sono già al lavoro in vista della prossima stagione. Anche in casa Fila si pensa al futuro, un futuro che sarà ancora una volta sotto la guida del coach Gianluca "Larry" Abignente.

Mercoledì, 24 Maggio 2017 00:07

Vigarano prolunga con coach Luca Andreoli

Meccanica Nova al lavoro sulla nuova stagione, confermato il tecnico

Pallacanestro Vigarano comunica l’avvenuta estensione del rapporto di collaborazione con il proprio coachLuca Andreoli anche nella stagione 2017/2018, confermandolo nuovamente quale capo allenatore.

Arrivato la scorsa estate in qualità di primo assistente, Luca Andreoli si è subito fatto apprezzare per le proprie qualità sia tecniche che umane, sempre a disposizione del club e della squadra. Promosso in corsa sul finire del 2016 ha guidato la Meccanica Nova prima all’importante raggiungimento della salvezza, quindi al passaggio del turno nella serie playoff con Torino.

La Pallacanestro Torino è lieta di annunciare l’ingaggio per la prossima stagione della giocatrice Ilaria Milazzo. Nata a Canicattì il 7 Maggio 1994, Milazzo è un play-guardia dotata di buona visone di gioco oltre che di ottimi istinti realizzativi.

La Pallacanestro Torino è orgogliosa di comunicare la conferma per la prossima stagione sportiva di Alice Quarta. La capitana delle pantere continuerà quindi ad offrire il proprio inestimabile contributo in campo anche il prossimo anno; dinamismo, velocità, difesa e tiro da fuori sono le armi nell’arsenale tecnico della numero 8 biancostellata, armi che tutta la Serie A1 ormai conosce bene.

"Mi vedo costretto ad una precisazione che poi approfondirò con piacere al mio rientro a Lucca. Il rapporto professionale con Mirco Diamanti si è concluso a seguito di un incontro in cui non abbiamo reciprocamente trovato la sintonia ed il terreno comune per proseguire insieme. Non c’è stato alcun allontanamento da parte mia ed anzi la mia proposta di aggiornarsi dopo qualche giorno non è stata accolta. Comprendo il senso di smarrimento della piazza dopo un matrimonio cosi lungo, ma la società è al lavoro, come sempre, per fare al meglio il proprio compito".

Nello sport come nella vita i grandi traguardi, cosi come le grandi sconfitte, sono momenti di attenta riflessione e di ripartenza. La conquista del titolo di Campioni d’Italia ha segnato una pagina indelebile nella storia della nostra Società: un risultato che va inquadrato e ricondotto alla realtà del basket femminile di Lucca e che impone, oggi più che mai, una gestione condivisa e rispettosa di ogni sua componente, per non rischiare di compromettere quanto di buono e sano abbiamo costruito negli anni, dentro e fuori del parquet.

Martedì, 23 Maggio 2017 10:40

Fesenko suona la carica

Le parole del centro ucraino alla vigilia delle semifinali contro la Reyer sembrano lo slogan di una pubblicità degli anni 60': "Sidigas, così si vincerà."

È iniziata la settimana di Umana Reyer-Sidigas Avellino, semifinale scudetto al via venerdì 26 ore 20.30 al Taliercio e coach Francesco Vitucci, veneziano di Cannaregio e da ieri ex allenatore di Torino con cui ha rescisso il contratto, ha parlato della serie e ha provato a fare un pronostico sul risultato finale di questa fantastica semifinale:

Martedì, 23 Maggio 2017 10:33

Tomas Ress si racconta

Tomas Ress, "gigante buono" del basket italiano, nato e cresciuto a Salorno, ha passato l'intera carriera lontano da casa; ora sta giocando i playoff di serie A con la Reyer Venezia e, tra una partita e l'altra, si è reso disponibile per raccontare come da un paese di neanche quattromila abitanti in Alto Adige sia arrivato sulla vetta della pallacanestro italiana.

