top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Mercoledì, 19 Aprile 2017 15:26

The Flexx Pistoia, parla il ds Michele Stilli

 

La sconfitta a Cantù nell'ultima giornata di campionato, non ha certo abbattuto la The Flexx Pistoia, che nonostante la sconfitta mantiene ancora l'ottavo posto e per il momento è suo l'ultimo piazzamento in chiave playoff. La prestazione contro la squadra lombarda è stata al di sotto delle potenzialità della The Flexx, anche se la partita s'è decisa per Cantù con un tiro allo scadere del tempo regolamentare. Ora Pistoia non può più sbagliare; deve vincere tutte e tre le partite restanti per non avere brutte sorprese alla fine della regular season. A parlare della partita contro Cantù e delle situazione in casa The Flexx, ci ha pensato il ds biancorosso, Michele Stilli:

" Diciamo che ora dipendiamo un pò di più anche dai risultati delle altre squadre. Vincere a Cantù voleva dire che era sufficiente fare punti nelle due gare casalinghe ora questo potrebbe non bastare. Se Brindisi dovesse vincere queste ultime tre partite e Capo d'Orlando ne vincesse due su tre noi saremmo costretti a vincerle tutte per essere sicuri di entrare nei playoff. Sono d'accordo con il nostro coach quando dice che bisogna pensare a vincere le nostre senza fare tanti calcoli. Se pensiamo ai nostri prossimi avversari ce ne rendiamo subito conto. Pesaro è andata a vincere a Brindisi per cui non è proprio la squadra che puoi battezzare come facile da battere. Stanno dando tutto per conquistare la salvezza per cui affronteranno ogni partita come se fosse l'ultima e per noi sarà un impegno decisamente delicato. Dovremo giocare una grande partita perchè avremo di fronte un avversario che sicuramente lo farà e noi dobbiamo essere pronti a rispondere. La sconfitta di Cantù ha solo fermato la striscia positiva di risultati, ma non quella delle prestazioni. A Cantù abbiamo giocato un'ottima partita avendo la possibilità di vincerla e la sconfitta è arrivata, appunto, con un tiro all'ultimo secondo. E questo è l'aspetto più importante sul quale dobbiamo fare leva. La squadra è cresciuta, ha acquisito personalità e consapevolezza dei propri mezzi e in questo finale di stagione sono aspetti che possono tornare utili. Come ho detto, però, non andiamo troppo avanti, pensiamo intanto al match contro Pesaro che non è un pensiero di poco conto, poi guarderemo alla prossima partita. I calcoli e le tabelle non portano a niente solo a disperdere energie inutilmente."

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB COP FB 30

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd