Finalmente il ritorno in campo di Lawal dopo due anni

Fonte: Quotidiano Del Sud

 

Sono trascorsi circa due anni dall’infortunio patito alle Olimpiadi Di Rio 2016. Anno in cui, Shane Lawal, dopo tre minuti lasciò il campo per infortunio.

La diagnosi, fin da subito, lanciò tutti nello sconforto totale. Rottura completa del tendine rotuleo, lo costringe a un lungo infortunio.

Da qui il lungo stop che portò in dote anche la rescissione del contratto con il Barcelona. Inizialmente, l’ex Dinamo Sassari, aveva stipulato un un contratto triennale da 800.000 a stagione più bonus.

Nella stagione 2015-2016 i catalani hanno raggiunto i quarti di finale di Eurolega. Dopo l’infortunio per Lawal si presentò un lungo calvario davanti.

In estate, però, alla porta del nigeriano arrivò la chiamata dalla Virtus Bologna. Ma la visite mediche bloccarono la trattativa per le le immediate necessità tecniche del club.

Da qui arrivò la decisione di Nicola Alberarti e della Scandone di tesserare il giocatore, ma soprattutto di seguirlo passo passo nel suo recupero post intervento.

Un calvario durato circa sei mesi con visite tra Italia e Stati Uniti. A fine gennaio, però, il suo rientro in Irpinia definitivo.

Lentamente sotto le direttive di Pino Sacripanti ha cominciato a trovare la giusta chimica. Domenica sera il grande ritorno sul parquet, contro Brindisi. Il centro ha giocato 14′ minuti garantendo fiato a Kyrylo Fesenko.

Ovviamente non bisogna affrettare i tempi visto i tempi di stop che sono stati lunghi, ma complice l’assenza di Hatnady N’Diaye può essere una valida alternativa.

In attesa del rientro al 100% il che può essere un valore aggiunto per i biancoverdi. E chissà che domani in Fiba Europa Cup non possa giocare nuovamente.