La premiata ditta Banks-Brown-Moraschini manda k.o.Pesaro

Fonte: La Gazzetta di Brindisi di Franco De Simone

 

Una vittoria “obbligatoria”, come l’ha catalogata Vitucci, contro una squadra che non ha mai mollato, nemmeno quando è andata sotto di 15 punti (82-67), che ha giocato con una batteria di esterni davvero interessante.

Sull’altro piatto della bilancia, il Brindisi di Riccardo Moraschini e di John Brown, oltre che del solito Adrian Banks.
Un minuto e venti secondi: tanti per estromettere dai giochi subito John Brown. Al suo posto Wojeciekovski, Pesaro ne approfitta e piazza il 6-12, a cui Brindisi sa reagire. A metà del primo quarto è parità: 12-12.

All’8′ Brindisi mette il naso avanti, dopo la tripla di Chappell (19-18). È la velocità il tema di questi primi minuti, non sempre buona consigliera. Negli ultimi 2′ minuti c’è Zanelli in campo per Clark. Sul 19-21, a 29″ secondi dal 10′ doppio cambio Moraschini e Gaffney per Zanelli e Chappell.

Il tempino si chiude 20-22 dopo l’uno su due di Moraschini dalla lunetta. Sono Rush e Moraschini a mettere in fila 7 punti che valgono il 27-24, Galli chiede il timeout. Replica pesarese con McCree per il 27-29 (15′).

Troppa fretta e canestri falliti sotto misura hanno portato a qualche errore difensivo di troppo. Resta, ad ogni un sostanziale equilibrio nel punteggio, spezzato da Chappell con una tripla e da Moraschini (33-29).

Brindisi chiude il secondo quarto con la tripla di Rush per il 42-32. È bastato alzare il ritmo difensivo perché la forbice iniziasse ad allargarsi. In doppia cifra Chappell e McCree.

Nel secondo tempo si rivede Brown. Al 24′ Brindisi ha 16 lunghezze di vantaggio 53-37. Brown “litiga”col canestro dalla lunetta (54-40) al 26′. E un minuto dopo si concede una americanata: canestro in reverse e fallo ricevuto (tiro libero sbagliato).

Nonostante il vantaggio (60-44) Brindisi non può distrarsi perché Pesaro fa presto a rosicchiare 6 punti per il 60-50 del 29′ minuto.

Nuova piccola accelerata e al 30′ minuto si va sul 64-50. Ultimo periodo: 5-0 di Pesaro (64-55) e risposta di Brown e Chappell (68-55) al 32′. A 5′ minuti dal termine, Brindisi deve cercare di mantenere il vantaggio in doppia cifra (72-61, al 36′, 82-67 al 38′) e ci riesce anche se Pesaro è sempre pronto mordere.

Ma quando Banks mette la seconda tripla consecutiva il gioco sembra fatto: 86-67 al 39′ minuto. La prima vittoria di Brindisi si chiude con il canestro di Brown che vale l’ 88-73 finale.