Il padre di Stone è ammalato: “Ora sto con lui”. La Reyer attende e sonda il mercato

“E’ un lavoro, a loro non interessa”. Con queste parole scritte su Instagram Julyan Stone sta facendo tremare la tifoseria veneziana, come riporta il quotidiano “Corriere del Veneto”. Il giocatore americano, infatti, è alle prese con un momento molto delicato a livello personale: il padre è ammalato e Stone è giustamente intenzionato a stargli vicino. Una decisione che rischia di cozzare contro il contratto biennale firmato appena qualche settimana fa dal play Usa, pedina fondamentale nello scacchiere della squadra di coach Walter De Raffaele.

In un post serale l’atleta ha aggiunto: “Ho dato tutto me stesso in ogni gara, ho rappresentato la squadra ma soprattutto i suoi tifosi e spero che questo sia stato apprezzato.” Parole che potrebbero anche essere interpretate come un prossimo addio ma è evidente che per la Reyer i problemi familiari di Stone possono diventare un problema in più da gestire nonostante il club sia vicino al giocatore. Difficile capire quali siano le intenzioni di Stone al momento, ma la foto apparsa sul social network non sembra ispirare ottimismo. Restano così le ipotesi di rescissione contrattuale circolate nelle ultime ore e che la Reyer ha dovuto mettere in preventivo. L’intenzione del club veneto però è quella di cercare di permettere a Stone di stare il più possibile vicino al padre, specialmente in questo periodo estivo, con la speranza che la situazione possa migliorare prima di fine settembre, quando sarà in programma la Supercoppa. Il presidente Federico Casarin comunque ha riacceso i riflettori sul mercato: difficile però trovare un giocatore che possa sostituire Stone, atleta poliedrico e in grado di giocare almeno in quattro ruoli. Probabile che si sondino due piste: quella di un play con caratteristiche di regista puro, oppure un’ala con qualità prettamente più fisiche e difensive .Tutte ipotesi che al momento tutti si augurano possano rimanere tali. Intanto, uno dei protagonisti dello scudetto orogranata, Jeff Viggiano, sembra aver deciso di chiudere la carriera e tornare negli Stati Uniti. L’ala italo-americana ha rifiutato le ultime offerte ricevute e potrebbe così dire addio al basket giocato con il ricordo indelebile dello scudetto vinto con la Reyer.