Carlo Recalcati: L’Italia è la squadra più forte degli ultimi anni

Carlo Recalcati (Foto Ciamillo-Castoria)

Carlo Recalcati, ricordando quel fantastico bronzo del 2003, fa le carte alla Nazionale di Pianigiani, ormai nell’imminenza del Campionato Europeo.

ITALIA

«L’ho vista in tv e dico che è la squadra più forte degli ultimi anni, sicuramente la più forte della gestione Pianigiani. Per due motivi: ci sono tutti gli atleti della Nba, senza infortuni o rinunce, e sono tutti nel pieno della maturità atletica. Tranne forse Gentile, che ha ancora margini di crescita vista la giovane età. E quindi abbiamo tutte le carte buone per fare un ottimo Europeo. Occhio però: da questo a dire che siamo i favoriti ce ne corre».

FRENO

«Direi di sì, perché è vero che abbiamo Bargnani, Gallinari e Belinelli ma i giocatori Nba, ormai, ce li hanno quasi tutti… Anzi, ci sono Nazionali che ne hanno molti di più. Senza contare che squadre come Spagna o Serbia si fanno preferire, sulla carta».

PRESSIONE

«Dico che è giusto porsi degli obiettivi importanti ma senza caricare il tutto di troppa foga. Per tradizione, e non solo nella pallacanestro, la nostra Nazionale ha sempre dato il meglio quando è partita un po’ defilata, senza avere la luce dei riflettori negli occhi. E poi bisogna sempre capire a cosa si punta in partenza».

OBIETTIVO

«Beh, direi che possiamo tranquillamente sentirci in corsa per qualificarci al torneo pre-olimpico dell’anno prossimo. H pass duetto per Rio con il primo o secondo posto resta un sogno ma non giocare nemmeno le qualificazioni sarebbe un insuccesso».

GIRONE COMPETITIVO

«Questo è vero. Ma la formula dice anche che se verrà superato il girone, magari non da quarta, poi il cammino potrebbe essere in discesa».