top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

I rumors si accavallano ed è quasi certo che l'Orlandina, nella prossima stagione, giocherà almeno il Qualification Round di Basketball Champions League: l'ufficializzazione dovrebbe avvenire entro mercoledì.

Lunedì, 26 Giugno 2017 11:24

Vuelle Pesaro, preso Monaldi

Ieri la Vuelle ha ufficializzato la firma di Diego Monaldi, play di 185 cm per 78kg, classe 1993. Ecco le sue prime parole con la maglia di Pesaro:

Pietro Aradori ha ufficializzato ieri quello che non era un segreto di Pulcinella: il suo addio, inevitabile dopo il logorio dei rapporti e la polemica di fine maggio sugli italiani che «pensavano solo alle cifre». Come da copione contemporaneo, la guardia bresciana ha affidato il suo saluto ai social network, con un messaggio a società, squadra e tifosi sui propri profili Facebook e Instagram:

In quel di Caserta prosegue, senza soluzione di continuità, il tormentone legato al futuro della Juve: un tormentone che, oramai, ha assunto i contorni di una telenovela senza fine il cui regista si diverte evidentemente ad inscenare ripetuti colpi di scena. Di mezzo, la passione, il tifo, l'attaccamento del popolo di fede bianconera, davvero esausto di promesse non mantenute, di bugie con le gambe corte, di comportamenti enigmatici posti in essere da chi forse, in preda a manie di protagonismo, strumentalizza la Juve soltanto per balzare agli onori della cronaca.

Inizia una settimana importante per il mercato della Sidigas Scandone Avellino, una settimana nella quale dovrebbe arrivare qualche altro annuncio. Si tratterà di un nuovo atleta, o di un rinnovo? Presumibilmente sarà annunciata una nuova pedina del roster 2017-2018, con Andrea De Nicolao che è in pole position per il ruolo di secondo regista della Sidigas, dietro al neo acquisto Bruno Fitipaldo.

Lunedì, 26 Giugno 2017 08:52

Varese, futuro molto incerto

Una formula ibrida tra proprietà diffusa e socio forte per ridare ossigeno ad una Pallacanestro Varese reduce da 4 anni consecutivi col fiatone sul piano dell'equilibrio finanziario. L'obiettivo ultimo dell'operazione in fase di definizione per l'ingresso di Gianfranco Ponti nella governance del club non è soltanto quello di creare una grande scuola di basket giovanile mettendo a disposizione anche investimenti personali extra oltre al budget di 200mila euro per il vivaio biancorosso.

L'ufficialità dell'acquisto da parte della Grissin Bon Reggio Emilia di Leonardo Candi, ex giocatore della Fortitudo Bologna, è arrivata stamani mattina:

Stagione 2017-18 all'insegna del realismo per una Pallacanestro Varese costretta a fare i conti con una "spending review" (revisione delle spese) forzosa nell'estate in cui sono diversi i club ad alzare l'asticella del budget. Il taglio del 10% rispetto al 2016-17 porterà il totale delle spese biancorosse a 4,2 milioni di euro; il dato saliente resta però quello del monte-stipendi netti per i giocatori, che si aggirerà poco sopra gli 800mila euro, con un 20% di riduzione rispetto alla stagione passata nel totale contando l'innesto in corsa di Dominique Johnson.

La società ha ufficializzato l'ingaggio di Massimo "Cedro" Galli, che andrà a ricoprire il ruolo di vice allenatore della Vuelle alle spalle di Spiro Leka. Galli è nato a Varese il 26 agosto 1960; dopo aver terminato la carriera da giocatore nelle serie minori, nel 1994 è entrato a far parte dello staff della Pallacanestro Varese, prima nel settore giovanile e poi come vice della prima squadra, allenata in quel periodo da coach Carlo Recalcati.

