B-side, il mercato sostanzia i primi colpi

Giacomo Gurini Foto Ciamillo-Castoria

Inizia a prendere forma il Giulianova Basket 85 in vista della stagione 2018/2019 del campionato di serie “B”. Il primo tassello dello scacchiere, che andrà via via componendosi nelle prossime settimane, è una novità assoluta ed è rappresentato dal nuovo capoallenatore: Cesare “Cece” Ciocca.

Trevigliese di nascita e per formazione cestistica, Ciocca vanta un pedigree importante per la categoria. Iniziata la carriera proprio a Treviglio facendo gavetta nel minibasket e nel settore giovanile, il neo allenatore giallorosso ha passato poi quattro anni a Verdello per farsi le ossa tra C1 e C2 per poi fare ritorno a casa in quel di Treviglio, prima da assistente poi per sette stagioni da capo allenatore. Sette campionati conclusi sempre nei play-off con la chicca di una finale disputata contro la Scavolini Pesaro di Carlton Myers e due semifinali. Nel 2007 la chiamata dell’ambiziosa Castelletto Ticino e nel novembre 2009 l’esperienza in quel di Potenza. Dopo la parentesi lucana 5 anni di serie B2: 2 con l’Acmar Ravenna, 1 con Costa Volpino e 2 con Pordenone. L’ultima esperienza è stata invece con il Bergamo Basket 2014 con due campionati di serie B ed uno in A2.

“Ho gran piacere ad iniziare questa nuova avventura in una terra che conosco più da un punto di vista cestistico, visto che non ho avuto il piacer di visitarla prima”. Queste le prime parole in giallorosso di Cece Ciocca. “Adesso sono qui a Giulianova e sono pronto per questa nuova avventura. Sono rimasto impressionato dalla passione di questa società, e sono qui con tutto il mio entusiasmo e la mia esperienza per iniziare questa nuova stagione. Ci indirizzeremo verso una squadra composta da 5 senior e 5 under, quindi una squadra giovane che dovrà essere aggressiva. Dovremo allenarci più degli altri perchè il girone è da sempre molto competitivo. L’obiettivo iniziale è quello di far crescere i giovani e vincere la classifica under e fare un campionato importante. Gli obiettivi non sarò io a dirli però quello che ovviamente farò è dare il massimo e portare una pallacanestro aggressiva e difensivamente importate”.

Altro affare importante è quello di Senigallia: praticamente firmato Giacomo Gurini, pesarese classe ’84, nell’ultima stagione militante a Recanati. Guardia con tanti punti nelle mani, per la serie B un lusso assoluto.