top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Mercoledì, 17 Maggio 2017 09:26

Germani Brescia: ecco il pagellone di fine anno

Marcus Landry 9.5: L'Mvp e capocannoniere del campionato era arrivato a Brescia circondato da non poca diffidenza perché reduce da una retrocessione in Spagna con il San Sebastian e perché, secondo alcuni addetti ai lavori, a 31 anni non aveva più stimoli per rimettersi in gioco in un campionato competitivo come quello italiano. Ha tappato la bocca ai detrattori. Numeri: 30 presenze, 33' di media, 587 punti (19.6), 50% da 2,40.1% da 3,80 % ai liberi e 4.6 rimbalzi.

Luca Vitali 9: Argomentarlo oggi può far sorridere, ma la verità è che anche su di lui c'erano grosse perplessità. Reduce da una stagione tormentata a Cremona per via di un problema al piede, dicevano che in settimana si allenava poco e che non sapeva fare gruppo. I soliti detrattori. Si è dimostrato invece un impeccabile direttore d'orchestra. Tra le tante perle stagionali c'è stato il record di assist (18 sia contro Cremona che contro Pesaro) nel campionato italiano. I numeri: 30 presenze, 33' di media, 213 assist (7.3 di media, il migliore del torneo), 255 punti (8.3), 48% da 2, 33% da 3,82% ai liberi, 3.7 rimbalzi.

David Moss 9: Capitano, mio capitano. A tratti ancora più decisivo che in A2 nonostante un problema al ginocchio che si è trascinato per grande parte del girone di ritorno e che l'ha costretto ad operarsi l'altro ieri. I numeri: 26 presenze, 32.4' di media, 275 punti (10.2), 43% da 2, 37% da 3, 73% ai liberi, terzo miglior recupera palloni del campionato (1.7), 5 rimbalzi di media a gara.

Michele Vitali 8: Reduce da due retrocessioni consecutive (Caserta e Virtus Bologna), stava giocando la sua stagione più matura come sesto uomo di lusso. Peccato che la rottura dello scafoide l'abbia tolto di mezzo già alla sesta di ritorno. I numeri: 20 presenze, 22.5' di media, 195 punti (9.8), 44%da 2, 43% da 3, 69% ai liberi, 2.6 rimbalzi, 1.2 assist.

Lee Moore 8: Splendida sorpresa stagionale, anche se in verità nel girone di ritorno è un po' calato, ma stiamo pur sempre parlando di un ragazzo di 21 anni uscito da due anni e mezzo di College. Valutato terzo miglior giovane del campionato. Energia clamorosa, tiro ancora da costruire soprattutto dalla lunga distanza. I numeri: 28 presenze, 26' di media, 363 punti (13.1), 54% da 2, 39% da 3, 86% ai liberi, 5.2 rimbalzi.

Franko Bushati 8: Quello «che fa fatica a giocare in B, che non può giocare in A2» è stato l'unico della vecchia guardia insieme a Moss a dimostrare di poterci stare in Seria A e non solo come specialista difensivo. Finale di stagione da protagonista, quando le rotazioni si erano accorciate. I numeri: 30 presenze, 13.9' dimedia, 109 punti (3.6), 47% da 2, 22% da 3, 60.6% ai liberi, 1.4 rimbalzi.

Christian Burns 8: Il suo merito è stato l'aver dato una scossa alla squadra nel momento più difficile. Arrivato a Brescia dopo 5 partite, con la squadra ultima in classifica, è stato subito un fattore. Dopo la Coppa Italia ha accusato un calo anche per via di problemi fisici. I numeri: 25 presenze, 23.1' di media, 284 punti (11.4), 51% da 2, 30% da 3, 66% ai liberi, 6.7 rimbalzi.

Jared Berggren 7: Non bello da vedere, ma pivot di sistema e quindi prezioso: 30 presenze, 22.5' di media, 237 punti (7.9), 62% da 2, 45% ai liberi, 5.3 rimbalzi.

Michal Michalak 6.5: Ha giocato solo l'ultima giornata, ma con grande personalità: 13 punti (2 bombe) in 34'.

Marco Laganà 6: Ha cercato di dare una mano, ma gli infortuni alle ginocchia si sono fatti sentire. I numeri: 10 presenze, 9.1' di media, 1.5 punti. Meglio da 3 (4/14) che da 2 (1/9), 0.6 assist.

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB Copertina 31 FB

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

27-05-2017

Varese, ecco Okoye

logo

 

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!