top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

Mercoledì, 17 Maggio 2017 22:08

Leunen sulla sirena: Avellino in semifinale

Come a voler chiudere un cerchio, la stagione di Reggio Emilia finisce nello stesso modo in cui era iniziata: quando Leunen sulla sirena ha regalato i due punti del sorpasso alla Sidigas e il definitivo 0-3 che manda in semifinale la Scandone, i pensieri sono inevitabilmente tornati a quella sera di settembre al Forum di Assago quando fu Joe Ragland ad estromettere la Grissin Bon dalla Supercoppa con un buzzer beater.
Il boccone stasera è ancora più amaro per la Reggiana dopo tutta una partita passata a inseguire e condotta appunto solo nei minuti finali prima della beffa.
Menetti sceglie ancora Needham e Kaukenas in quintetto lasciando a sedere il capitano Aradori, scelta rivisitata immediatamente dopo il parziale di 0-7 in avvio per Avellino ricucito in parte da Della Valle e De Nicolao che rispondono alla precisione dall'arco di Thomas a chiudere il primo quarto con la Sidigas avanti di 4 lunghezze.

Si rivede Fesenko nel secondo che però si mette in mostra solo per gli errori ai liberi, 4 stasera su 4 tentativi, mentre Ragland fa ben più bella figura con due bombe in fila riporta sul +9 i suoi e costringe Menetti al time out.
Un impatto positivo sul match lo ha il giovane Reynolds che insieme all'onnipresente Aradori (partita da 22 punti e 50% da tre) riporta sotto ancora una volta la Grissin Bon grazie anche al fallo antisportivo di Fesenko; all'intervallo lungo è 43-45

Nuovo avvio shock per Avellino nel secondo tempo che continua a sparare da fuori con un mostruoso Ragland (6/7 con 21 complessivi) e il solito Logan da 11 punti e 8 rimbalzi.
Reggio risponde con la tripla di Della Valle e il canestro di Aradori che valgono il primo pareggio della serata a quota 54, seguiti da una nuova realizzazione dall'arco della guardia di Alba (chiuderà a 18 punti) e dall'alley-oop di Julian Wright che esalta il PalaBigi e costringe Sacripanti al time out.
Il minuto fa bene alla Sidigas che infila un nuovo 7-0 di parziale con Green e Leunen tamponato solo parzialmente da Riccardo Cervi che chiude il quarto sul 63-66

Ultima frazione che inizia nel segno di Adonis Thomas che dall'arco realizza l'ennesimo allungo irpino vanificato dalla coppia Cervi-Aradori che tengono la Reggiana sotto di uno.
È il momento di Marco Cusin che sale in cattedra con due liberi a bersaglio e una stoppata clamorosa che apre la strada a Ragland per il +5 Avellino. Reggio non si arrende e azzanna la partita con i tre punti di Needham e il canestro di Wright per il pari a 77 poco prima prima del dramma sportivo che si consuma nell'ultimo minuto e mezzo, quando Thomas fa 1/2 dalla lunetta mentre dall'altra parte Kaukenas è più preciso e scrive +1 Grissin Bon.
I biancorossi difendono bene e recuperano palla, ma Della Valle sbaglia con una manciata di secondi sul cronometro; errore punito da Maarten Leunen proprio sulla sirena per il clamoroso 79-80 che chiude la serie in favore di Avellino nel modo più crudele possibile in questo sport.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 22, Needham 6, Polonara 2, Reynolds 6, Della Valle 18, De Nicolao 7, Kaukenas 4, Cervi 8, Wright 4, Williams.
SIDIGAS AVELLINO: Zerini , Ragland 20, Green 8, Logan 11, Esposito, Leunen 8 , Cusin 8, Severini, Randolph 8, Fesenko 6, Thomas 10, Parlato.


Alessandro Sala

right

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

copertina

Cerca

superbasket

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!