 

Martedì, 23 Maggio 2017 10:31

Ferrero-Varese, l'addio ormai è vicino

II weekend appena trascorso non ha disegnato alcun colpo di scena nel finale, ormai scritto o quasi, della storia tra Varese e Giancarlo Ferrero. Il filo conduttore con i giorni precedenti è stato quello del silenzio: tra Varese e il suo (ex) capitano una trattativa vera non c'è stata e non c'è; e molto probabilmente non ci sarà mai più.

Ieri sera, in un PalaCarrara sicuramente meno caldo delle due partite playoff contro l'Umana Venezia ma comunque carico e pronto ad applaudire ancora una volta il gruppo della The Flexx, i giocatori e lo staff di Pistoia hanno salpato l'ancora; di fronte ad un migliaio di tifosi, decisamente tanti se si considera il giorno e l'orario lavorativo, coach Esposito ed i suoi ragazzi si sono concessi a selfie, autografi e strette di mano con quelle persone che, per tutta la stagione 2016/17, hanno incitato la squadra a raggiungere un altro traguardo eccezionale come quello del settimo posto e della qualificazione ai playoff. L'abbraccio commosso dei "senatori" ad Alda Bisin, la storica consorte del tifoso numero uno ovvero Gianfranco Bisin che qualche mese fa ci ha lasciato; il saluto della Baraonda Biancorossa che adesso riposa le gole in attesa di una nuova entusiasmante stagione. E' stata l'occasione perfetta per chiedere al coach Vincenzo Esposito, i suoi pensieri, il suo umore, dopo una stagione fantastica alla guida di Pistoia:

L' Auxilium Torino targata Fiat ieri ha ufficialmente annunciato la separazione dall' allenatore Frank Vitucci, dopo una stagione e mezza in cui aveva centrato gli obiettivi iniziali, e dal responsabile dell'area tecnica Marco Atripaldi dopo un solo anno. Un comunicato laconico è stato diffuso nel pomeriggio, dopo che la notizia è stata data agli interessati dall'AD Massimo Feira:

L'aria in casa Consultinvest è di attesa: serviranno ancora alcuni giorni per capire se il presidente del Consorzio, Luciano Amadori, tornerà sui suoi passi o se, invece, resterà fermo nella sua posizione. Le dimissioni sono state presentate ma si aspettano aiuti concreti ancora per un pò, ma se non arriveranno nuove entrate, Amadori lascerà e con lui sembra se ne andranno diversi sponsor.

Lunedì, 22 Maggio 2017 13:13

Serie A: semifinali vicine... Ma le altre?

Venezia, Avellino e Trento pronte a spodestare Milano dal trono d'Italia. In attesa dell'inizio delle semifinali, diamo un'occhiata ai movimenti delle altre squadre la cui stagione 2016-17, ormai, è archiviata. 

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: quasi certa la partecipazione all'Eurocup nella prossima stagione. L'eliminazione contro Avellino brucia ancora, come ha detto il patron Landi: "Abbiamo fallito il nostro obiettivo" mentre Riccardo Cervi ha rincarato la dose: "Non eravamo pronti. E io, reduce dagli infortuni, ho dovuto alternarmi in allenamento con Wright e Reynolds, situazione che di sicuro non ha accelerato il mio recupero". Menetti non rimarrà, si parla di Bucchi anche se alcuni tifosi hanno già lanciato l'hashtag: #noabucchidal momento che il coach bolognese è reduce da due stagioni negative, due anni fa a Brindisi non raggiunse i playoff, quest'annata invece si è conclusa prematuramente con l'esonero a Pesaro. Oltre a lui, girano i nomi di Esposito, Banchi e Pancotto. La sensazione però è che possa arrivare, dal prossimo anno, una drastica riduzione del budget. Si riparte da Frosini Direttore Sportivo, già al lavoro per riportare Mussini dagli States. Si valuteranno eventuali offerte (Milano?) a Della Valle (contratto fino al 2019) e a Polonara (Venezia in pole position, per una coppia tutta italiana sotto canestro assieme a Biligha), mentre Aradori, con Vitali probabilmente il miglior giocatore italiano quest'anno, rimane l'obiettivo numero 1 di Sassari: il sogno del giocatore però sarebbe tornare all'estero, per giocare l'Eurolega. Anche De Nicolao è stato chiaro: "Non so se resterò a Reggio". Possibile la conferma di Reynolds, piace Burns di Brescia mentre Wright andrà via. 

