L’Aquila Trento è pronta a volare su Venezia

Fonte: Trentino di Federico Fuiano

 

Il momento è arrivato. A undici mesi di distanza dalla scorsa finale scudetto, l’Aquila Basket Dolomiti Energia Trentino e la Reyer Venezia si ritrovano nei playoff per giocare la serie di semifinale che comincia domani sera in terra veneta al Taliercio (ore 20:45).

Dopo aver chiuso la regular season al primo posto, la Reyer, campione d’Italia in carica, ha superato Cremona nei quarti di finale con un perentorio tre a zero che non ha lasciato spazio ad alcuna discussione.

La Dolomiti Energia ha invece battuto Avellino in quattro partite e in casa bianconera Beto Gomes, protagonista nel bene e nel male dei quarti di finale, è uno dei reduci della finale scudetto giocata un anno fa e persa con Venezia, ma non vuole sentir parlare di rivincita.

“Non mi piace pensare alla serie contro Venezia come a una vendetta o una rivincita dopo la finale dell’anno scorso” – dice l’ala portoghese – “Nello spogliatoio non pensiamo a quanto è accaduto nella passata stagione. Come è successo in tutto l’arco dell’anno, pensiamo sempre all’avversario della prossima partita, senza stare a pensale a quello che è accaduto in passato. Siamo arrivati in semifinale dopo che contro Avellino abbiamo giocato una grande serie. Adesso affrontiamo Venezia, che è una formazione forte, profonda e dotata di grande qualità offensivamente. Noi dovremo essere attenti e determinati in difesa. Siamo pronti.”

Proprio il portoghese, squalificato e assente nelle ultime due gaie, sarà la freccia in più nell’arco di Coach Buscaglia in questa serie.

“Finalmente torno in campo, sono molto felice e determinato. Mi è dispiaciuto non poter giocare le due partite davanti al nostro pubblico, perché non ho potuto dare il mio contributo alla squadra e perché mi piace giocare davanti ai nostri tifosi. Nonostante questo, devo dire che quando ho saputo della squalifica ero sicuro che avremmo giocato le semifinali e che saremmo tornati a giocare a Trento.”

L’amara conclusione della scorsa stagione non è nemmeno nei pensieri del Coach bianconero Maurizio Buscaglia, che al contrario è concentrato al massimo sulla partita di domani sera.

“Non sto pensando a quanto è successo l’anno scorso, al contrario sono concentrato sulla Reyer che affrontiamo quest’anno. Venezia è una formazione che gioca molto bene d’insieme ed è molto solida, abile nel gioco interno e nel gioco esterno. L’unico pensiero che ho avuto, al di là degli aspetti tattici, è che se ci ritroviamo vuol dire che abbiamo fatto un glande percorso. Venezia rispetto all’annata scorsa è migliorata e cresciuta, lo stesso vale per noi.”

Il Coach barese appare sereno e determinato in vista della partita di domani sera e non esita a sottolineare il grande stato di forma della squadra.

“Noi ci stiamo preparando come abbiamo fatto prima della serie contro Avellino. L’importante è mettere in campo sempre le proprie armi e cercare di insidiare la regolarità della partita. Dal punto di vista fisico, atletico e mentale stiamo molto bene. Lo staff tecnico ha lavorato alla grande con Shields e Sutton, arriviamo a questa serie in ottime condizioni. Sto vedendo le facce giuste.”