top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Dimenticare la scia negativa infilata in campionato guardando all’europa. Ecco cosa vuole fare una Venezia approdata ai quarti di finale della Champions League.

Questo volta però ci saranno due gare in cui non si dovrà affrontare una trasferta massacrante. 

Venezia ospita infatti Avellino, per poi a sua volta presentarsi in Campania la prossima settimana.

Non prenderanno parte al match i due neo acquisti dei lagunari, ovvero Stone e Batista.

De Raffaele si dice fiducioso ma non per questo abbassa la guardia considerando il nuovo arrivato della Sidigas, Logan, un giocatore da tenere sotto stretta sorveglianza, come d’altronde bisognerà fare con tutti i giocatori della Scandone.

Intanto dall’infermeria della Reyer ci sono novità. Tutti i giocatori, TOnut a parte, saranno della partita:

rientra infatti Ejim colpito da un infiammazione al tendine a seguito del match di domenica e tenuto a riposo in settimana così come non ci sono dubbi sulla presenza sia di Filloy che di Peric.

Pubblicato in Lega A
Domenica, 26 Febbraio 2017 21:32

Thomas trascina Cremona. Venezia, 4 ko di fila

CREMONA - Dominante. Per la seconda partita consecutiva. 

Cremona demolisce la terza forza del campionato con una partita quasi fotocopia rispetto a quella di due settimane fa contro Torino. 91-82 il punteggio finale contro Venezia dopo aver toccato un massimo vantaggio di 27 punti nel terzo quarto. Un finale sofferto non toglie meriti alla squadra lombarda, che ora guarda con un po’ piu’ di ottimismo alla salvezza nonostante la classifica sia ancora difficile, complice la vittoria di Pesaro contro Sassari. “Finalmente abbiamo dimostrato di saper soffrire -spiega coach Lepore a fine gara- ma sono contento perché stasera i ragazzi hanno confermato quello che avevo detto dopo la sconfitta di Caserta, e cioè che questa squadra sta iniziando a piacermi”. Sei i giocatori biancoblu in doppia cifra, tra cui spiccano Tashawn Thomas e Paul Harris. Il primo segna 22 punti, cattura 13 rimbalzi e annichilisce il povero Hrvoje Peric con una difesa impenetrabile -3 stoppate, tutte rifilate al croato-. Il secondo mette al servizio dei suoi compagni la sua grande difesa anche sui piccoli, McGee compreso, e gioca una gara perfetta in attacco chiudendo con 17 a referto e 4-4 da tre. Proprio il tiro dall’arco permette nel finale a Venezia di riportarsi in partita, mostruosa in questo senso la prestazione di Haynes, 25 punti e 7-10 da tre, alla lunga però l’attacco della Reyer si dimostra efficace solo e soltanto da fuori, con l’intero pacchetto lunghi decisamente sottotono. 

Complice la presenza dei due grandi ex Luca Vitali e Marco Cusin sugli spalti, la Vanoli gioca la sua seconda miglior partita della stagione dopo quella di due settimane fa. Alterna difesa a zona e a uomo, Turner sembra ormai recuperato e trova gloria anche Wojciechowski, autore di una stoppata su McGee, apparso molto emozionato per il suo ritorno al Palaradi, e di una schiacciata rovesciata volante su assist di Johnson-Odom per lui 7 assist con canestri spesso decisivi, compresa una tripla nel finale del terzo quarto che respinge un primo tentativo di rimonta orogranata. La valutazione spiega meglio la partita più del punteggio finale: 115-69 per Cremona, che allunga così il digiuno di vittorie di Venezia in campionato che dura da 4 turni. “Contro squadre come Cremona non si può giocare solo per 17 minuti, mi prendo la responsabilità di questa sconfitta -commenta coach De Raffaele- la stanchezza per la Champions e per la Coppa Italia non deve essere un alibi. Sotto canestro abbiamo dei problemi e in questo senso cercheremo di inserire Batista il più velocemente possibile. Da tre punti abbiamo tirato troppo ma lo abbiamo fatto con il 40%. Cremona è squadra di qualità, Johnson-Odom è giocatore di categoria superiore”. Per la Reyer ora pochi giorni per preparare gli ottavi di finale di Champions contro Avellino, Cremona attende di vedere il posticipo tra Pistoia e Varese prima di concentrarsi sulla difficile trasferta di Brindisi. Coach Lepore si gode la squadra nel suo miglior momento e regala buone parole a Harris: “Una partita di un’energia impressionante la sua, lui e Thomas hanno trascinato i ragazzi. La salvezza resta difficile, ma dobbiamo convincerci che deve essere alla nostra portata”. 

