top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 11:02

TOP100 2017: N.1 Livio Proli

(Presidente Olimpia Milano)

Come tutti i grandi manager è uno che non ha paura a prendere decisioni difficili: dopo avere rinunciato a Daniel Hackett e Nicolò Melli e affidato ad Alessandro Gentile la ricostruzione della sua Olimpia, subito riportata alla vittoria sotto la sua gestione, ha dovuto prendere atto di come l’uomo che lui aveva voluto come giovanissimo capitano non fosse più uno su cui continuare ad investire.

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 11:00

TOP100 2017: N.2 Gianni Petrucci

(Presidente FIP)

Si è presentato come candidato unico alle elezioni che lo hanno eletto nuovamente presidente della Fip per un altro quadriennio con oltre il 82% dei voti. Segno che il suo carisma non è stato minimamente scalfito dalla mancata qualificazione alle Olimpiadi di Rio dopo avere fallito il Preolimpico di Torino nel quale aveva riposto tante speranze, licenziando Simone Pianigiani e richiamando il suo vecchio pallino Ettore Messina.

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 09:21

TOP100 2017: N.3 Ettore Messina

(Ct Nazionale Italiana)

Aveva accettato con una semplice stretta di mano e un accordo part time la nuova chiamata di Petrucci che lo aveva voluto a tutti i costi nuovamente sulla panchina azzurra, dopo averlo avuto già nel 1993, come l’uomo della Provvidenza che avrebbe dovuto potare l’Italia alle agognate Olimpiadi di Rio. Contava sul suo carisma e le sue doti, come confermava l’enorme clamore dato alla notizia del suo ingaggio che aveva fatto guadagnare nuovamente al basket i titoli di tutti i giornali anche non sportivi, segnalando la grande mediaticità e popolarità di un personaggio da tutti riconosciuto come un grande, capace di ricreare entusiasmo e di pensare in grande.

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 08:18

TOP100 2017: N.4 Luigi Brugnaro

(Proprietario Reyer Venezia)

Nonostante gli impegni da Sindaco di Venezia, sempre in prima fila al Taliercio e a volta anche in trasferta, a seguire dal vivo la sua creatura, di cui ha festeggiato l’anniversario in settembre alla gloriosa Misericordia, il cui restauro è stato uno dei regali che ha fatto alla città di Venezia. Ormai uno dei personaggi di spicco del mondo politico-istituzionale italiano, grazie all’appeal e al fascino che solo la città di Venezia è in grado di garantire: uno che tratta con i big del Governo e delle istituzioni con un carisma innato e il piglio dell’imprenditore di successo che si è fatto da solo e che proprio per questo è in grado di entrare nelle corde della gente. Uomo di grandi visioni, senza paura di nuove sfide anche se alla apparenza impossibili come appunto quella di diventare primo cittadino di Venezia.

Mercoledì, 25 Gennaio 2017 06:30

TOP100 2017: N.5 Egidio Bianchi

(Presidente Lega Basket Serie A)

Dalla scorsa primavera guida l’Associazione dei Club di Serie A e, dopo una estate di laboriose trattative, ha subito messo a segno un colpo importante, vedendosi restituire dalla Fip le deleghe per la organizzazione del massimo campionato dopo che Petrucci aveva in pratica esautorato la Lega a causa della sua posizione nella battaglia tra Fiba e Eurolega.

Martedì, 24 Gennaio 2017 14:14

TOP100 2017: N.6 Ario Costa

(Presidente Victoria Libertas Pesaro)

Ha vinto il braccio di ferro in Lega per il ruolo di consigliere federale in rappresentanza dei club, sprintando sul rivale Stefano Sardara dopo una battaglia che ha evidenziato una netta frattura al’interno della Lega ma che ha anche evidenziato come Costa, solitamente pacifico, sia capace di tirare fuori le unghie quando necessario. Lo ha fatto coagulando attorno a se’ consensi, forte dell’appoggio di Milano e rintuzzando l’avversione di Reggio e Trento che lo hanno accusato di un atteggiamento troppo soft nella tutela dei diritti dei club di fronte al diktat della Fip nella battaglia per la libera partecipazione alle competizioni europee per club.

Martedì, 24 Gennaio 2017 11:11

TOP100 2017: N.7 Pietro Basciano

(Presidente LNP)

Confermato alla guida della LNP, inizia il suo secondo mandato con un obiettivo preciso, e cioè quello di aumentare già dalla prossima stagione il numero di promozioni per il suo campionato, portandolo da 1 a 2, forte dell’appoggio della Federazione e del suo presidente Gianni Petrucci, con cui è entrato in grande sintonia e che non perde occasione per manifestargli apprezzamento. La sua Lega presenta numeri in crescita come pubblico ed esposizione mediatica grazie al nuovo accordo con Sky e alla innovativa LNP Pass.

Martedì, 24 Gennaio 2017 11:08

TOP100 2017: N.8 Giovanni Malagò

(Presidente CONI)

La necessità di non perdere l’appoggio di Patrick Baumann, segretario generale della Fiba ma soprattutto membro del CIO che avrebbe dovuto decidere sulla candidatura olimpica di Roma, poi naufragata per la opposizione del nuovo sindaco di Roma Virginia Raggi, lo hanno portato ad entrare pesantemente nelle battaglia tra Fiba ed Eurolega per le coppe europee, Si spiega così la sua presenza alla Assemblea di Lega svoltasi a Roma lo scorso marzo e nella quale ha pesantemente bacchettato i 3 club ribelli (Reggio, Sassari e Trento) rei di avere accettato l’accordo con Bertomeu, nonostante le pesanti pressioni di Petrucci a favore di Fiba.

Martedì, 24 Gennaio 2017 08:05

TOP100 2017: N.9 Umberto Zapelloni

(Vice direttore Gazzetta dello Sport)

Con il suo stile felpato, insieme a Vincenzo Dischiavi, ha ricucito lo strappo che si era creato con l’Olimpia Milano. Un lavoro strategico, considerando l’importanza che il club di Milano ha per il giornale milanese. Zapelloni è così tornato a rivestire un ruolo strategico nei confronti del movimento cestistico italiano nel quale ha mosso i primi passi da giornalista sino alla attuale carica che ne fa uno dei vicedirettori più ascoltati e considerati dal direttore Monti.

Martedì, 24 Gennaio 2017 06:03

TOP100 2017: N.10 Stefano Landi

(Proprietario Pallacanestro Reggiana)

La sua presenza nella scorsa primavera al summit convocato al Coni con i tre club ribelli (Reggio, Trento e Sassari) ha pacificato gli animi e ha aperto la strada ad una soluzione parzialmente indolore che ha portato la sua Reggio ad allinearsi, anche se a denti stretti, al diktat della Federazione che aveva posto l’aut aut: o fuori dall’Eurocup o fuori dal campionato italiano.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 20:18

TOP100 2017: N.11 Gianandrea De Cesare

(Proprietario Scandone Avellino)

Sta iniziando a raccogliere i frutti del suo lavoro e dei suoi continui investimenti: prima una finale di Coppa Italia, poi la finale scudetto sfiorata, costringendo Reggio Emilia sino a gara7 al termine di una serie emozionante che ha avuto il merito di riportare il grande pubblico al PalaDelMauro. Da questi successi è nata la qualificazione alla Basketball Champions League e la decisione di allestire una squadra che, sulla carta, insieme proprio a Reggio Emilia, appare l’unica in grado di potersi opporre allo strapotere di Milano come ha già provato a fare, inutilmente, nella finale della Supercoppa che ha aperto la stagione.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 19:58

TOP100 2017: N.12 Andrea Zappia

(Amministratore delegato Sky)

Spinto anche dal grande corteggiamento di Malagò e Petrucci, ha deciso la grande svolta che, dopo il basket di Serie A, ha portato al maxi accordo con la Fiba per avere tutte le manifestazioni europee e mondiali per nazionali sugli schermi di Sky: una politica inaugurata con gli Europei del 2015 e proseguita poi con il Preolimpico con un impegno senza precedenti che non ha portato fortuna agli azzurri.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 18:30

TOP100 2017: N.13 Massimo Oriani

(Caporubrica basket Gazzetta dello Sport)

Ha inaugurato la sua gestione da capo rubrica basket della Gazzetta con alcuni scivoloni: prima di tutto ha guidato una linea del giornale troppo filo Eurolega nella battaglia con la Fiba per il controllo delle competizioni europee, finendo in collisione con la coppia Malagò-Petrucci. Poi ha proseguito inasprendo il conflitto con la dirigenza dell’Olimpia Milano, a causa dei suoi commenti sempre pesanti, durante i play off poi vinti dal club milanese che hanno rischiato di compromettere i rapporti con il club più importante d’Italia.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 16:00

TOP100 2017: N.14 Vincenzo Di Schiavi

(Redattore basket Gazzetta dello Sport)

E’ stato capace, grazie ad un sapiente lavoro diplomatico e svolto a stretto contatto con il vicedirettore Umberto Zapelloni, a far riallacciare i rapporti tra la Gazzetta dello Sport e il presidente milanese Livio Proli, scesi al minimo storico dopo gli ultimi playoff vinti dall’Olimpia. Una ricucitura che ha poi portato alla intervista esclusiva concessa da Proli al quotidiano rosa nel quale è stata annunciato il declassamento di Alessandro Gentile, rimosso dal ruolo di capitano.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 15:00

TOP100 2017: N.15 Federico Zurleni

(Direttore Generale Lega Basket)

