Fronte comune delle bolognesi per la A a 18

Ore calde a Bologna, non solo climaticamente: pare infatti che Virtus e Fortitudo siano pronte a fare fronte comune contro le quattro dissidenti (Reggio Emilia, Cantù, Sassari e Trento), sostenendo che queste siano fuori dalle regole per il solo fatto di aver confermato la partecipazione all’Eurocup. Julio Trovato, gm bianconero, ha dichiarato che se il Consiglio Federale del 16 luglio iscriverà regolarmente le ribelli scatterà il ricorso, e che solo un allargamento a diciotto squadre della Serie A può mettere fine alla querelle. Christian Pavani, direttore generale Fortitudo, ha aggiunto che le quattro stanno tenendo i piedi in troppe scarpe.
Intanto nuova Virtus inizia a prendere forma. Dopo gli accordi raggiunti con Spissu e Rosselli, pare che anche Klaudio Ndoja sia prossimo alla firma con la società bianconera. Nella fattispecie il contratto sarebbe biennale, ma in questo senso si attende l’ufficializzazione da parte della società.

Luigi Ercolani