top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Martedì, 20 Dicembre 2016 17:35

L'Italia esce vincente da una battaglia durissima con la Finlandia... è semifinale!

Storica vittoria per l'Italia U18 che, col punteggio di 61-56 contro la Finlandia, si guadagna un posto in semifinale ed il pass per i prossimi Mondiali U19.

Il referto rosa arriva dopo una partita durissima, non spettacolare, ma di grande intensità. La Finlandia poteva sembrare un avversario maggiormente alla portata di quelli affrontati nel girone di qualificazione, ma la stazza e le estemporanee soluzioni dalla distanza degli scandinavi hanno messo in difficoltà i ragazzi di Capobianco, bravissimi ancora una volta a resistere in un secondo tempo in cui l'inerzia non era dalla loro parte.

CRONACA

Il quintetto iniziale azzurro è ormai una certezza: Penna-Moretti-Bucarelli-Oxilia-Lever. Così come è una sicurezza affidare i primi possessi al centro reggiano, che converte subito il primo pallone che gli capita per le mani. La Finlandia però inizia ad andare a bersaglio dalla distanza, una soluzione che era mancata ai finnici nelle prime giornate. Sul 4-10 per gli avversari, guidati da Kaukiainen in attacco e bravi a chiudere l'area in difesa, ci pensa Bucarelli a risvegliare i suoi con un pregevole palleggio arresto e tiro. Lever tiene gli azzurri in partita e li riporta anche in vantaggio (12-11 al minuto 8). Due canestri di Simioni chiudono il periodo ancora sopra di una lunghezza, 16-15.

Nonostante il reparto lunghi sia quello che crea maggiori grattacapi alla nostra formazione, sono i giocatori interni italiani a muovere il tabellino: ancora Simioni, poi Mezzanotte con un miracolo appoggiato al tabellone allo scadere dei 24". Il punteggio si blocca sul 22-19 per alcuni minuti, prima che Maxhuni si metta in partita con un bel crossover ai danni del malcapitato Visconti. Nyman prima e lo stesso Maxhuni poi vanno a bersaglio dalla lunga, rimettendo la Finlandia avanti. Un altro lungo italiano, il classe '99 Caruso, entra bene in partita: prima una sontuosa stoppata, poi qualche azione dopo un canestro sull'altra metà campo a seguito di un recupero.
Il primo tempo si chiude sul 27-27, con l'Italia imbrigliata in una partita a basso punteggio che non fornisce alcuna garanzia, soprattutto con l'imprevedibilità delle percentuali al tiro dei finlandesi.

Nel terzo quarto rientra Davide Moretti dopo una lunga assenza dal campo dettata dai falli. Il giocatore di Treviso mostra di essere un fuoriclasse a questo livello, prendendo per mano l'Italia e sfornando un parziale di 9-0 in apertura di periodo quasi in solitaria. Dall'altra parte risponde il solito Maxhuni (saranno 20 alla fine per il play finlandese). Gli attacchi si sbloccano in questa frazione e, come ci si aspettava, è l'Italia a trarne vantaggio. Coi liberi di Penna e Pajola gli azzurri prendono un margine di 5-8 punti, con il quale si chiude il terzo periodo (48-40).

Gli ultimi e decisivi 10' iniziano con un antisportivo a Simioni che fortunatamente non crea particolari danni, anzi, l'Italia si spinge anche sul +9 con Lever (52-43).
La Finlandia però non molla e ricomincia a colpire dall'arco, arrivando in men che non si dica ad un solo possesso di svantaggio. Moretti si becca un tecnico per proteste, ancora Maxhuni segna col fallo e riporta in vantaggio i suoi (52-53). Sul 54 pari gli attacchi si bloccano completamente per interminabili minuti. Capobianco chiama timeout a poco più di 60" dal termine, riuscendo a costruire un palleggio arresto e tiro per Moretti che lo manda in lunetta. Il figlio d'arte del coach di Varese manda però a bersaglio un solo libero, 55-54. Mezzanotte segna da 2 per il 57-54, Valtonen sbaglia una tripla importante che avrebbe dato la nuova parità. Oxilia, nonostante delle cattive percentuali ai liberi delle ultime partite, infila i 2 della staffa che danno il +5 a 10" dal termine. A niente serve la schiacciata di Polla (59-56). I liberi di Moretti fissano il punteggio sul 61-56... L'Italia è tra le prime 4 d'Europa e andrà ai Mondiali!

Difficile indicare i migliori in una partita in cui nessuno si è espresso al 100%, ma in cui ognuno ha tirato fuori un carattere e una voglia di vincere incredibile. Moretti è il top scorer con 14 punti, fondamentale il suo inizio di terzo periodo. Nonostante i problemi di falli e le 6 palle perse, l'Italia non sarebbe la stessa senza di lui. Bene Penna, in doppia cifra nonostante percentuali dal campo non eccezionali. Un plauso infine ai lunghi: Lever, Caruso, Simioni e Mezzanotte non avranno una doppia doppia di media, ma oggi hanno lottato contro avversari molto più grossi di loro senza fare mai un passo indietro.

Ma non è il momento di fare complimenti, appuntamento a domani, ore 16:45, per la semifinale contro la vincente di Francia-Bosnia per continuare a sognare.

Italia-Finlandia 61-56 (16-15, 27-27, 48-40)

Italia:
Penna 11, Caruso 4, Barbon ne, Visconti, Pajola 4, Oxilia 3, Moretti 14, Bucarelli 4, Baldasso, Lever 10, Simioni 6, Mezzanotte 5. All. Capobianco

Finlandia:
Waxlax E, Maxhuni 20, Gustavson 3, Innamaa, Kaukiainen 8, Nyman 6, Valtonen 7, Waxlax R, Haapoja ne, Barlund 2, Polla 4, Knihtinen 6.

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB COP FB 30

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

28-04-2017

Mercato Seria A

logo

 

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!