Domani inizia la NextGen Cup

Fonte: basketinside.com

 

L’evento NextGen Cup è una novità per il basket italiano e questo importantissimo evento avrà uno svolgimento suddiviso in una fase di qualificazione iniziale ed una fase finale a cui accederanno le migliori squadre.

La fase di qualificazione si svolgerà in corrispondenza della sosta per la nazionale nelle giornate dell’1 e 2 dicembre.

Le partite si svolgeranno in quattro sedi di gioco attraverso un girone secondo il modello del round robin; per ogni raggruppamento verranno coinvolte 4 squadre di LBA secondo criteri di vicinanza geografica e di livello tecnico al fine di garantire un equilibrio tra i differenti raggruppamenti.

Le sedi di gioco e le composizioni dei gironi corrispondenti sono le seguenti:

Girone A: Varese – Enerxenia Arena: Pallacanestro Varese, Pallacanestro Cantù, Basket Brescia Leonessa, Auxilium Torino.

Girone B: Venezia – Taliercio: Reyer Venezia, Aquila Basket Trento, Pallacanestro Trieste, Dinamo Sassari.

Girone C: Bologna – CSB: Virtus Bologna, VL Pesaro, Scandone Avellino, New Basket Brindisi.

Girone D: Pistoia – Pala Carrara: Pistoia Basket 2000, Palacanestro Reggiana, Olimpia Milano, Vanoli Cremona.

Il calendario delle partite prevede lo svolgimento di quattro partite l’1/12 e due partite il 2/12; le prime due squadre classificate per ciascun girone accederanno alla fase finale che si svolgerà in corrispondenza della Final Eight di Coppa Italia con 2 gironi round robin (Giovedi 14 e Venerdi 15 Febbraio) dalle quali usciranno le quattro squadre che si affronteranno nella final 4 conclusiva ad eliminazione diretta (Sabato 16 e Domenica 17) con finale ad aprire la finale di coppa italia.

Queste le parole del presidente della LBA Lega Basket, Egidio Bianchi:

“L’obiettivo è quello di far crescere i settori giovanili con un format dedicato alle squadre Under 18 delle 16 società di A. Crediamo che i club in questo modo saranno stimolati a lavorare maggiormente sulla crescita dei propri settori giovanili. Vogliamo considerarlo un campionato vero e proprio e per questo lo seguiremo in maniera capillare per contenuti, statistiche, video con l’obiettivo di gettare le basi per creare nuovi talenti e farli conoscere. Ci piacerebbe che in futuro dalla NextGen nascesse una Junior League parallela alle partite disputate dalle squadre di A..”