BANCO SARDEGNA SASSARI: il presidente Sardara ha già messo le basi. Si riparte da Stipcevic, Sacchetti, Devecchi e soprattutto Pasquini. Dunque coach confermato, e anche uno zoccolo duro nello spogliatoio presente ormai da anni. Sicura la partenza di Savanovic, si lavora per riconfermare Lacey che potrebbe avere però molte proposte. L'obiettivo numero uno è Aradori. Il presidente infine annuncia: "Da quest'inverno inizieranno i lavori di ristrutturazione del Palaserradimigni, anche se il grosso verrà fatto la prossima estate".

THE FLEXX PISTOIA: ancora grande l'entusiasmo per la stagione, sostanzialmente i toscani sono reduci da tre annate super su quattro dopo la promozione.  El Diablo vuole restare anche se non gli dispiacerebbe un'esperienza all'estero (Spagna e college Usa le opzioni), capitan Antonutti gli fa eco: "Penso di poter parlare a nome di molti dicendo che siamo in tanti a voler restare". Anche Maltinti si dichiara ottimista (per una volta!) sui rinnovi. Sarà che è al vaglio la possibilità di partecipare alla Champions League motivo in più per convincere Esposito a restare, e soprattutto a resistere alle sirene italiane provenienti da Reggio e Torino.

BETALAND CAPO D'ORLANDO: meraviglioso il video in cui i giocatori trascorrono l'alba in spiaggia dopo la gara 4 giocata contro Milano, con Drake Diener che suona la chitarra. Primo obiettivo annunciato: i lavori al PalaFantozzi. De Carlo è confermato, come Berzins (biennale) e Stojanovic (triennale) che ha dovuto saltare i playoff per infortunio. Probabile il ritiro di Nicevic e gli addii di Delas, Tepic e Iannuzzi (lo vuole Avellino). Ivanovic tornerà all'Aek, possibile che Laquintana (ha ancora due anni di contratto) venga ceduto in prestito con promozione come secondo play del giovane ungherese Ihring. Proposta di rinnovo già pronta per Diener, si lavora anche per confermare Archie, votato Mvp della stagione siciliana.

GERMANI BRESCIA: annata spettacolare per Luca Vitali e compagni. Proprio il rinnovo del play è l'obiettivo numero 1 per la Leonessa e ci sono le condizioni per trovare un accordo: Luca si è trovato benissimo alla Leonessa e anche Vitali jr sarebbe pronto a restare. Il massimo sarebbe confermare anche Landry Mvp del campionato ("ma non faremo aste" ha detto la presidente Bragaglio") da schierare accanto a David Moss che ha un altro anno di contratto. Il sogno è Marco Cusin, da affiancare a Vitali per riproporre l'asse vincente che si è visto per due anni a Cremona (ma i due non avevano litigato??). A breve la riconferma di Santoro come Gm e Andrea Diana come coach. Anche Burns, prossimo a vestire la maglia azzurra, è un obiettivo ma ci sarebbe da battere la concorrenza di Reggio Emilia.

