Bergamo infila la quinta, battuta anche Ferrara

Bergamo non si ferma più. La squadra di Giancarlo Sacco raccoglie la quinta vittoria in sei gare da quando sulla panchina siede il coach pesarese (e l’unica sconfitta è arrivata al debutto con la capolista Fortitudo perdendo al supplementare dopo aver sbagliato il tiro della vittoria) superando in casa la Bondi Ferrara per 85-774 , mettendo così in cassaforte aritmeticamente il terzultimo posto nel girone che consente di avere il vantaggio del fattore campo nei playout.
La quinta vittoria consecutiva certifica la crescita e la compattezza ottenuta da una squadra che due mesi fa, ultima con un bilancio di 4 vinte e 18 perse, sembrava già condannata alla retrocessione in B e invece è risorta con la cura Sacco, ripartendo da una difesa sempre più asfissiante e da un gioco offensivo in grado di valorizzare l’esplosivita’ di Solano e il mestiere dei vari Ferri, Fattori, Hollis e Sergio.
Un capolavoro di coach Sacco, che ha impostato un copione ripetuto dai suoi anche congro Ferrara, in una gara equilibratissima nella prima frazione (21-19 al 10’ e 41-37 all’intervallo), deciso da uno strappo dei bergamaschi nel terzo periodo, con i canestri di Lagana e Cazzolato e del solito Solano a scavare il break decisivo fino al 61-42 che sembrava averla già chiusa al 27’.
Ferrara ha ricucito qualcosa con Fantoni e Rush, e con i rimbalzi di Hall, ma intorno a loro gli altri hanno latitato e Bergamo ha potuto amministrare una dozzina di punti di scarto sfruttando Fattori.

“Quinta vittoria di fila, una grande soddisfazione davvero. Nelle ultime settimane abbiamo lavorato davvero forte, anche a livello mentale. E la partita vinta è un premio che ti fa dimenticare la stanchezza settimanale. Ora abbiamo altre due partite che viviamo serenamente per poter approcciare ai play out con una situazione fisica e mentale giusta”, è il commento di un soddisfatto coach Giancarlo Sacco.

Fabrizio Carcano