Il “caso Gordon” a Pistoia…

Jamon Gordon

Fonte: Il Tirreno a cura di Elisa Pacini

Ci ha pensato il direttore generale Giulio lozzelli a fermare subito la voce, quella eclatante di un’ipotesi di ritiro di Jamon Gordon, prima che la notizia diffusa da radiomercato incrinasse l’entusiasmo appena ritrovato della The Flexx. A poche ore dalla vittoria (e dalla bella prestazione) contro Torino, “Spicchi d’Arancia” una delle piazze web dove si parla di arrivi, partenze e affari sotto canestro, ha infatti comunicato l’intenzione della guardia arrivata poco più di un mese fa a Pistoia di interrompere l’attività agonistica. Un annuncio importante già di per sé visto che Gordon, 33 anni compiuti, a Pistoia ha ritrovato da un mese un palcoscenico importante (dopo sette mesi di inattività). Ma ancora più importante ed allarmante se riguarda un giocatore arrivato in una piazza, Pistoia appunto, dove da agosto ad oggi ne sono successe di tutte. Per questo proprio ora che i cocci di tre mesi travagliati sembrano tornare a posto una notizia così sarebbe piuttosto pesante. «Non so da dove arrivi questa voce ma noi non sappiamo nulla – dice lozzelli -Gordon per me è un giocatore che sta riacquisendo la condizione dopo un periodo in cui è stato fermo. Un giocatore che fa parte della nostra squadra». Nessun caso Gordon, insomma, almeno per la società. Il giocatore si allena con la squadra con cui ha giocato 4 gare, dimostrandosi in crescita anche se lontano dai livelli di rendimento che ne hanno fatto negli anni un americano di riferimento del basket europeo. Nel curriculum dell’ala trenta-trenne figurano infatti i club più importanti d’Europa in cui ha giocato spesso campionati e coppe continentali. Giocatore di sistema, non accentratore e nemmeno prima punta, si sta inserendo nei giochi e nelle ultime gare è sembrato in crescita. 6 punti e 3,1 rimbalzi i suoi numeri in biancorosso, con 25′ di media. Un giocatore che, come ha ribadito Esposito, è stato preso anche in ottica del rientro di un terminale come McGee, di cui per ora è stato chiamato a fare il sostituto. Visto che di mercato in uscita in verità se ne parla parecchio, un’altra grana sarebbe davvero evitata volentieri dal club biancorosso. Ad ore è atteso l’annuncio della rescissione consensuale del contratto con Duda Sanadze, in anticipo sulla clausola di dicembre visto l’infortunio al crociato.