OPENJOBMETIS VARESE: si riparte dalla triade Bulgheroni-Coldebella-Caja più Alexander Avramovic. Si lavora per il rinnovo di capitan Ferrero ma al momento le parti sembrano lontane stesso discorso vale per Pellè che però sogna la Nba. Bulleri potrebbe far parte dello staff tecnico dell'Artiglio, un nuovo contratto sarebbe già stato offerto ad Anosike. Eyenga, che ha esordito col botto a Malaga, ha dichiarato di voler tornare a Varese ma ovviamente occorrerà valutare le richieste del giocatore, destinate a salire se dovesse fare bene in Spagna. Si fanno già anche i primi nomi nuovi per la prossima stagione: Adam Smith di Roseto e Niccolò Di Vico di Biella, entrambe le squadre di serie A2.

ENEL BRINDISI: prima di pensare ad allenatore e giocatori la società deve fare il punto sul main sponsor e sul palazzetto. Le riserve dovrebbero sciogliersi a fine mese. Molto dipenderà dalla permanenza o meno di Enel, il cui contratto scade il 30 giugno. Sacchetti è confermato anche per il prossimo anno ma è il sogno della Fiat Torino, che ha buone argomentazioni per convincerlo se non dovesse arrivare Banchi (operazione possibile ma difficile). Per quanto riguarda il roster si riparte da capitan Cardillo, Blas Mezicek e Daniel Donzelli, unici ad aver firmato contratti pluriennali. Certa la partenza di M'Baye su cui Milano avrebbe già messo le mani.

FIAT TORINO: "all-in" su Banchi, che avrebbe chiesto un ruolo di allenatore e manager e il cui costo, si sa, è molto alto. Il presidente Antonio Forni però sogna in grande, avrebbe in serbo un grosso colpo proveniente dagli States e vuole giocare una coppa europea, sarebbe al vaglio infatti la richiesta di una wild card per l'Eurocup. Se l'ex tecnico di Milano e Siena non dovesse arrivare, i nomi alternativi sono Esposito, Sacchetti e Pancotto. Oltre a Vitucci, che aveva firmato un triennale, via anche il general manager Atripaldi, scelte che potrebbero determinare l'allontanamento anche di Deron Washington e Jamil Wilson, proprio i due Usa su cui l'Auxilium vorrebbe puntare maggiormente per la prossima stagione. Si tratta però di una rivoluzione che, a quanto sembra, non sarebbe gradita al main sponsor Fiat: secondo i quotidiano La Stampa trattasi di movimenti che mirano soprattutto a dare un ruolo a Francesco Forni, 23 anni, figlio del presidente, da affiancare a Marco De Benedetto, 34 anni, Team Manager, Scout e futuro Gm della società. Due figure giovani ma che potrebbero non avere la giusta esperienza per prendere già in mano le redini della società.

MIA RED OCTOBER CANTU': resta Recalcati anche se con Gerasimenko mai dire mai. La società ha rinnovato Parrillo per due anni che va ad affiancarsi così a David Cournooh, si seguono Raphael Gaspardo della Vanoli e Niccolò Di Vico di Biella. Baparapè è un buon prospetto, sicure le partenze di Johnson in cerca di un top club, Pilepic, Acker, Darden, Dowdell e Calathes: gli americani e il greco non hanno fatto il giro finale del palazzetto l'ultima partita giocata in casa, atteggiamento rimproverato da capitan Callahan che potrebbe appendere le scarpe al chiodo. Inoltre si lavora per una squadra satellite da iscrivere in serie C da mettere in mano a Bolshakov, che ha traghettato la squadra da Kurtinaitis a Recalcati. Chissà che in questa squadra non ci vada a giocare pure Dmitri... 

JUVE CASERTA: inutile girarci attorno. Se il proprietario Raffaele lavazzi non troverà un socio forte (disponibilità a restare col 20% massimo delle quote) metterà in vendita il titolo. "Inizierò a vagliare le proposte dal 22 maggio" ha detto Iavazzi. Quindi dovrebbe farlo a partire da oggi, anche in virtù della fumata nera nell'incontro con il presidente del Benevento Calcio Oreste Vigorito. Il titolo farebbe gola a molte società di A2, ma solo sulla carta perché poi ci sono da ereditare anche i debiti della società campana, e si tratta di diversi milioni d euro. In attesa di evoluzioni c'è Cremona, che sogna il ripescaggio e parlerà con Luca Dalmonte per la panchina.