Tomas Ress con la maglia di Siena, e ancor prima con quella della Virtus e della Fortitudo, aveva conquistato in bacheca qualcosa come 19 titoli, con quota 20 che è stata raggiunta grazie al tricolore conquistato da capitano della Reyer Venezia. Nonostante questa lunghissima lista di titoli, capitan Ress, non è riuscito a nascondere la sua emozione per il successo ottenuto con l'Umana e, a fine partita ancora con la coppa in mano, ha concesso questa intervista in cui ha fatto il punto sulla sua stagione e sulla sua carriera.

Giovedì, 22 Giugno 2017 09:14

La Dinamo Sassari saluta Monaldi

Dopo due settimane di arrivi, è arrivata la fase dedicata alle partenze degli italiani per la Dinamo Sassari, mentre tra gli americani della stagione passata, David Lighty si è già accasato in Francia all' Asvel Villeurbanne. Sicuro l'approdo del play Monaldi a Pesaro; il giocatore di Latina ha rescisso il contratto triennale che aveva firmato l'estate scorsa con Sassari. A Pesaro farà il cambio e non più il "terzo play" con minutaggio ridottissimo: appena 57 minuti in campionato e altrettanti in Champions nella stagione 2016/2017. Anche nei saluti Monaldi si è mostrato un signore:

Si è presentato a tutti i tifosi reggiani dopo aver già effettuato i primi allenamenti della sua esperienza appena cominciata con la maglia della Grissin Bon Reggio Emilia: Niccolò De Vico è stato indicato da tutti gli addetti ai lavori come il "guerriero" che dovrà trascinare la squadra di Menetti, o quantomeno risultare uno dei punti di riferimento del team biancorosso nei prossimi anni, considerando che il club emiliano ha riposto nell' ala ex Biella grande fiducia, facendogli firmare un pluriennale da "2+2". Segno che il classe 1994, presentato ieri sera a "lo stoRE" in piazza Prampolini, viene considerato dallo staff della Pallacanestro Reggiana come un elemento di assoluta affidabilità e prospettiva, considerata anche la giovane età.

Futuro in Turchia per Norvel Pelle? Il centro caraibico, in procinto di scegliere la franchigia NBA con la quale disputare le Summer Leagues e ancora sotto contratto con la Pallacanestro Varese, è in procinto di ricevere una maxi-offerta da un club turco che disputa l'Eurocup (Galatasaray, Darussafaka e Tofas Bursa le 3 iscritte) con lo stipendio raddoppiato rispetto a quello previsto dal contratto con Varese per il 2017-18 e relativo buyout da 75mila dollari versato nelle casse del club di piazza Monte Grappa. Intanto l'ex reggiano Achille Polonara e attuale giocatore della Dinamo Sassari con la quale ha appena firmato un accordo 2+1, giocherà la Summer League di Las Vegas con i Milwaukee Bucks.

 

Il primo colpo di Venezia per la Champions è già stato sferrato da un paio di mesi: è Paul Biligha, il centro di 2 metri in uscita da Cremona che sarà al raduno azzurro dopo una stagione assai positiva. Casarin cerca giocatori che facciano gruppo, lavorino senza pensare all'ego: "Prendete Ortner, è rimasto fuori per quasi tutti i playoff e una volta in campo è stato il migliore in gara 3", ricorda il presidente. Che punta alle conferme, da contratto, di Haynes ed Ejim, mentre per Peric sembra sia scontata la permanenza a Venezia. Due giorni dopo essere diventata Campione d'Italia, l'Umana Venezia si rimette subito al lavoro su mercato, per affrontare la prossima stagione, con un titolo da difendere e con la voglia di rivincita in Champions League, quando l'esperienza veneta si fermò alle semifinali contro Tenerife.

 

Trattenere un Mvp non è mai facile; perché quando in una stagione sei il migliore, gli occhi finiscono inevitabilmente tutti su di te, come nel caso di Marcus Landry. Ebbene, la Germani è riuscita nell'impresa: Landry si è legato ancora a Brescia con un biennale; Marcus, l'aveva detto sin dal primo momento che la precedenza l'avrebbe avuta Brescia su tutte le offerte che gli sarebbero arrivate e che gli sono arrivate, anche da squadre che gli avrebbero consentito di giocare le coppe.

