top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Lunedì, 19 Dicembre 2016 12:52

NBA: Nerlens Noel ai Cleveland Cavaliers?

Negli ultimi giorni nel mondo NBA si è parlato di un possibile arrivo di Nerlens Noel nel roster del Cleveland Cavaliers; questi rumors sono nati dopo che Chris Andersen, The Birdman, ha subito la rottura del crociato dopo l'allenamento di venerdì, infortunio che lo lascierà fuori dal campo per il resto della stagione. Con 2.2 punti e 2.6 rimbalzi di media a partita, Andersen non era certamente un elemento fondamentale per i Cavs, ma il suo infortunio ha lasciato un posto libero tra i "big men" sotto canestro; infatti Cleveland può contare solo su 3 giocatori in grado di ricoprire i ruolo di ala grande/ centro: Kevin Love, Tristan Thompson e Channing Frye. Ecco allora che i Cavaliers sono piombati sul mercato, alla ricerca o di una ala piccola forte in grado di dare qualche minuto di riposo a Lebron James durante i playoff, o di un centro/ala grande dalle grandi capacità offensive e difensive. Un giocatore che potrebbe far molto comodo a Lebron e compagni è Nerlens Noel, giovane prospetto di Philadelphia che quest'anno ha avuto un pò di problemi, sia a causa di piccoli infortuni, sia per la grande concorrenza sotto canestro nel roster di Philadelphia; i 76ers sono alla ricerca di una possibile trade per sfoltire il reparto lunghi e fin dall'inizio dell'anno si è parlato di una partenza o di Nerlens Noel o di Jahlil Okafor; entrambi sono giocatori dal talento immenso e nonostante la loro età hanno già dimostrato di poter lottare in NBA e di guadagnarsi il rispetto degli avversari. Durante le ultime partite di Philadelphia sembra che la dirigenza e lo staff dei 76ers abbiano deciso chi sacrificare ed è stato proprio Noel a manifestare tutta la sua frustrazione, soprattutto dopo i soli 8 minuti giocati nella partita di Venerdi notte e persa per 100 a 89 contro i Los Angeles Lakers:

"Ho bisogno giocare, ho bisogno di sentirmi un tutt'uno con il gioco e se gioco solo 8 minuti non è mi è possibile; questo è pazzesco, tutta la sua situazione è pazzesca, un buon giocatore come me non può stare in campo solo 8 minuti" ha detto Noel a fine partita "è una situazione surreale e tutta la dirigenza dei 76ers deve riuscire a capire questa situazione."

Noel è un giocatore infelice e tutte le società sanno che avere un giocatore infelice in squadra può essere un grosso peso; Cleveland ha bisogno di un "big man" e Nerlens può essere l'innesto giusto perchè è un ottimo protettore del ferro e un gran rimbalzista, e sarebbe sicuramente un giocatore in grado di far molta pià differenza rispetto al veterano "Birdman".
Ma perchè la scelta dei Cavs dovrebbe ricadere proprio su Noel? Noel è un giovane dal grandissimo prospetto; fisicamente è slanciato e molto alto, e ciò gli permette di essere un buon corridore a campo aperto e grazie alle sue capacità atletiche e fisiche arriva e protegge il ferro che è una meraviglia. Questo è il suo terzo anno in NBA e a soli 22 anni ha già fatto registrare ottime medie nel suo breve inizio di carriera: 11 punti e 9 rimbalzi di media a partita e come ho detto prima, in questi due anni ci ha dimostrato tutta la sua facilità e la sua bravura nel proteggere il ferro "amico", facendo registrare 1.7 stoppate di media a partita. Con le grosse lacune difensive di Kevin Love, Noel potrebbe essere un ottimo sostituto dell'ex giocatore dei Minnesota, soprattutto quando Cleveland necessiterà di una difesa forte e agguerrita sotto canestro. I vari problemi di spogliatoio e con la società, non hanno permesso a Noel di esprimere del tutto il suo enorme talento e a mio avviso, se messo in una situazione e in un contesto giusto, l'ex giocatore di Kentucky può far registrare prestazioni spaventose. Per questo motivo molte squadre sono interessate a lui. Perchè potrebbe finire ai CAVS? Philadelphia sicuramente non rinnoverà a NOEL il contratto a fine stagione o almeno non è intenzionato ad offrirgli un grosso contratto e quindi la franchigia della Pennsylvania sarà costretta ad iniziare una trade per liberarsi del giocatore; i Cavaliers sono alla ricerca di un nuovo giocatore e NOEL sembrerebbe essere l'uomo perfetto disponibile in questo momento nel mercato NBA. Inoltre i CAVS possono offrire a Phila un giocatore importante come Iman Shumpert e questa potrebbe essere la mossa giusta per portare il talento di NOEL in Ohio.