Nello scorso giugno ha vinto lo sprint con Federico Fantini per il ruolo di nuovo Direttore Generale della Lega Basket dopo che la Assemblea aveva ridotto a due il numero de candidati che erano usciti dalla selezione da parte della Commissione nominata dalla Lega Basket.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 13:00

TOP100 2017: N.16 Dan Peterson

(Direttore Superbasket e Commentatore basket)

I suoi commenti e le sue analisi a 360 gradi sul basket italiano, europeo e mondiale sono sempre acute ed interessanti e lo rendono un “columnist” da leggere sempre con grande interesse. Oltre a commentatore delle gare dell’Olimpia Milano sul sito internet e sulla piattaforma tv del club milanese, è direttore di Superbasket, la rivista storica del basket italiano che è stata rilanciata da Giampiero Hruby.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 11:00

TOP100 2017: N.17 Gaetano Laguardia

(Vicepresidente vicario FIP)

Confermato dal nuovo Consiglio Federale nella carica di vicepresidente vicario, sarà ancora uno degli elementi cardine della nuova presidenza Petrucci, di cui è il vero braccio destro ed uomo ombra.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 09:38

TOP100 2017: N.18 Stefano Sardara

(Presidente Dinamo Sassari)

E’ uscito sconfitto dalla battaglia con Ario Costa per ricoprire il ruolo di consigliere federale in rappresentanza dei club della Serie A. Lo scarto è stato minimo e ha messo in evidenza come la Lega sia ormai spaccata in due fazioni, una delle quali fa capo proprio al patron di Sassari, instancabile nella sua attività che ha portato in pochi anni un piccolo club a conquistare un clamoroso “triplete” che lo ha portato a dominare la scena italiana e a riconquistare l’Eurolega.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 08:00

TOP100 2017: N.19 Enzo Sindoni

(Proprietario Orlandina Basket)

Non solo un proprietario carismatico ma anche uno che ha saputo regalare al basket un talento nascosto, cioè il figlio Giuseppe che riveste il ruolo di direttore sportivo e che sta diventando uno dei maggiori scopritori di talenti del nostro basket, capace di colpi come quello del play uruguaiano Bruno Fitipaldo, grande protagonista di questa prima parte di stagione.

Lunedì, 23 Gennaio 2017 06:40

TOP100 2017: N. 20 Raffaele Iavazzi

(Proprietario Juve Caserta)

Sperava di avere preparato un futuro tranquillo alla sua creatura con la cessione delle quote di maggioranza dopo l’annuncio in settembre dell’accordo con la società inglese Fortune Investment, rappresentata dall’ad Francesco Beneduci. L’operazione avrebbe portato alla acquisizione da parte della società inglese del 62% da definire entri la metà di settembre. Purtroppo da quel momento una ridda di voci, dichiarazioni, passi avanti ma soprattutto indietro hanno portato Iavazzi a doversi fare carico ancora della proprietà del club, ipotizzando a questo punto la creazione del consorzio, sotto la benedizione del sindaco della città.

Domenica, 22 Gennaio 2017 07:30

TOP100 2017: N. 21 Danilo Gallinari

(Giocatore dei Denver Nuggets)

Dopo il grande campionato Europeo disputato nel 2015, era atteso ad una consacrazione definitiva con la maglia azzurra: invece ha fallito anche lui l’appuntamento con la storia che avrebbe dovuto rivedere l’Italia alle Olimpiadi di Rio, toppando il Preolimpico e cedendo alla Croazia nella gara decisiva.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 23:59

TOP100 2017: N. 22 Stefano Tedeschi

(Presidente Comitato Regionale FIP Emilia Romagna e Commissario CIA)

In grande ascesa nel mondo della Federazione dove il suo nome nei mesi scorsi era accreditato come possibile vicepresidente nella nuova presidenza Petrucci. Alla fine ha preferito restare alla guida del Comitato Regionale dell’Emilia Romagna, uno dei più strategici, mantenendo al contempo il ruolo di Commissario del Comitato Italiano Arbitri che ricopre dalla scorsa estate quando è terminata la breve esperienza di Enrico Prandi alla presidenza del CIA.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 23:57

TOP100 2017: N. 23 Matteo Mammì

(Direttore acquisizioni e produzione Sky Sport)

Sta scommettendo sempre più sul basket: prima ha vinto la battaglia con Rai strappando l’accordo con la Fiba che ha portato tutte le Nazionali azzurre sui canali di Sky. Poi ha continuato siglando l’accordo che ha mantenuto anche la Serie A2 su Sky dove ha rilanciato con un occhio al bene del movimento e uno agli abbonati, visto che ha preteso di avere sempre le due squadre bolognesi in palinsesto per ovvi motivi di audience.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 23:53

TOP100 2017: N. 24 Fernando Marino

(Presidente New Basket Brindisi)