Fatto tutto; Cantù è regolarmente iscritta al campionato. Non che ci fossero dubbi, anzi, ma la prima scadenza della nuova stagione, per forza, mette sempre un po' d'ansia. Invece, nella sede di Cantù, in segreteria e dintorni sono state fatte le cose per bene e ieri, in tempo più che utile, sono stati consegnati i documenti richiesti. Dalle carte bollate al mercato. Va risegnalato l'interesse sempre più forte per Brian Sacchetti (l'offerta canturina supererebbe quella di Reggio Emilia) e Andrea Crosariol. Renato Pasquali, intanto, dopo il no a Gerasimenko ieri si è accasato a Forlì, ma Cantù non sta con le mani in mani e in pratica ha chiuso l'accordo con Pierfrancesco Betti, che farà il GM con compiti allargati alla segreteria.

 

L' Umana Reyer Venezia è campione d'Italia di basket; la squadra di Walter De Raffaele chiude la serie di finale scudetto sul 4-2 vincendo gara 6 in casa di Trento con il punteggio di 81-78. Per Venezia è il terzo scudetto nella storia del club, dopo i due vinti nel 1941-1942 e nel 1942- 43. Anche Giovanni Petrucci, presidente della FIP, ha voluto congratularsi con la società veneta per l'incredibile traguardo raggiunto:

Martedì, 20 Giugno 2017 22:52

Venezia vince gara 6 ed è campione d'Italia

La Reyer è nella storia: PalaTrento espugnato e i lagunari sono i campioni d’Italia

È la Reyer Venezia la regina d’Italia: i lagunari espugnano il PalaTrento con il punteggio di 81-78, vincendo uno scudetto dopo 74 anni di digiuno e lo fa al termine di una partita non adatta ai deboli di cuore. Melvin Ejim MVP delle Finals.
Avvio di gara decisamente frizzante, con Hogue e Peric a scuotere il ferro con due schiacciate, mentre Ejim è concreto in attacco, portando i suoi sul 6-11. Forray getta il cuore oltre l’ostacolo, recuperando a suon di triple e Gomes chiude il primo periodo impattando a quota 17 con una bomba. Nel secondo quarto, Batista apre con un canestro e fallo, ma i padroni di casa si accendono con una sequenza di triple, su firma di Craft e Forray, che alimentano il break di 14-0, che porta la truppa di Buscaglia sul 31-20. La risposta veneziana è nelle mani di Ress e Haynes, che siglano sette punti e l’Umana si porta sul -5 a metà quarto. Stone trova il fondo della retina dall’arco, seguito a ruota da Filloy e Venezia vede il sorpasso, ma Craft manda le squadre negli spogliatoi con due liberi per il 36-35.
Venezia torna in campo con il piglio giusto, trovando due triple su firma di Filloy e Ress che gelano Trento e si porta sul 38-43. Craft tiene i suoi in scia, ma Bramos è scatenato e le sue triple mandano in estasi la Reyer, che vola sul 42-54 a tre minuti dalla fine del terzo quarto. Flaccadori inizia a tamponare l’emorragia, imitato da Forray e Sutton che, dalla lunetta, limano il divario e il terzo periodo si chiude sul 51-56, pro Venezia. I lagunari puntano dritti allo scudetto, aprendo l’ultimo parziale con 5 punti per andare sul 51-61, ma la Dolomiti Energia non è ancora morta e resta sul -7, prima della tripla da distanza siderale di Haynes a sette minuti dalla conclusione, che riporta Venezia su +10. A metà quarto gli orogranata non riescono ad ipotecare la sfida e i padroni di casa si riavvicinano pericolosamente, raggiungendo il -5 con rubata e liberi di Sutton. Stone ridà linfa e ossigeno ai suoi con tre liberi e l’assist per la schiacciata di Peric: a tre minuti dalla sirena finale, i veneti guidano di otto lunghezze, ma Trento prova a fare leva sul bonus e sui problemi di falli che attanagliano Venezia, toccando il -4 con Hogue con 2:40 da giocare. Il finale è, a dir poco, incandescente: Sutton trova il -1 a dieci secondi dalla fine, Haynes non sbaglia un colpo e la Reyer è campione d’Italia 2017con il punteggio di 78-81!