 

 Marco Mugnaini

 

 

Pubblicato in NBA

La stagione scorsa è stata la seconda peggior stagione per i Philadelphia 76ers, che hanno totalizzato un record di 10 vittorie e 72 perse. Ma come si suol dire, non tutto il male vien per nuocere; se da una parte i tifosi erano indignati dall'andamento della propria squadra, dall'altra potevano sorridere per il semplice fatto che Philadelphia, per il suo pessimo record, poteva avere la scelta numero 1 al Draft di questa estate, dove hanno selezionato Ben Simmons. La fortuna non ha sorriso però a Ben Simmons, che durante la pre-season si è fratturato il piede e sarà costretto a star lontano dal campo da gioco fino a Gennaio. Negli ultimi anni i 76ers sono stati letterlamente "in missione" per essere in fondo alla classifca NBA per potersi aggiudicare delle alte e ottime scelte ai Draft nell'intento di costruire una squadra talentuosa per il futuro. Nel corso di questi Draft, Philadelphia ha selezionato tre ottimi giovani pivot: Jahlil Okafor, Nerlens Noel e Joel Embiid. Joel Embiid è stato infortunato in queste ultime due stagioni, ed esclusa la pre-season di quest'anno, ha giocato in NBA solo una partita, quella di apertura di questa stagione. Uscito dal college, Embiid era da considerato da molti il nuovo Hakeem Olajuwon e onestamente se lo avete guardato giocare durante la summer league o se aveste la sua prestazione contro OKC, le previsioni non erano così sbagliate. Nonostante sia un giocatore dal possente fisico, ha una finezza nelle mani e un movimento di piedi degni della migliore point guard; il modello perfetto dell'atleta del futuro, che oltre al fisico, ha un ottimo tiro dalla distanza e la capacità di battere l'avversario in palleggio. Se i 76ers sono sicurissimi di puntare su Joel Embiid, meno sicuri sono su chi scambiare tra Nerlens Noel e Jahlil Okafor: Okafor è un puro giocatore da post basso, ottime a portare i blocchi e grande schiacciatore, ma non molto a ltro. Inoltre ha molte lacune difensive. Dall'altra parte Nerlens Noel è l'esatto opposto di Okafor; Noel è una vera bestia difensiva, mentre il suo gioco offensivo è attualmente limitato: è un giocatore molto simile a DeAndre Jordan, per il semplice motivo che può segnare quasi esclusivamente su azione di pick and roll(tagliando verso canestro dopo il blocco), in transizione o con un tiro dalla media distanza. Noel è più un'ala grande, e sarebbe il partner perfetto per Embiid; offensivamente parlando, mentre Okafor ha segnato la maggior parte dei suoi canestri in post basso o in transizione, e questo a causa della sua scarsa atleticità, ma nonostante ciò Okafor ha fatto registrare la scorsa stagione 17 punti di media a partita con 7 rimbalzi, 1.2 assist, 0.4 palle rubate e 1.2 blocchi e il 50% dal campo . Noel invece è un atleta pura che corre da una parte all'altra del campo senza mai stancarsi e anche se offensivamente è limitato, come abbiamo detto, al gioco in pick and roll e al gioco in transizione, nella stagione passata ha realizzato 11 punti di media a partita, conditi da 8 rimbalzi, 1,8 assist, 1,8 palle rubate e 1,8 stoppate di media con un 52% dal campo, dato migliorato rispetto al 46% della stagione 2014-2015. Secondo le statistiche e secondo le valutazioni di efficienza dei giocatori, entrambi sono giocatori al di sopra del livello medio NBA. Ma c'è un motivo se credo che Philadelphia dovrebbe scambiare Okafor; principalmente Okafor e Embiid sono due giocatori simili, due grossi pivot che amano giocare in post basso e ad avere due potenziali All Star nello stesso ruolo a pestarsi i piedi potrebbe non giovare ai Sixers; Okafor è più giovane di Noel e molto probabilmente anche di maggior talento e indubbiamente le altre squadra NBA sarebbe ben disposte ad organizzare una trade per portare nel proprio roster un talento come Okafor e Philadelphia potrebbe ottenere le ali tiratrici di cui ha tanto bisogno; Okafor la scorsa stagione ha subito qualche infortunio, giocando solo 52 partite. Secondo un mio personalissimo parere se Philadelphia deciderà di scambiare qualcuno, questo sarà Okafor; ma queste sono supposizioni da rimandare ad anno nuovo, verso Gennaio/Febbraio 2017, visto che Noel ha subito un infortunio e dovrà star fuori 3/6 settimane.

