Biligha, Dieng e Miaschi: l’onda verde della Reyer Venezia tra nazionale e camp Nba

Fra Nazionale e Nba, continuano le soddisfazioni per i giovani dell’ Umana Reyer, impegnati anche durante queste settimane estive nei vari impegni in giro per il mondo. Chiedere a Paul Biligha, il nuovo lungo orogranata che sabato ha vestito la maglia azzurra nella seconda uscita dell’Italia nella fase di preparazione agli Europei: Biligha è stata protagonista contro l’Olanda segnando 7 punti con 3/4 dal campo. Una buona prestazione che potrà essere utile in vista della scelta dei 12 giocatori che andranno al prossimo Europeo.

Biligha, assieme all’altro veneziano, Stefano Tonut, da oggi con il gruppo azzurro sarà a Cagliari per la seconda parte del raduno, che terminerà il 13 agosto. Nelle due settimane in terra sarda sono in programma un’amichevole contro la Nigeria (6 agosto), e un torneo con gli stessi Campioni d’Africa, la Finlandia e la Turchia, anche se nella giornata di ieri parrebbero essere emersi dei problemi a proposito della partecipazione della squadra africana. Doppia soddisfazione invece per Federico Miaschi, il giovane talento dell’ Umana Reyer che è già stato il primo giocatore del 2000 a mettere a segno un canestro in Serie A (lo scorso gennaio, contro Cantù). Assieme al coetaneo e connazionale Omar Dieng, Miaschi è stato invitato a partecipare alla sedicesima edizione di Basketball Without Borders Europe, il camp organizzato da NBA e FIBA, in programma al The Wingate Insitute di Netanya (Israele) dal 13 al 16 agosto.La guardia-ala orogranata è inoltre tra i convocati dal coach Andrea Capobianco per l’Europeo Under 18, che si svolge a Bratislava e Piestany (Slovacchia) fino al 6 agosto e vede la Nazionale italiana inserita nel girone B insieme a Ucraina, Serbia e Spagna.