Giorgio Giovannini

Aspettando l'arrivo a Milano, previsto a fine mese, del nuovo allenatore, Simone Pianigiani, l'EA7 Milano si muove sul mercato. Lasceranno l'Olimpia Hickman, McLean, Macvan e Raduljica. L'Olimpia ha già rafforzato il reparto lunghi con il francese Amath M'Baye e dell'americano Patrie Young. Prende quota l'interesse per un grande ex, Curtis Jerrells eroe dello scudetto 2014 e nella stagione appena passata, ha giocato nell'Hapoel Gerusalemme, l'ex squadra, fresca campione di Israele, di Simone Pianigiani.

 

Con un budget ridotto e risicato, Brindisi dovrà abbandonare qualsiasi sogno di gloria, puntando "solamente" al mantenimento della categoria. La decisione presa dal main sponsor Enel di continuare sì il supporto alla società pugliese per i prossimi due anni, ma con riduzione economica dell'importo, per consentire la ricerca e l'ingresso di nuovi sponsor prima della conclusione del rapporto di sponsorizzazione, che avverrà alla fine del biennio 2017/2019, ha fatto ovviamente storcere il naso alla dirigenza biancazzurra.

Né la matematica né la statistica danno per spacciata una Dolomiti Energia Trento che questa sera proverà a riaprire la serie scudetto che vede ora avanti la Reyer Venezia per 3-2. La squadra di Maurizio Buscaglia è tornata ieri al lavoro con la giusta determinazione per provare a raccogliere quel successo che le è stato tolto in gara 5 dall'incredibile bomba di Bramos, con la consapevolezza però che nessun errore le sarà più perdonato. Dalla parte dell' Aquila Trento ci saranno un PalaTrento sold out e la statistica: in una serie di playoff al meglio delle 7 gare, infatti, è accaduto 11 volte che si giocasse gara 5 con le squadre sul 2-2 e nella maggior parte dei casi chi ha perso la gara sul 2-2 ha poi vinto la serie. Anche i numeri sembrano quindi dare speranze alla banda di coach Maurizio Buscaglia che, dall'alto della sua esperienza, non si rammarica per una gara 5 clamorosamente sciupata ma si dimostra ben concentrato in vista del sesto atto della serie:

Settimana importante sul fronte societario per la Vuelle Pesaro; si terrà infatti il CDA di Consultinvest per decidere se l'azienda accetterà di restare come secondo sponsor e comparire sulle maglie da gioco. Pesaro e il direttore generale Ario Costa, attendono una risposta in questi giorni. Inoltre la Vuelle presenterà uno dei suoi due nuovi consorziati, "reclutati" dal presidente Amadori, mentre il secondo sarà comunicato l'ultima settimana di giugno). E continua, su più fronti, la ricerca del main sponsor che ad oggi è forse la più indietro di tutte e non ha né un nome né un volto.

Martedì, 20 Giugno 2017 12:20

Dinamo Sassari: l'obiettivo è Jones

Il centro Shawn Jones per completare un quintetto di grande atletismo e una squadra ringiovanita e con tanti giocatori affamati in cerca del lancio definitivo. Ormai la scelta per il ruolo di pivot titolare è fatta e la trattativa dovrebbe essere chiusa in settimana. La Dinamo vuole il giocatore inseguito l'estate scorsa e poi perso per l'intervento dell'Hapoel Gerusalemme del coach Simone Pianigiani. Statura non eccelsa (203cm per 107kg) ma grande potenza e dinamismo, con un talento particolare per i rimbalzi, Jones sembra il giocatore ideale per chiudere uno starting five tutto nuovo.

