top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Martedì, 16 Maggio 2017 10:42

Le pagelle di Avellino

6 ZERINI: Lo 0/3 ai liberi con cui comincia dice molto sul suo momento di difficoltà offensivo. Il canestro non lo vede e non lo cerca, sarà anche perchè è molto preoccupato di tenere difensivamente la straripante batteria di lunghi ospite, ed in difesa svolge un lavoro nettamente migliore. Se tornasse a splendere anche in attacco farebbe fare il definitivo salto di qualità ai lupi.

7,5 LOGAN: La prima tripla arriva nel terzo quarto, ed è quella del -1. Il primo canestro e fallo arriva invece a 1.40 dalla fine e segna il sorpasso di Avellino. In mezzo c'è uno straordinario lavoro in attacco che piega gli avversari e mette la palla del match a disposizione di Avellino già domani. Tutto un altro giocatore quando deve preoccuparsi solo di fare canestro e non di gestire, non ha gli istinti del playmaker. E' arrivato per fare la differenza, l'ha fatta.

7 LEUNEN: Essenziale con 3/5 da tre e tanta attenzione a rimbalzo, che gli permette di avere la meglio anche su avversari più dotati fisicamente. Quando non è aggressivo sull'entrata dei giochi in attacco rende la vita fin troppo facile ad una difesa reggiana molto più accorta e preparata rispetto a quella vista in gara 1. Si rende protagonista suo malgrado del fischio che potrebbe cambiare la gara.

6,5 CUSIN: I due falli nei due minuti iniziali ne pregiudicano sensibilmente impatto e rendimento. Con un Wright così condivide con Fesenko e gli altri lunghi la difficoltà di correr dietro ai pariruolo emiliani, e sembra proprio che Menetti avesse preparato la gara in questa direzione. Un quarto fallo molto dubbio lo toglie definitivamente dalla gara.

6 RANDOLPH: Un po' insicuro, non riesce mai a trovare fluidità in attacco e ferma troppo l pallone. Tira quando dovrebbe passare e viceversa, però i canestri che mette sono tutti pesantissimi.

6 OBASOHAN: Di fiducia. Entra nelsecondo tempo e nei 5 minuti totali sembra piuttosto impreparato alla rarefatta aria da playoff.

7,5 FESENKO: Immaginare un'altra prova così di sostanza da parte del gigante ucraino a 48 ore dalla straordinaria gara 1 era da inguaribili ottimisti. Fesenko smentisce tutti e registra una doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi, smontando tutte le certezze tecniche di Menetti e frustrando i poveri lunghi emiliani.

6,5 THOMAS: Gioca ad alto livello solo un tempo, il primo. Comunque molto importante perché mette subito in difficoltà Kaukenas portandolo vicinissimo a canestro e nell'abulico attacco biancoverde iniziale la sua ricezione spalle è comunque una delle poche opzioni cavalcabili con continuità. Le percentuali non lo aiutano, così come non aiutano un paio di palle viscide che non è riuscito a controllare.

6,5 GREEN: Marques compensa la scarsa vena in regia di Logan, che quando è costretto a portar palla perde lucidità e si perde in inutili palleggi. Prezioso dalla distanza ma sopratutto molto più maturo in difesa, dove pur soffrendo Della Valle sembra aver imparato dagli errori dello scorso anno.

 

 

 

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB Copertina 31 FB

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

27-05-2017

Varese, ecco Okoye

logo

 

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!