CONSULTINVEST PESARO: si volta pagina ma senza fretta. L'idea è di confermare Spiro Leka che però è in partenza per New York, passerà un mese con la sua famiglia (la figlia vive negli States). Le alternative potrebbero essere Griccioli (Siena) e Pancotto mentre per i rinnovi dei giocatori sarebbe già in corso la trattativa per confermare Rotnei Clarke. Da verificare la situazione di Giulio Gazzotti, capitano ma col contratto in scadenza. Sicuramente il suo contributo è stato apprezzato da società e tifosi, interessante la sua recente intervista al Corriere Adriatico in cui ha dichiarato: "Non ero d'accordo con la formula del 3+4+5 scelta da coach Bucchi, e penso che la società fosse d'accordo con me".

VANOLI CREMONA: detto di Dalmonte, per la panchina si fanno i nomi anche di Ciani (Agrigento) e Menetti, quest'ultimo potrebbe avere senso se la Vanoli dovesse essere ripescata in Serie A. Da non escludere a priori anche una soluzione "in casa" con Max Baldiraghi, che da tre anni riesce a fare miracoli con la Pallacanestro Crema in serie B (gli ultimi due anni ai playoff con un budget solido ma molto ridotto). La società riparte da Andrea Conti general Manager, che però potrà far poco per trattenere Biligha, conteso da Venezia e Sassari, con i lagunari in vantaggio -per alcuni avrebbero già trovato l'accordo-. Gaspardo piace a Cantù, il giocatore ha dichiarato che rimarrebbe a Cremona ma solo se dovesse esserci il ripescaggio. Ci sono buone chances di confermare Wojciechowski, interessante l'intervista di capitan Mian alla Provincia di Cremona in cui ha esternato grande apprezzamento nei confronti della società. Nel frattempo, la Vanoli si gode i buoni risultati del settore giovanile. L'Under 16 parteciperà alle finali nazionali di Vasto: si tratta del risultato più importante mai raggiunto dal vivaio lombardo.

Giacomo Iacomino

 

Sono iniziate le manovre di mercato della Germani per trattenere Marcus Landry e i fratelli Vitali.

Il salto dalla A2 alla serie A, non è mai facile. Come non lo è in qualsiasi sport quando si passa dal mondo del dilettantismo a quello del professionismo; eppure negli ultimi cinque campionati di Seria A le neopromosse sono sempre riuscite a salvarsi.

E' iniziata nel weekend la lunga marcia di avvicinamento alla semifinale tra Milano e Trento, squadre che hanno dimostrato tutto il loro enorme valore e potenziale nelle due serie dei quarti di finale, contro Capo D'Orlando e Sassari.

Lunedì, 22 Maggio 2017 11:48

La Fiat Torino cambia staff

L'annuncio del nuovo corso è atteso oggi; la riflessione è finita e l'Auxilium Torino del presidente/patron Antonio Forni ha deciso di cambiare. A lasciare la Fiat Torino saranno il responsabile dell'area tecnica Marco Atripaldi e l'allenatore Frank Vitucci, anche se per l'allenatore bisognerà attendere la conclusione della trattativa con il nuove coach indicato come prescelto.

Venezia si riscatta nel migliore dei modi dalla sconfitta di due giorni prima, battendo con merito Pistoia, guidando per larghi tratti il match, ma senza chiuderla definitivamente. Le velleità di rimonta dei pistoiesi muoiono nell’ultimo quarto, sotto i colpi di uno scatenato Haynes, autore di trentuno punti, che archivia la serie e permette agli orogranata di staccare il biglietto per le semifinali scudetto contro Avellino. 

Venerdì, 19 Maggio 2017 12:28

Reyer Venezia, gara 4 per chiudere i conti

Resettare gara-3 e puntare a raggiungere subito Avellino in semifinale. Reyer Venezia in campo a Pistoia, bunker quasi impenetrabile (14 vittorie in 16 partite) in questa stagione. Il quintetto di De Raffaele cerca il terzo punto per evitare di giocarsi l'approdo in semifinale martedì sera al Taliercio, con tutti i rischi della gara secca.

Venerdì, 19 Maggio 2017 12:27

Ieri si è tenuto il CdA della Vuelle Pesaro

Nel tardo pomeriggio di ieri, presso l'hotel Nautilus, si è tenuto il CdA (consiglio di amministrazione) della Vuelle Pesaro.

Luca Vitali ripensa a una stagione che ha cancellato, a livello personale, certe voci maligne e critiche sull'annata dalla quale era reduce a Cremona e che per Brescia ha voluto significare essere l'exploit del campionato. Normale che poi il pensiero vada anche alla prossima stagione, dato che il playmaker bolognese ha il contratto in scadenza, ma la sua volontà di rimanere alla Germani traspare chiaramente da questa intervista...:

Venerdì, 19 Maggio 2017 12:23

Le pagelle dell'EA7 Milano

CINCIARINI 7: Regia che non trema, guida morbida e aderente all'asfalto, comanda il contropiede, premia i tagli sotto canestro dei compagni(6 assist) e non soffre il tiro di Ivanovic.

HICKMAN 6,5: Vista la serata dolce, si abbandona ad avventure pericolosissime tornando a perdere palloni deleteri in ingorghi dove non dovrebbe cacciarsi. Ma sono danni sul +10 abbondante e nel terzo quarto, coi compagni in calo, produce sostanza.

SIMON 6,5: Brandisce il bisturi davanti a Tepic, pennella i suoi arcobaleni in taglio e i suoi semiganci mancini al miele per poi dedicarsi al lavoro di cucitura.

Stasera si gioca gara 4 tra Pistoia e Venezia (ore 20.45, arbitri Lanzarini, Lo Guzzo, Weidmann, diretta Sky Sport 1 HD) con i lagunari avanti 2-1. Pistoia senza Okereafor, ieri dimesso dall'ospedale dove gli è stata rimessa in sesto la spalla destra. Se ci fosse l'interessamento dei legamenti sarebbe necessario un intervento ed i tempi di recupero, già lunghi, diventerebbero diversi mesi. Tutti gli altri sono invece a disposizione per coach Esposito. Proprio il coach dei toscani, ha parlato alla vigilia di quella che è una delle partite più importanti della storia cestistica della The Flexx:

 

