Le nostre pagelle su Trento

BALDI ROSSI 5: Gli tocca stare su Crosariol e non è certamente facile data la differenza di staffa. Lui prova a fregarlo in velocità ma gli riesce poco. 5 punti in 17 minuti.

CRAFT 7,5: Gestire ala squadra nel migliore dei modi. Detta il ritmo non solo dei suoi ma anche agli avversari. Chiude il match con 15 punti 5 assist e tre palle recuperate. Oltre ovviamente a vincere il duello offensivo difensivo contro Moore.

GOMES 6: Gioca il primo quarto da fantasma ma lentamente aumenta il ritmo e arriva a prendersi qualche canestro importante per la squadra. In difesa si becca un Petteway particolarmente in forma che non riesce ad ostacolare, soprattutto nel tiro da fuori.

MARBLE 8: Ha deciso di cancellare completamente la prestazione contro la Fiat portandosi a casa l’MVP della serata. Buca le maglie della difesa arrivando a canestro con una semplicità imbarazzante. Incassa per la squadra 16 punti nel primo quarto e continua la sua corsa anche nella ripresa.

FLACCADORI 7,5: Basterebbero gli ultimi minuti di gara per descrivere la sua partita: due canestri e tre palle recuperate. A dirla tutta parte malino ma poi aumenta di intensità di minuto in minuto divenendo fondamentale al gioco della squadra. Lucido e con l’atteggiamento giusto per vincere.

SUTTON 7: Non ne lascia passare una agli avversari in difesa. Sempre davanti al suo uomo e pronto a scattare negli aiuti dal lato debole. Bravo anche in attacco a bucare gli avversari con le sue penetrazioni.

LECHTHALER 6: Era da un pò che non lo si vedeva. Fa quello che può restando nel suo, ma il pubblico apprezza.

FORRAY 7,5: Nella prima parte di gara è immarcabile, riuscendo a fare quello che vuole della difesa avversaria. Nella ripresa non è da meno anche se un pò rallenta il ritmo. Chiude comunque il match in doppia cifra.

HOUGUE 6: Il canestro lo vede poco, ma si lancia su ogni palla vagante e salta per acchiappare ogni rimbalzo. Tanta intensità e istinto.