top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

Mercoledì, 14 Giugno 2017 10:03

Né Aradori, né Washington, la Dinamo vira su Randolph

Stufa di attendere notizie da Deron Washington (Torino) e Pietro Aradori (Reggio Emilia), la Dinamo Sassari punta su Levi Randolph di Avellino per la terza ala titolare del roster. Americano di appena 25 anni, Randolph è una guardia-ala di 197cm, che ha disputato un buon girone d'andata (quasi 12 punti di media col 43%) mentre con l'arrivo dell'ex biancoblù David Logan ha perso spazio e sicurezza, scendendo a 7.5 punti a partita. Non un grande rimbalzista, appena 3 a partita, ma un giocatore che sa fare tante cose, compresa difendere. Uscito dall'Università di Alabama non è stato inserito nel draft Nba e non ha impressionato nelle Summer League, così ha scelto i Maine Red Claws nella D-League dove ha fatto registrare 15 punti e 5 rimbalzi di media.

Quella di Avellino è stata la prima esperienza fuori dagli Stati Uniti. Evidentemente il coach-GM Federico Pasquini crede che Levi Randolph possa esplodere come titolare a Sassari. Al di là della scelta dei due pivot (titolare e cambio) se firma Levi Randolph, al Banco di Sardegna servirà un cambio per le due ali, un giocatore straniero di buona stazza, almeno sui due metri, che possa garantire 15-20' minuti di qualità e discreti punti nelle mani. Con l'eventuale chiusura della trattativa, la squadra sassarese avrebbe già quattro stranieri: il play Hatcher (Usa) e Stipcevic (Croazia), la guardia Bamforth (Usa con passaporto del Kosovo) e la guardia ala Randolph (Usa); restano quindi disponibili un posto da americano (o comunque extracomunitario) e due da comunitari. Gli italiani sicuri sono invece due: Devecchi e Polonara. Quasi certa la partenza in prestito di Ebeling, magari in A2 per avere minutaggio, resterebbero quindi tre posti: uno sarà occupato al 90% dal play sassarese Marco Spissu, anche se la decisione definitiva verrà presa dopo i playoff promozione che vede la Vrtus Bologna affrontare Trieste. Gli altri due italiani dovrebbero coprire quindi i ruoli di esterno e di lungo. Resta da capire se Pasquini vuole che almeno un italiano sia un giocatore discreto, come Lombardi (Pistoia) o Pini (Verona, ex Avellino) o se servono solo due buoni giocatori da allenamento come undicesimo e dodicesimo. Intanto new entry nella Dinamo vecchie glorie che giocherà il 25 giugno a Barcellona per l'All Star Legends Night 2: Gianmarco Pozzecco, ex play di Varese e della nazionale (argento ad Atene 2004) rinforzerà il gruppo con Rowe, Angius, Vanuzzo e Bonino.

right

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

copertina

Cerca

superbasket

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!