Martedì, 20 Giugno 2017 12:17

Si complica la pista Amar Alibegovic

Mentre si attende ad ore la firma sul contratto che legherà, probabilmente per i prossimi tre anni, Leonardo Candi alla Pallacanestro Reggiana, il DS Alessandro Frosini vede probabilmente sfumare uno dei giocatori maggiormente seguiti dalla società di Reggio Emilia nelle ultime settimane. Parliamo di Amar Alibegovic, il giocatore di origine bosniaca, seppur nato in Italia, che avrebbe deciso di proseguire gli studi negli States, nello stesso college che ha visto protagonista Federico Mussini nelle ultime due stagioni, ovvero a St John's.

Martedì, 20 Giugno 2017 12:14

Reyer Venezia, lo scudetto è a un passo

Questa sera potrebbe essere la sera dei miracoli per il basket di Venezia; perché arriva la giornata del primo match point scudetto, una sfida che l'Umana gioca questa sera a Trento, dopo il trionfo di domenica sera al Taliercio. Grazie a una rimonta nell'ultimo quarto (22- 11) Venezia si è imposta in gara 5 della finale scudetto battendo Trento 65-63 e portandosi così nuovamente avanti (3-2) nella serie. Decisiva la tripla messa a segno da Bramos a 6" secondi dalla sirena finale. Alla Dolomiti Energia, che ha pagato il pessimo finale con appena due punti siglati negli ultimi cinque minuti di gioco, non sono bastati i 17 punti di Hogue e i 16 di Craft. Il più prolifico per Venezia è stato Haynes con 13 punti (11 di McGee), nella serata in cui Ress diventa il primatista assoluto di presenze nei playoff salendo a quota 148 e staccando Pittis; agli ospiti non bastano i 17 punti di Hogue, top-scorer della serata:

Partiamo delle parole di Vincenzo Esposito per spiegare la situazione in casa biancorossa. El Diablo è stato molto chiaro: "Voglio giocatori motivati, che scelgano Pistoia perchè convinti che sia la migliore soluzione per la loro carriera. Non vogliamo fare aste per nessuno." In buona sostanza la The Flexx non è un ripiego né tanto meno l'ultima spiaggia a cui aggrapparsi. Detto questo chi è indeciso o tira troppo la corda non fa al caso di Pistoia;

Patric Young, 25enne centro americano di 209 cm, è la prima novità della EA7 Milano targata Simone Pianigiani. L'Olimpia ha trovato un accordo su base biennale, chiudendo un inseguimento che durava da due anni; infatti anche nell'estate 2015 l'Emporio cercò di mettere le mani sul pivot in uscita da un'ottima stagione al Galatasaray, ma Young, dopo alcuni tentazioni, preferì l'offerta dell'Olympiacos con cui ha giocato per due stagioni.

"Le vacanze sono finite. Mia moglie è tornata a casa dopo un paio di settimane passate insieme a nostra figlia. Ora sono al college col quale collaboro da anni per la crescita cestistica e culturale dei ragazzi che vengono qua tutte le estati. Ma i ritagli di tempo sono tutti per la Vuelle e con Cioppi ci sentiamo più volte al giorno. Il 28 giugno sarò di ritomo a Pesaro. Dobbiamo sbagliare il meno possibile, non solo a livello tecnico, ma anche umano: non si tratta di mettere insieme soltanto gente che gioca a pallacanestro, ma persone con la testa giusta, elementi con caratteristiche che fanno squadra. La costruzione di un gruppo vale una bella fetta di stagione, perché non ti va sempre bene se cerchi di mettere a posto le cose a stagione in corso. Quando hai pochi soldi,a maggior ragione non devi avere fretta per fare scelte ponderate." Così Spiro Leka, ancora dall'altra parte dell'oceano, racconta le sue prime sensazioni da capo allenatore della Vuelle, con una sostanziale differenza rispetto ai mesi scorsi che portarono alla salvezza: qui c'è da costruire una squadra, forse anche daccapo, se le risorse resteranno quelle attualmente a disposizione. Ecco l'intervista al coach albanese, realizzata "Dal Resto del Carlino":

InizioIndietro12345678910AvantiFine
Pagina 1 di 157

la storia degli europei di pallacanestro

playersprofile

mental2

copertina

Cerca

SB Copertina 31 FB

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!