top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

banner1

Giovedì, 29 Giugno 2017 10:35

Chris Paul agli Houston Rockets... E intanto Phil Jackson lascia New York

E' avvenuta nel mercato NBA, la seconda incredibile trade che ha visto coinvolti due franchigie e ben 4 giocatori + 1 scelta al prossimo Draft nel 2018. I Rockets e i Clippers hanno effettuato uno scambio che ha scioccato grand parte dei tifosi NBA, anche se le parole della dirigenza di Houston nei giorni scorsi, aveva fatto presagire un grosso colpo di mercato in casa texana. E l'acquisto per tentar di ridurre il gap con Golden State è arrivato: Chris Paul nella prossima stagione giocherà con James Harden.

Paul ha esercitato l''opzione annuale sul suo contratto ed è stato scambiato per Patrick Beverley, Sam Dekker, Lou Williams e la prima scelta del 2018, che cercheranno di risollevare le sorti dei Clippers. L'accordo nasce dalla grande voglia di CP3 e di James Harden di giocare insieme. La trade finale vede Houston cedere Beverley, WIlliams, Dekker, Harrell e i contratti non garantiti di DeAndre Liggins, Darrun Hilliard e Kyle Wiltjer acquisiti appositamente per la trade oltre alla prima scelta 2018 (top-3 protected) e $661mila di cash consideration. In questo modo Houston ha ancora tutte le eccezioni e una trade exception importante. Oltre alla grande voglia di Cp3 di giocare con Harden e di cercare di vincere un anello, pare che una delle cause basi della rottura tra Paul e i Clippers sia stato il favoritismo di Doc Rivers nei confronti del figlio Austin: la goccia che ha scatenato il divorzio tra il giocatore e la società losangelina, è stato il rifiuto categorico di Coach Rivers a una possibile trade che avrebbe portato Carmelo Anthony e Sasha Vujacic a Los Angeles, mentre a New York sarebbe andati Austin Rivers, Jamal Crawford e Paul Pierce. Houston sarebbe anche intenzionata a liberarsi del contratto di Ryan Anderson: l'ala grande tiratrice ha un contratto di 19.6 milioni di dollari per il prossimo anno, per un totale di 61.3 milioni di dollari fino a Giugno del 2020. Tutto questo per cercar di liberare spazio salariale per Carmelo Anthony: New York, infatti, nonostante il proprietario James Dolan abbia licenziato Phil Jackson dal ruolo di Presidente, sarebbe intenzionata a cedere ugualmente Melo nelle prossime settimane. I Knicks non hanno però nessuna intenzione di risolvere il suo contratto perché sperano in qualche contropartita per lasciar cedere Melo. In caso di Buyout la metà preferita di Melo sarebbe Houston, e Houston avrebbe a quel punto, lo spazio necessario per poter firmare Anthony e diventare la principale antagonista a ovest dei Golden State Warriors.

right

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

copertina

Cerca

superbasket

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!