 

 

 Marco Mugnaini

 

 

Pubblicato in NBA
Domenica, 23 Ottobre 2016 18:12

Sixers: si ferma Noel

 

Un intervento chirurgico breve ma necessario: Nerlens Noel ha dovuto trattare un'infiammazione al ginocchio, il che lo costringerà al riposo per un periodo compreso fra le tre e le cinque settimane. 

Pubblicato in NBA
Lunedì, 26 Settembre 2016 16:45

Noel attacca la dirigenza dei Sixers

 

 È giovane, e non le manda a dire. Nerlens Noel attacca in maniera chiara e decisa le scelte della società di Philadelphia: 

 

Pubblicato in NBA
Venerdì, 03 Giugno 2016 21:48

Pronta la mega-trade fra Hawks e Sixers

 

Secondo Yahoo Sports, i Sixers e gli Hawks sono in trattative per uno scambio che potrebbe cambiare gli equilibri societari: non solo Jeff Teague e Nerlens Noel, ma anche Ish Smith, Jahlil Okafor, Dennis Schroeder, Robert Covington e Nik Stauskas potrebbero finire in una mega-trade che rivoluzionerebbe entrambi i roster. 

Pubblicato in NBA
Venerdì, 27 Maggio 2016 22:26

Rebuild Sixers: sul mercato i pezzi grossi?

 

Paradossale? Può essere. Ma non è detto sia la scelta sbagliata: a quanto sembra, la dirigenza Sixers sarebbe intenzionata a mettere sul mercato sia Okafor che Noel, i due migliori prospetti del roster. Probabilmente non se ne andrebbero entrambi, ma c'è nel contempo molta attenzione per ciò che succederà al prossimo Draft e si sente il bisogno di qualche "sacrificio".

Pubblicato in NBA

 

Tutto risale al 2014, quando Nerlens Noel prende in affitto un'abitazione fuori città, lasciandola però in condizioni terrificanti, secondo il proprietario. TMZ infatti ha divulgato la notizia della denuncia sporta ai danni del giocatore dei Sixers che non solo avrebbe danneggiato gravemente lo stabile, non solo avrebbe lasciato tracce di marijuana e altre "sporcizie", ma che lo avrebbe anche minacciato di morte. 

 

Pubblicato in NBA

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB COP FB 30

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!