La Reyer Venezia sorride, sia quella maschile che quella femminile

Fonte: Corriere del Veneto di Serena Spinazzi Lucchesi

 

L’Umana Reyer si aggiudica la semifinale del torneo “Città di Sassari – Mimi Anselmi”, battendo l’Alma Trieste per 79 – 48.

Un match condotto fin dalle prime battute, ma con la nota negativa relativa al brutto colpo alla schiena subito da Julyan Stone nel primo quarto: una caduta scomposta dopo un rimbalzo lo ha costretto a fermarsi.

Il primo break della partita è per gli orogranata che dopo pochi minuti si portano sul 10-1. La tripla di Stone vale il 15-7, poi Trieste si rifa sotto con Sanders e Mosley fino al 15-12.

Il primo periodo si chiude sul 22-18.

Nella seconda frazione gli uomini di Dalmasson danno filo da torcere alla Reyer (22-20) e si procede a strappi: De Nicolao firma la tripla del 29-22, aprendo la strada a un nuovo break che ha il sigillo di Biligha (canestro con fallo per il 34-24).

Bramos si vede fischiare un antisportivo ma Trieste non finalizza i liberi. La schiacciata di Tonut, dopo la palla rubata, chiude il tempo sul 43-31.

Dopo il riposo la Reyer incrementa ancora il vantaggio (48-31) e arriva a toccare il +20. Coach De Raffaele ruota i suoi, Kyzlink ne segna due dalla lunga: il terzo periodo finisce sul 63-42.

Ultimi dieci minuti, la Reyer carica l’artiglieria pesante (72-44), con le triple di Daye, Haynes e Mazzola (78-46). Stasera (ore 20.30) la finale contro Sassari.

Vittoria anche per la squadra femminile, impegnata in Grecia al torneo di Lefkada: la sfida con le russe dello Sparta&K Vidnoje finisce 81-57 con 18 punti di Anderson, 11 di Kacerik e 10 di Carangelo. Oggi l’ultimo match con la squadra ospite.