Giacomo Iacomino

Pubblicato in Lega A

In attesa di arrivare a Venezia, Esteban Batista, il nuovo centro dell’Umana Reyer, ha rilasciato oggi le prime dichiarazioni da giocatore orogranata, dopo la firma sull’accordo che lo legherà alla Società fino al termine della stagione: “Per me tornare in Italia in un club ambizioso e competitivo come l’Umana Reyer è una grande opportunità. Non vedo l’ora di arrivare a Venezia e dare il mio contributo per cercare di raggiungere i playoff nel migliore dei modi e ottenere il miglior risultato possibile. L’anno scorso con Milano abbiamo disputato un gran finale di campionato e ho voglia di contribuire per cercare di fare qualcosa di altrettanto importante qui a Venezia. Ho deciso di accettare l’offerta dell’Umana Reyer perché è una Società importante, che lavora seriamente, e la squadra è competitiva. E’ una grande opportunità per me essere parte di questa Società, perché, oltre ad essere ambiziosa come me, rappresenta una delle più belle città del mondo. Inoltre, il clima respirato nei playoff 2016 mi ha aiutato ulteriormente nella scelta di indossare la maglia orogranata e voglio ancora ringraziare la Società per questa opportunità. Nell’ultimo mese ho seguito con più attenzione le partite dell’Umana Reyer: mi metterò a disposizione di staff e compagni per essere il più possibile utile alla squadra e a fare tutto ciò che ci potrà aiutare a vincere le partite. Ho ricordi intensi del Taliercio dagli scorsi playoff: il tifo in tribuna era incredibile. Sono sicuro che da oggi sarà ancora migliore, perché questa volta non giocherò da avversario. Non vedo l’ora di arrivare a Venezia ed incontrare i miei nuovi compagni e tifosi”.

 

 

Fonte:http://web.legabasket.it/news/121573/umana__batista_dopo_la_firma_con_venezia___ho_scelto_questa_societ___perch______ambiziosa_come_me

Pubblicato in Lega A
Sabato, 18 Febbraio 2017 13:33

Le nostre pagelle su Venezia

HAGINS 4,5:  Della sua partita l’unica cosa utile che è uscita sono i tre rimbalzi. Per il resto assolutamente nulla di sensato nel suo gioco, soprattutto in difesa dove non trova in alcun modo la dimensione e il ritmo del suo avversario.

EJIM 5: Caos e palloni persi, ecco la ricetta della sua partita. Vaga per il campo non si capisce bene con quale obbiettivo.

PERIC 6,5: L’unico che lotta dall’inizio alla fine. Se sul finale ancora c’è qualche speranza è anche grazie a qualche sua magica giocata da tre punti.

HAYNES 5:  Tiri semplici sbagliati, poca freddezza sugli scarichi e troppe incertezze come regista. Se gioca così tutta la squadra ne risente e si è visto chiaramente.

BRAMOS 7: Fa quello che deve fare e anche di più per coprire i compagni. Se la Reyer non affonda subito è anche grazie ai suoi tiri. Il migliore dei suoi.

MCGEE 5: Dopo tutto quello che ha passato nelle ultime settimane non è al meglio, ma non può neanche essere una scusa per arrivare alla sufficienza. Più che altro la poca lucidità in attacco lo fa andare spesso fuori dai binari. A volte è meglio un passaggio in più di un palleggio.

RESS 6: L’esperienza che mette in campo è sempre preziosissima anche se limitata a pochi minuti. 

VIGGIANO 5,5: Non solo non tira, ma a volte non guarda nemmeno il canestro. Anche in difesa può dare di più.

ORTNER 5: In campo per cinque minuti dove non fa molto in attacco. In difesa è sempre in ritardo sul proprio uomo.

Pubblicato in Lega A

Come era prevedibile Venezia è arrivata alle Final con qualche problema a livello di Roster ma a conti fatti le cose potrebbero cambiare a partire proprio da questo Week end.

Pubblicato in Lega A
Lunedì, 13 Febbraio 2017 13:58

Le nostre pagelle su Venezia

HAYNES 7: chiamato al riscatto, dopo una serie di prestazioni ben al di sotto dell’insufficienza, risponde presente e disputa una delle migliori partite in maglia orogranata. Venti punti, cinque assist e cinque rubate, con il jumper del +1 a cinque secondi, per sua sfortuna vanificato dal buzzer di De Nicolao. Pesano sulla sua valutazione le sei palle perse. 

MCGEE 6.5: il folletto veneziano è il principale protagonista dell’ottima partenza dei lagunari, con otto punti in avvio di gara, per poi calare sulla distanza, ma si rende pericoloso con le sue penetrazioni, non disdegnando di lottare a rimbalzo. Mezzo punto in meno per l’errore difensivo sull’azione finale. 