Troppo forte e troppo “lunga” l’EA7 Emporio Armani per la Betaland Capo d’Orlando. In Gara-4 dei quarti di finale, infatti, la squadra di Repesa domina per più di tre quarti e conquista meritatamente il pass per le semifinali “regalandosi” la Dolomiti Energia Trentino.
Cinciarini e Pascolo aprono la gara portando Milano sullo 0-4 e i primi punti dei padroni di casa arrivano dalle mani di Tepic, servito alla perfezione sotto canestro da Ivanovic. Pascolo continua a trascinare i suoi con 4 punti di fila, Hickman recupera palla e serve Raduljica che dalla media mette il +8 EA7 (2-10). La Betaland costruisce bene fino a trovare sotto canestro Tepic, che appoggia il 4° punto dei paladini. La difesa biancoazzurra non riesce a fermare le scarpette rosse, che ancora con Pascolo e la tripla di Macvan allungano il vantaggio ospite fino al +13 (4-17 dopo 6’). Il gioco spalle a canestro di Archie e la penetrazione di Ivanovic valgono il -9 Betaland (8-17 dopo 8’). Tepic dalla lunetta fa solo 1/2, Macvan realizza dalla media e la tripla di Kikowski accorcia fino al -7 (12-19), ma il mini-break di 0-5 firmato da Kalnietis e Abass, che mette la tripla sulla sirena, chiude il primo quarto sul +12 Milano (12-24).
La Betaland spara a salve in avvio secondo quarto e McLean la punisce mettendo il +14. Botta e risposta tra Delas, Pascolo, Diener e Hickman, che al 14° infila la tripla del +15 (16-31). La Betaland accorcia con il parziale di 4-0 firmato Laquintana e Kikowski, ma Simon e l’inchiodata di Raduljica valgono il nuovo +15. Diener e Delas tengono in vita i paladini, al contropiede di Kalnietis risponde Tepic, ma quattro di fila di McLean valgono il +17 (26-43 dopo 18’). La Betaland ci crede e il break di 5-0 in chiusura di secondo quarto con i due punti di presunzione messi a segno da Iannuzzi e la bomba di Archie in transizione vale il -12 (31-43). Il floater di Simon manda le squadre negli spogliatoi sul 31-45.
Raduljica apre il terzo parziale con il 2/2 dalla lunetta, la bomba di Archie riporta il -13 (34-47 dopo 21’), ma Milano costruisce un break di 0-9 firmato Pascolo, Raduljica, Hickman e Simon, che porta l’Olimpia sul massimo vantaggio, +22 (34-56 dopo 23’). Il fallo tecnico fischiato a Raduljica per proteste manda Kikowski in lunetta e Archie a inchiodare a due mani il -19 (37-56). Hickman 2/2, 360° di Ivanovic dalla media e la tripla di Berzins in transizione vale il -16 (42-58 dopo 26’). McLean realizza in fade-away, e Berzins e Ivanovic mettono il -14 (46-60 dopo 27’30’’). Delas lunetta ½, Berzins dalla media 49-60 dopo 28’ (parziale di 15-4). Macvan da sotto e l’1/2 di Hickman dalla linea della carità chiudono il terzo quarto sul 49-65. I siciliani non ne vogliono sapere di abbandonare i playoff senza aver lottato fino alla sirena finale. Così, 5 punti di Archie ed il canestro più fallo subito da Iannuzzi riportano i ragazzi di coach Di Carlo a Betaland sul -8 (57-65) al 33’. Come in Gara-3, però, è Macvan a chiudere le ostilità: prima un piazzato, poi due bombe e in mezzo un assist per Cinciarini. L’Olimpia va in semifinale a sfidare Trento non senza faticare. Onore a Capo d’Orlando, vera sorpresa di questo campionato e protagonista di una meravigliosa stagione.

Gabriele Ferruccio

Dal Taliercio alla semifinale scudetto, dalla Serie B/2 con i Bears Mestre di Roberto Casson all'assalto al titolo tricolore. Più di due lustri dopo aver iniziato la carriera da head coach sul parquet veneto, Maurizio Buscaglia guida il volo dell'Aquila Trento, prima squadra a entrare a vele spiegate nelle semifinali scudetto con il roboante 3-0 inflitto al Banco di Sardegna nel giorno della centesima partita in serie A. Un traguardo storico per Maurizio Buscaglia, designato anche a guidare l'Under 20 maschile ai prossimi Europei a Creta (15-25 Luglio). Una rivincita con gli interessi per l'eliminazione di due anni fa quando il Banco di Sardegna, rovesciando il fattore campo, eliminò i trentini (3-1) sempre nei quarti di finale:

Una stagione da incorniciare, esattamente l'esordio in serie A che Matteo Bonetti sognava per la sua Germani Brescia. Ieri ospite a Basket Time su Teletutto, il patron della Leonessa ha commentato il campionato appena concluso e spaziato su diversi temi, tra mercato e percentuali sulle riconferme in vista della prossima stagione:

InizioIndietro12345678910AvantiFine
Pagina 1 di 151

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB Copertina 31 FB

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd