top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Battendo Varese con il punteggio di 87-81, l'Umana Reyer ha raccolto la settima vittoria nelle ultime otto giornate di campionato confermando il secondo posto a due turni dalla fine, preparandosi al meglio per le finali di Champions League. Coach Walter De Raffaele, dopo i complimenti all'avversario, rivolge il primo pensiero alla squadra, facendoli i complimenti per aver superato Varese, squadra molto ostica e una tra le migliori in questo girone di ritorno.

"Adoro questo gruppo perché ha la capacità di sapersi modellare sempre e in tutte le situazioni, anche quelle di oggettiva emergenza come contro Varese. Dire che abbiamo giocato con quintetti atipici è riduttivo eppure, nonostante l'emergenza lunghi, abbiamo vinto la sfida a rimbalzo, abbiamo chiuso con 24 assist e continuiamo a dimostrare una duttilità pazzesca che si vede nelle situazioni tecnico-tattiche, perché non è solo una questione di cuore. 5 uomini in doppia cifra, nonostante le assenze di Hagins, Batista e Ress. Questa è la nostra forza, non c'è mai un protagonista assoluto. Vorrei però spendere una parola per Haynes che, pur gravato di falli, si è rivelato per l'ennesima volta importante. E con lui Filloy, Ejim in un contesto di squadra che ha sì dei riferimenti ma è capace di trovare sempre protagonisti diversi. E ancora una volta siamo stati costretti a cambiare assetto, con Bramos da quattro, Stone da quattro e anche da cinque. Noi più che vincere non si può fare, siamo padroni nel nostro destino. Con i risultati delle altre squadre ra ancora più importante battere Varese perché è vero che avremmo comunque mantenuto il secondo posto (su Avellino c'è il vantaggio degli scontri diretti) ma, al di là della griglia, conterà come arriveremo mentalmente ai playoff e l'attenzione e determinazione con cui abbiamo girato la gara coi biancorossi dimostra quanta voglia di lottare abbiamo. Adesso dobbiamo ritrovare alcuni equilibri, soprattutto McGee, che comunque la scorsa settimana non è stato bene, deve saper giocare al posto o assieme a Tonut. Tyrus ha bisogno di fare canestro, magari non riesce ad alternarsi con frequenza fra campo e panchina ma deve farsi trovare pronto perché ora non c'è più tempo per aspettare. Avrà l'occasione di rifarsi in coppa!"

 

 

Pubblicato in Lega A
Venerdì, 21 Aprile 2017 11:40

Il tour de force della Reyer Venezia

Pubblicato in Lega A
Martedì, 18 Aprile 2017 11:06

La Reyer Venezia vuole il secondo posto

Pubblicato in Lega A

La sconfitta al Forum non è stata così drammatica per Venezia; la Reyer ha dimostrato di poter lottare contro la superpotenza milanese, arrendendosi solo negli ultimi minuti del quarto periodo. Nonostante la Reyer abbia perso, è riuscita a staccare il biglietto per i playoff con 4 giornate di anticipo, questo perchè le squadre che si trovano alla nona posizione, Brescia, Torino e Brindisi, hanno un distacco di 10 punti. E' matematico che Venezia giocherà i playoff e questa è la quinta volta nei sei anni di seria A delle squadra veneta. Il presidente Federico Cassarin, molto soddisfatto per l'obiettivo raggiunto, ha rilasciato queste dichiarazioni:

"La Reyer ha disputato al Forum una buona partita e per lunghi tratti la squadra ha giocato un'ottima pallacanestro, tenendo anche conto dell'avversario che avevamo di fronte, della necessità di inserire due giocatori come Stone e Batista in un sistema di gioco ormai collaudato, oltre al ritorno di Tonut. Non è così semplice come si può pensare dall'esterno. È vero che l'Olimpia non sta attraversando un buon periodo, ma nemmeno noi siamo al top nella condizione di alcuni giocatori, in primis Batista. Eppure se fossero entrati 2-3 tiri aperti che hanno girato sul ferro, ci saremmo giocati la partita fino all'ultimo possesso. Non è mai scontato raggiungere i playoff nel campionato italiano; basti pensare al grande equilibrio che regna alle spalle di Milano. Ogni anno ci sono 2-3 sorprese che si inseriscono nella palle alta della classifica. Dopo aver centrato la Final Eight di Coppa Italia e guadagnato la storica partecipazione alla Final Four di Champions, siamo riusciti a raggiungere anche i playoff con largo anticipo. E' importante la posizione con cui finiremo il campionato, ma non fondamentale. Innanzitutto puntiamo ad arrivarci con tutti i giocatori in salute e in condizione, in quel caso possiamo giocarcela contro chiunque, a prescindere dagli accoppiamenti. Per chiudere al secondo posto iniziamo intanto a vincere sabato a Brescia, che non sarà semplice, e conosciamo a nostre spese la forza della squadra guidata in campo da Luca Vitali. Chi è davanti, vincendo, può anche fare a meno di sperare nelle disavventure altrui. Siamo ancora noi i padroni del nostro destino e sappiamo che il tempo gioca a nostro favore per migliorare l'inserimento di Stone e Bastista, veder crescere Tonut e recuperare LIagins." (La Nuova)

 

 

Marco Mugnaini

 

 

Pubblicato in Lega A
InizioIndietro12345678910AvantiFine
Pagina 1 di 10

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB COP FB 30

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

 

 

 

 

Our website is protected by DMC Firewall!