Le parole di Sacchetti a fine partita

Romeo Sacchetti Foto Ciamillo-Castoria

Fonte: La Provincia di Fabrizio Barbieri

 

Coach Meo Sacchetti è decisamente soddisfatto dopo il successo su Reggio Emilia.

“Era una partita che temevo, lo dico molto onestamente. Reggio Emilia è una squadra che è cambiata molto dall’inizio. Anche nelle ultime sconfitte ha sempre giocato la partita fino alla fine. Proprio per questo devo fare i complimenti ai miei ragazzi. Siamo contenti, abbiamo finito a 20 punti l’andata e onestamente sembrava impossibile ad inizio stagione. Vuol dire che questi ragazzi sono cresciuti molto. Saunders ha giocato una partita molto importante e anche Mathiang fa sempre meglio. Ha preso più fiducia, lavorando molto. All’inizio dell’anno sembrava rifiutasse la palla e piano piano invece ha cambiato il modo di giocare lavorando in settimana. E’ un ragazzo solare e l’ambiente lo ha aiutato.”

Diener ha ricevuto i complimenti dal coach avversario.

“All’inizio faticato un po’ con la difesa di Reggio Emilia. Poi ha fatto delle scelte al limite che hanno fatto la differenza. Lui legge una pallacanestro diversa dagli altri. Per me non è una novità. Immaginate che tipo di giocatore potesse essere ai primi anni della camera…”.

Ruzzier era in dubbio e invece è stato importante.

“Abbiamo avuto il dubbio fino alla fine. Ieri mattina, nella sessione di tiro, avvertiva ancora dolore al piede. Ha stretto i denti e alla fine ha giocato una partita importante”, continua Coach Sacchetti.

“Abbiamo fatto una crescita importante, soprattutto con Mathiang e Saunders (giocatore che normalmente riempie tutte e caselle).”

Il valore del gruppo. Passerete al 6+6 al rientro di Crawford?: “Per ora il giocatore non è ancora pronto per rientrare e quindi il problema non si pone. Vorrei arrivare ad avere questo problema… L’armonia del gruppo è importante, quando sarà il momento prenderemo una decisione con la società. Questi ragazzi stanno bene insieme e non voglio rompere qualcosa di importante.”