L’Aquila Trento vola in semifinale

Trento vince a Sassari e riscrive la sua storia. Alla centesima partita nella massima serie, la Dolomiti espugna il PalaSerradimigni e chiude la serie con Sassari con un 3-0 che non lascia spazio ad alcuna discussione centrando per la prima volta l’accesso alle semifinali scudetto.

Un risultato straordinario, maturato al termine di una gara che l’Aquila ha dominato con la testa e con il fisico. Troppo determinati, troppo motivati e troppo leggeri mentalmente, gli uomini di coach Buscaglia per lasciarsi sfuggire l’occasione di sbranare una Dinamo decisamente a corto di ossigeno. Sassari non è arrivata nelle migliori condizioni al momento cruciale della stagione; spremuti dal doppio impegno tra campionato ed Europa, i biancoblu sono sembrati a corto di idee, di fiato, di energia. Forray, che le cento partite di Trento le ha vissute tutte da capitano e che oggi è stato decisivo, è il simbolo di questa squadra che sa giocare a basket ma che in tre anni ha imparato anche a difendere di fisico. Il play dirige, segna e arma la mano di Gomes che nel terzo quarto imbuca tre triple pesantissime. In difesa Trento contiene le folate d’orgoglio della Dinamo. Chiuso il primo quarto sul 21-21, le due squadre continuano a correre senza ragionare troppo per tutta la seconda frazione. Nella ripresa Sassari ci mette il cuore e prova a giocare con più lucidità, ma la pessima serata al tiro limita il tentativo di staccare Trento. L’Aquila vince per 69-75 ed è la prima squadra a volare in semifinale.

“Siamo davvero felici, abbiamo scritto una piccola pagina di storia della società – racconta il coach di Trento, Maurizio Buscaglia -, siamo stati bravi a fare il possibile per evitare strappi, anche quando loro sono stati bravi a metterci in difficoltà”.
Federico Pasquini, coach di Sassari, è triste e non lo nasconde: “C’è grande rammarico, eravamo convinti di potercela fare ad allungare la serie. La partita era facilmente leggibile sul piano difensivo, mentre in attacco ci siamo intestarditi con scelte sbagliate, ma sono orgoglioso di un gruppo di ragazzi legatissimi a questa maglia, spero che si possa ripartire da molte riconferme.”

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Bell 5, Lacey 15, Devecchi 1, Sacchetti 5, Lydeka 5, D’Ercole, Savanovic 8, Carter 8, Stipcevic 11, Lawal 11. All Pasquini.

DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Craft 12, Shields 6, Gomes 16, Sutton 7, Hogue 9, Forray 13, Flaccadori 11, Lechthaler 1. All: Buscaglia.