HAGINS 5: sei punti contro i trentatrè del duo Cervi-Reynolds. E’ l’anello debole del quintetto veneziano, soffre tremendamente i pariruolo avversari e non riesce a sfruttare le sue doti atletiche nemmeno in attacco. Bocciato su tutta la linea. 

BRAMOS 6: lotta, piazza le triple e fa girare la squadra, ma commette diversi errori, soprattutto con l’antisportivo su Aradori nel terzo periodo. Tuttavia, la sua intelligenza cestistica è sopraffina e quando la mette in servizio per la squadra, fa la differenza. 

EJIM 6.5: come il diesel. Non carbura subito, ma cresce nel momento di maggiore difficoltà per i veneti, coadiuvando eccellentemente Haynes nella doppia rimonta di Venezia nel secondo tempo con una buona produzione offensiva. 

PERIC 5: desaparecido. Il grande assente nel big match, i tre punti a segno non rendono giustizia al suo talento. Praticamente un fantasma nei ventitrè minuti in campo. Con lui a regime, forse Venezia avrebbe avuto i due punti, ma la storia non si fa con i se e con i ma. 

VIGGIANO 6: cinque punti e cinque rimbalzi. Non si poteva chiedergli di più, porta il suo mattoncino senza strafare. 

RESS, ORTNER, ANTELLI SV: tredici minuti sommati in tre, non si può giudicare la loro prestazione. 

DE RAFFAELE 6.5: a tratti Venezia gioca una pallacanestro spettacolare ed efficace, come si è visto nel primo quarto, ma tende ad intestardirsi sulle conclusioni dall’arco. Riesce a mantenere l’equilibrio nei momenti di maggiore difficoltà dei suoi e amministra bene le rotazioni, nonostante le assenze pesanti di Tonut e Filloy, conditi da un reparto lunghi in giornata no.

Pubblicato in Lega A

Così coach De Raffaele su Umana-Grissin Bon: "Arriva Reggio Emilia, noi siamo in una situazione di assoluta emergenza, dalla partita di Coppa di martedì. E’ una di quelle partite che portano stimoli da sole, perché affrontiamo la finalista per due volte del campionato italiano, una squadra costruita anche quest’anno per arrivare in fondo. Però, in questo momento, devo mettere molta più attenzione sulla nostra situazione e sulla nostra condizione, perché c’è la necessità di trovare nuovi equilibri, di pensare a recuperare giocatori, perché la situazione è abbastanza difficile. Detto questo, Reggio Emilia è una squadra con grandissime qualità, non la scopriamo adesso. Ha cambiato un po’ faccia inserendo Reynolds, si legge che stia cercando un altro giocatore americano, ha recuperato Aradori: quindi, ripeto, è una di quelle partite che, com’è stato con Milano, porta dietro grandi stimoli, perché è diventata per noi quasi una classica e quindi ci vorrà una grande prestazione da parte nostra in una situazione molto difficile. E, soprattutto, in questo senso, avremo bisogno ancor di più dell’aiuto del nostro pubblico, che deve capire il momento della squadra e sono sicuro che si stringerà attorno a noi, sarà caloroso, perché è il momento di unirci e ricevere spinta, com’è sempre stata, e ancor più energia dal nostro pubblico."

 
 
 
Pubblicato in Lega A
Venerdì, 10 Febbraio 2017 13:21

La Reyer mette mano al mercato

Visto che continua ad essere vessata da infortuni e assenze varie  che certamente hanno segnato alcune delle gare che ha affrontato, la Reyer si è decisa infine a tornare sul mercato.

Quello che si cerca sono un lungo e un esterno che abbia per le mani punti.

Sono usciti diversi nomi ma quelli che più interessano dirigenza e staff tecnico sono Esteban Batista nel settore lunghi, Ex Milano, e Jannero Pargo per gli esterni.

Pubblicato in Lega A
Venerdì, 10 Febbraio 2017 10:14

Venezia: recuperato McGee, Filloy out

Sembra proprio che Cyrus McGee sarà della partita questo Weekend, avendo recuperato quasi del tutto la bronchite che lo ha afflitto nelle ultime due settimane.

Pubblicato in Lega A
Giovedì, 09 Febbraio 2017 08:43

Venezia: possibile nuovo stop per Filloy

Decisamente pare che la sorte si voglia accanire contro il Roster della Reyer.

Pubblicato in Lega A
InizioIndietro12345678AvantiFine
Pagina 1 di 8

la storia degli europei di pallacanestro

mental2

playersprofile

Cerca

SB29 Copertina Social

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next

logo

DMC Firewall is a Joomla Security extension!