Le nostre pagelle su Sassari

STIPICEVIC 7: Capo cannononiere della serata per Sassari. Solita grinta e solito intensità, soprattutto nel terzo quarto dove fa sperare tutta la Dinamo in una vittoria. Peccato che sono in pochi a seguire il suo esempio.

LACEY 7:  Alti ritmi in difesa provando a far faticare gli avversari su ogni singolo movimento e anche in attacco puntando il canestro e raggiungendolo con facilità. Insieme a Stipcevic il migliore in campo per la Dinamo. Tiene in piedi la squadra nel momento più buio.

LYDEKA 6,5: Parte forte e questo fa bene presagire per i successivi quarti. Per tutto il tempo che sta in campo si picchia con Fesenko per tutto il tempo dimostrando tutto il suo spirito guerriero all’interno del pitturato.

LIGHTY 5,5: Una partita fatta di alti e bassi è quella che contraddistingue la sua serata. Non trova continuità e questo penalizza la squadra.

LAWAL 5: Entra in partita fiacco e questo non gli permettere di essere mai veramente pericoloso per gli avversari o utile ai compagni. Al rientro dalla panchina si becca due stoppate e da li in poi sparisce.

DEVECCHI 5: Parte benissimo con tre recuperi, poi però la sua partita è tutta verso il basso, diventando ben presto un fantasma che vaga per il campo. Quindici minuti di trasparenza.

D’ERCOLE 5: Il suo contributo serviva, ma lui non si è fatto trovare pronto. Bene in difesa anche se qualche dormita qua e la se la fa, ma in attacco è poco produttivo.

SACCHETTI 6: Come al solito un guerriero dentro all’area tra rimbalzi e sgomitate. Insostituibile, anche se soffre la maggior atletici degli avversari.

BELL 5: Il suo contributo alla squadra è impalpabile. Si accende e si spegne in continuazione finendo per essere una presenza eterea. In difesa è sempre in attacco mai una minaccia.

SAVANOVIC 6: Alla sufficienza ci arriva per l’enorme lavoro che fa a rimbalzo, volando ad acchiappare palloni e tagliando fuori gli avversari. Ma il suo contributo termina li.