top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

Mercoledì, 14 Giugno 2017 21:12

Reyer corsara a Trento: vittoria esterna e fattore campo recuperato



Importantissima vittoria esterna dell’Umana Reyer Venezia, che riprende il fattore campo in Finale Scudetto, vincendo a Trento in Gara-3, con un quarto periodo giocato in maniera egregia, cavalcando l’onda di un ottimo Julyan Stone, protagonista inatteso in attacco, dove va a referto con tredici punti, pesantissimi, di cui la tripla nell’ultimo quarto che, di fatto, regala il trionfo ai lagunari. Gara-4 a venerdì, al PalaTrento.
Ortner solleva il sipario con quattro punti, al debutto in finale, dopo un prolungato turnover, che l’ha costretto a saltare cinque partite con Avellino e le prime due contro Trento, portando i suoi sull’1-4 iniziale. Successivamente, l’austriaco soffre l’atletismo di Gomes e Shields, che riportano avanti Trento, sull’11-8, ma Haynes dà il via al parziale di 12-0, che vale il +9 con il canestro di Viggiano (11-20), prima dei canestri di Forray e Shields sulla sirena, chiudendo il primo periodo sul 15-20. Nel secondo quarto, Venezia soffre la pressione difensiva dei bianconeri, facendosi travolgere dal parziale di 15-2 con Forray, Gomes e Flaccadori pericolosi in attacco, che siglano il 30-22, mentre la doppia cifra di vantaggio per Trento arriva con la tripla del capitano argentino a centottanta secondi dall’intervallo. Sul finale la Reyer prova a raddrizzarla, ma spreca possessi buoni, mentre Filloy evita il peggio con un buzzer dalla linea di centrocampo, per il 38-33 a metà partita.
Si torna sul campo del PalaTrento, gli ospiti cercano di avvicinarsi, con Ortner e Bramos, mentre Trento mantiene invariato il gap, grazie alle sortite offensive di Hogue, ma si accende Stone con otto punti, seguito da Haynes e McGee, che completano il sorpasso, portando Venezia sul +4. Negli ultimi istanti, McGee risponde a Forray con una brutale schiacciata, che chiude il quarto sul 53-56. Negli ultimi dieci minuti, l’equilibrio sembra regnare sovrano, con quattro punti di Craft, che porta a contatto i suoi, ma i compagni non imitano il play americano, mentre la Reyer alza le marce, dapprima con Ortner, mentre Stone piazza l’ipoteca definitiva a due minuti dalla fine con la tripla del 60-70. Gli ultimi minuti sono garbage time, Trento getta i remi in barca e Venezia vince con il punteggio di 67-73.

Giorgio Giovannini

right

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

copertina

Cerca

superbasket

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!