Un 2016 davvero orribile per il patron brindisino: prima ha dovuto rinunciato al mandato da presidente di Lega, travolto dalla battaglia che si è combattuta tra Fiba e Eurolega per il controllo delle competizioni europee per club e che ha avuto il torto di gestire con poca chiarezza. Poi il fallimento della operazione che lo avrebbe dovuto portare a rivestire a carica di Sindaco di Brindisi: nella quale è partito bene, vincendo largamente il primo turno ma finendo poi sconfitto in modo clamoroso nel ballottaggio.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 23:50

TOP100 2017: N. 25 Marco Giansanti

(Designatore arbitri di Serie A)

Romano, ex arbitro di buon livello, a lui è affidato dalla stagione 2015-16 il delicato ruolo di designatore per la Serie A nel nuovo corso del CIA a cui Petrucci ha deciso di affidare nuovi poteri, abolendo il sorteggio arbitrale e vincendo la lunga battaglia con la Lega Basket, nonostante la maggioranza dei club fosse favorevole al mantenimento di quel sorteggio che, negli anni del dopo Siena, aveva avuto il merito di spazzare dubbi e sospetti.

Sabato, 21 Gennaio 2017 18:00

TOP100 2017: N. 26 Andrea Capobianco

(Ct Nazionale femminile)

Ha appena festeggiato un importante risultato guidando l’Italia alla qualificazione per l’Eurobasket 2017, raggiungendo la qualificazione con un turno di anticipo travolgendo a Lucca l’Inghilterra e rendendo così la successiva trasferta in Montenegro solo una formalità. Una squadra che promette tanto, capace di interpretare al meglio le qualità del suo condottiero. E d’altronde la chiamata di Andrea Capobianco a ct della nazionale femminile era stato un segnale preciso della volontà del Presidente federale Gianni Petrucci di rilanciare definitivamente il settore femminile, accompagnando il boom mediatico nato dopo la elezione a Miss Italia di una giocatrice di basket, Alice Sabatini.

Sabato, 21 Gennaio 2017 11:42

TOP100 2017: N. 27 Stefano Sacripanti

(Allenatore Sidigas Avellino)

Una delle grandi novità dello staff della Nazionale Senior Maschile azzurra di basket in vista dell'Eurobasket 2017 che svolgerà dal prossimo 31 agosto al 17 settembre: è stato infatti scelto da Commissario Tecnico azzurro Messina come assistente. Il tecnico della Sidigas ha guidato anche la Nazionale Under 20 Maschile dal 2006 e l'ha portata ad importanti successi: sotto la sua guida ha conquistato ben 5 semifinali in otto anni ed è salito 3 volte sul podio.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 22:39

TOP100 2017: N. 28 Antonio Forni

(Presidente Auxilium Torino)

Dopo avere riportato il grande basket a Torino ha rischiato grosso nella scorsa stagione contrassegnata da continui cambi di americani e di allenatori, oltre al caso che ha visto protagonisti gli americani Dyson e Miller dopo che la squadra pareva avere svoltato. Non ha lesinato sforzi prima per ingaggiare Jerome Dyson, protagonista dello scudetto di Sassari, oltre al cambio di panchina che ha portato all’avvicendamento di Luca Bechi con Frank Vitucci.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 22:36

TOP100 2017: N. 29 Federico Casarin

(Presidente Reyer Venezia)

Uno dei dirigenti emergenti del nostro basket: non ama apparire e preferisce il low profile ma ha portato la Reyer Venezia ad essere uno dei club di riferimento della Serie A. Sempre più il volto della società veneziana, dopo che la elezione del patron Luigi Brugnaro a Sindaco di Venezia lo ha portato in maniera quasi naturale a ricoprire la carica di presidente della Reyer: tutto nel segno di una continuità che è certo uno dei segreti dei successi della società veneziana, riferimento non solo nel basket maschile ma anche in quello femminile, forte anche di un settore giovanile su cui la società investe tantissimo in termini di risorse e uomini.

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 22:33

TOP100 2017: N. 30 Marco Belinelli

(Giocatore Charlotte Hornets – NBA)

Nel giugno 2016 è stato protagonista della ennesima trade della sua carriera Nba, finendo ceduto agli Charlotte Hornets in cambio della 22esima scelta assoluta al Draft Nba Malachi Richardson. Subito dopo ha partecipato al Preolimpico di Torino, non riuscendo, a causa anche di un infortunio a volto subito in una delle amichevoli di preparazione che l’ha costretto a scendere in campo con una maschera protettiva, a fornire l’atteso contributo.

InizioIndietro12345678910AvantiFine
Pagina 1 di 10

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB COP FB 30

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

28-04-2017

Mercato Seria A

logo

 

 

 

 

DMC Firewall is a Joomla Security extension!