Derby con la Virtus che vale doppio per Reggio Emilia

Fonte: La Voce di Reggio Emilia

 

Un derby per cancellare due sconfitte, quelle subite dalla Grissin Bon nelle gare con Brindisi (campionato) e Villeurbanne (Eurocup).

La grande sfida di questa sera al PalaDozza di Bologna, per il duello ormai classico con la Virtus Segafredo (palla a due fissata alle ore 20.45) ritornata in serie A e incrociata nel calendario biancorosso proprio all’ultima gara prima del giro di boa, vale davvero moltissimo per Reggio sotto vari punti di vista.

L’inaspettata sconfitta interna con il fanalino di coda pugliese ha nuovamente complicato i piani del team di Menetti, che avrebbe voluto pensare a guardare solo in alto, ma si ritrova in qualche modo costretto a dover lottare per la salvezza innanzitutto, anche se questo potrebbe non essere un male per evitare di abbassare la guardia.

Il match infrasettimanale di coppa con l’ Asvel ha mostrato una Grissin Bon tra le versioni peggiori della stagione, ma si sa che questa squadra è capace di cambiare registro nel siro di 72 ore e gli stimoli di una notte da grandi stelle come quella al cospetto della Virtus varranno certamente molto.

Inoltre Reggio si ritrova comunque a soli 4 punti dal groppone in lotta nella zona di confine per i playoff, e certo battere la squadra dell’ex Ramagli a casa propria potrebbe cambiare nuovamente le prospettive dei biancorossi, che ormai hanno ritrovato Ricky Cervi e pure Garrett Nevels, con Chris Wright che rischia il posto per il match del PalaDozza.

Le “V nere” non stanno certamente vivendo un gran momento, ma si giocano il pass per le Final Eight di Coppa Italia e presentano un roster di grande qualità, con gli ex Pietro Aradori e Stefano Gentile con motivazioni extra per il duello di questa sera.

“Nell’ultimo periodo non abbiamo mai trovato la continuità che invece vorremmo avere, anche all’interno delle singole partite, ma sono certo giocheremo una partita importante” – ha detto Coach Max Menetti nella conferenza della vigilia – “Dobbiamo avere maggior convinzione e in quel PalaDozza dove abbiamo vissuto serate speciali, mi aspetto molto. Scelte di formazione? Deciderò solo dopo la rifinitura della mattinata.”