Dolomiti Energia: richiesta stellare di Dustin Hogue

Parlare di cifre non è mai bello, ma trattandosi di professionisti è quasi impossibile fare altrimenti. Ed ecco quindi che la permanenza di Dustin Hogue in bianconero anche la prossima stagione al momento è praticamente utopica, come riporta il “Corriere Del Trentino!”; il centro atipico dello stato di New York ha fatto pervenire attraverso la sua agenzia una richiesta economica che la società dell’Aquila Trento non riuscirà mai a soddisfare, visto il budget a disposizione.

Hogue, uno dei migliori della scorsa stagione, ha infatti chiesto 400.000 euro netti per vestire per un altro anno la canotta della Dolomiti Energia, più del triplo di quanto percepito nel 2016-2017: di fatto una vera e propria dichiarazione di intenti considerando che il tetto massimo di ingaggio in casa Trento raggiunge i 150, massimo 160.000 euro (si parla di cifre nette). Ovviamente sarà il mercato a dire la verità: se qualche società europea accontenterà la richiesta del giocatore statunitense il tutto si chiuderà a breve, in caso contrario anche chi cura i suoi interessi sarà costretto a rivedere il tutto. Quello che è certo riguarda il fatto che Hogue non ha alcun mercato in Nba — un centro della sua stazza (198 centimetri per 100 chilogrammi sono ampiamente al di sotto degli standard medi per quel ruolo) non viene neppure preso in considerazione dall’altra parte dell’oceano e men che meno un quattro con le sue caratteristiche tecniche di certo non esaltanti — e quindi rimangano da sondare i ricchi mercati russi e turchi. Intanto il general manager bianconero, Salvatore Trainotti, tornato dalla Summer League di Orlando sta valutando diversi profili per la sostituzione del play Aaron Craft accasatosi al Monaco. Con ogni probabilità sarà un americano.