top trasparente                                           top trasparente

banner superbasket 25

basketcoach basketball store sito allenatori basket

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 13:07

Venezia in Russia, ma senza Coach De Raffaele

L’umana Reyer è in Russia per la sfida di FIBA Champions League. Il roster è al completo, se escludiamo ovviamente Tonut che ne ha per altri due mesi.

Pubblicato in Lega A

E anche questa è fatta. Ieri l’operazione di Tonut ha avuto luogo e fortunatamente per il giocatore è andato tutto bene.

Pubblicato in Lega A

Raggiungere il primo posto, in Champions, per Venezia è adesso veramente molto complicato, invece il secondo posto è perfettamente alla portata degli orogranata.

Pubblicato in Coppe

Sembra sempre più vicina l’ipotesi dell’arrivo di David Cournooh a Venezia, o meglio sembrava.

Pubblicato in Lega A
Martedì, 10 Gennaio 2017 08:18

Guai in casa Reyer: Tonut si opera

Una storia che ormai va avanti da quasi due mesi e alla fine ci si è dovuti arrendere per non peggiorare la situazione.

Pubblicato in Lega A

Michael Bramos, di rientro dalla trasferta di Basketball Champions League in Israele, ha commentato così la situazione in vista della trasferta di campionato di sabato a Brindisi (20.30, diretta Televenezia): “Dopo la partita di ieri abbiamo soprattutto bisogno di recuperare energie fisiche e mentali perché sabato affrontiamo una partita molto importante contro Brindisi. In attacco dobbiamo lavorare meglio per trovare tiri migliori, cosa che nelle ultime due gare non abbiamo fatto e sviluppare i giochi come negli ultimi due mesi. Ieri inoltre abbiamo concesso troppi tiri facili agli avversari: cosa che non deve accadere a Brindisi, dove dobbiamo assolutamente alzare l’intensità difensiva. Della partita di ieri ci portiamo via la voglia di lottare e l’ottimo impatto di Visconti e Criconia. Ci daranno una mano in futuro. Non dobbiamo fare drammi per le due partite che abbiamo perso: venivamo da due mesi in cui abbiamo fatto grandi partite e vinto importanti match ma la cosa più importante è mantenere la nostra identità e continuare ad avere fiducia con il lavoro in allenamento e in partita. Brindisi è un’ottima squadra, stanno facendo un bel campionato e ultimamente hanno trovato continuità. Sarà una partita fisica e dura ma andiamo a Brindisi con la voglia di vincere come facciamo in ogni partita”.

 

 

 

 

 

fonte:http://web.legabasket.it/news/121365/l_umana_si_prepara_all_anticipo_di_brindisi__bramos___dobbiamo_ritrovare_la_mira_e_aumentare_la_intensit___difensiva

Pubblicato in Lega A

Sembra che la scia positiva si sia totalmente esaurita.

Pubblicato in Coppe

Una striscia incredibile di vittorie consecutive e poi uno stop pesante nell’ultima giornata di campionato, contro una Sassari che stava vivendo un momento decisamente no.

Pubblicato in Coppe
Lunedì, 02 Gennaio 2017 09:26

Le nostre pagelle su Venezia

TONUT 5: Decisamente non il giocatore a cui tutti siamo abituati.  Scelte di tiro discutibili anche se a volte ne esce qualcosa di buono. Altalenante in difesa.

HAYNES 5: Sforna assist ma perde anche tanti, troppi palloni. Sul finale fa qualche canestro importante ma il suo supporto serviva fin da subito.

HAGINS 5,5: Parte veramente al massimo, ma finisce la benzina subito e diventa un giocatore in meno in campo. Almeno non fa errori.

BRAMOS 6: Una partita accademica la sua, in cui è utile alla causa. Produce un gioco pulito anche in difesa chiudendo la via al canestro senza essere falloso.

EJIM 7,5: Primo marcatore della partita grazie ad una mano bollente. Dovrebbe essere un esempio per i compagni per il modo in cui ci prova dall’inizio alla fine senza mai mollare.

RESS 5: Gioca poco quindi difficile da valutare,  ma da un giocatore con la sua esperienza entrare tre minuti e riuscire a fare danni gravi è inammissibile. 

PERIC 5,5: Il suo apporto alla partita è assolutamente indiscutibile. Però nei momenti di difficoltà dovrebbe essere il primo ad alzare la voce verso i compagni nei momenti di difficoltà. Non lo fa ed ecco i risultati.

ORTNER 6: Ritrova il canestro dopo tante gare a bocca asciutta. Cento per cento da fuori, ma gli vengono concessi pochissimi minuti in campo rispetto a quello che invece meritava.

VIGGIANO 6: Entra in campo giocando nel miglior modo che può nonostante gli vengano concesso meno di un quarto. Meritava di più.

MCGEE 4: Un peso per la squadra durante il match con una serie quasi infinita di palle perse e falli ingenui.  Al tiro  imbarazzante. Rimane in campo più del necessario anche se non lo merita.

Pubblicato in Lega A

Così coach Walter De Raffaele presenta la gara Umana Venezia-Banco di Sardegna Sassari che aprirà la quattordicedima giornata. "Arriva Sassari, una squadra che io reputo di alta qualità e costruita per arrivare in fondo a questo campionato, con tanti giocatori di grande esperienza. Una squadra dal roster lunghissimo, perché si permette di tenere fuori a rotazione Johnson-Odom, Lawal, Olaseni o Carter: una squadra di tredici giocatori. Ha mostrato già domenica il suo potenziale e quindi già tutte queste cose la rendono una partita difficile, come tutte le altre del resto, ma questa di più, perché c’è davanti una squadra che, ripeto, ha grandissimo potenziale in tanti giocatori. Detto questo, devo dire che la nostra attenzione è più sulle nostre condizioni, sulle nostre situazioni, perché abbiamo una situazione non facilissima e quindi siamo “molto più attenti” a trovare un equilibrio nostro, per quanto, essendo in casa, punteremo molto sull’aiuto come al solito del nostro pubblico e anche sulle nostre caratteristiche, cercando per quanto possibile, rispetto alla situazione, di non snaturarci troppo. Credo che sarà una partita molto fisica, molto atletica, perché Sassari ha la possibilità di mettere in campo quintetti di tanti tipi diversi, con tanto atletismo, tanto più adesso, con l’inserimento di Lawal e, nell’ultima partita, con il reinserimento di Johnson-Odom. Credo che anche il controllo della fisicità sarà una delle cose importanti, così come il fatto di riuscire a limitarli nelle loro iniziative e folate, che, con Torino, sono state decisive, soprattutto nella prima parte, dove hanno fatto veramente canestro in molti modi. Noi andremo come sempre sulle nostre caratteristiche, non cercheremo di snaturarci, ma di essere abbastanza attenti e vedere la partita che verrà fuori."

 

 

 

 

 

Fonte:http://web.legabasket.it/news/121328/de_raffaele___sassari_avversario_di_grande_potenziale__ci_aspetta_una_sfida_molto__fisica

Pubblicato in Lega A
InizioIndietro123456AvantiFine
Pagina 1 di 6

la storia degli europei di pallacanestro

playersprofile

Cerca

SB COP FB 27

aquista ebook basketcoach

TOP100 2016 300bn

editoriale direttore basketnet

basketcoach website link

Le news del giorno

Prev Next