Le parole di Galli e Vitucci a fine partita

Fonte: Corriere Adriatico di Mirko Faccenda

 

II primo a presentarsi in sala stampa e il coach della Vuelle Massimo Galli, che in merito alla prima sconfitta in campionato dei suoi dice.

“Per prima cosa complimenti a Brindisi che per tutti i quaranta minuti ha giocato una partita solida, mettendoci in difficoltà con il talento che ha a disposizione. Noi purtroppo siamo stati bene in partita solo fino al 29 a 27, poi quel quindici a tre di parziale negli ultimi minuti del secondo quarto in favore dei nostri avversari ha segnato la partita. Nel quarto periodo di gioco quando siamo tornati a meno nove, due canestri da tre punti allo scadere dei ventiquattro secondi hanno sancito la vittoria della Happy Casa. Per quello che riguarda la mia squadra, pensare di venire a Brindisi ed avere venti palle perse e una cosa che non ci può mai permettere di vincere sul campo dell’Happy Casa. Siamo stati poco aggressivi e molto superficiali, e le palle perse lo dimostrano. Anche nelle situazioni in cui Brindisi ci ha messo il corpo addosso siamo andati in grande difficoltà.”

Galli, ha avuto mai l’impressione di poter riprendere in mano la gara?: “Quando siamo tornati a meno nove avevamo riportato l’inerzia dell’incontro dalla nostra parte, ma come detto i due canestri di cui uno molto fortunoso e l’altro in cui Brindisi non sapeva più cosa fare, hanno permesso alla Happy Casa di riprendere il controllo della gara.”

Quali sono le condizioni di Alexander Shashkov?: “Ha avuto un piccolo problema alla schiena, ed è un ragazzo giovane che avrà bisogno di tempo per inserirsi in questo contesto.”

Sull’altra sponda coach Francesco Vitucci è chiaramente soddisfatto della prima vittoria ottenuta dalla sua squadra e a tal proposito dice:

“Sicuramente una buona vittoria. Questa era una partita in cui eravamo obbligati a vincere, e anche con un buon margine. Soprattutto nella prima parte si è visto che in questa settimana la squadra ha lavorato a singhiozzo, perché abbiamo rifatto cinque contro cinque solo sabato mattina da martedì e questo lo si è visto nei tanti errori che abbiamo commesso nell’arco della partita. E’ molto importante vincere, così come difendere bene come successo nella seconda parte di gara rispetto alla prima. In questo sport non ci si inventa niente e bisogna anche aggiungere un poco di emozione da parte di qualche ragazzo nuovo. Comunque guardiamo avanti con fiducia.”

Vitucci, Che ne dice di Moraschini?: “Parlo poco dei singoli, ma ha dato qualità alla squadra giocando una gara intelligente. Lo abbiamo utilizzato anche da play, ed era una cosa provata e possiamo pensare di farla.”

Quanto hanno influito i due falli di Brown inizialmente, visto poi il secondo tempo che ha giocato: “Beh il secondo fallo è stato quasi nullo.”

Quanto saranno collegati i sacrifici in difesa alle fortune di questa squadra?: “Sulla difesa bisogna sempre lavorare perché è una cosa basica, e Pesaro ha corso troppo qualche volta perché noi abbiamo sbagliato alcune cose. Alla fine di questi 73 punti nel primo quarto la Vuelle ne ha segnati troppi, e Brown è molto importante per noi a livello difensivo.”

Oggi la Vuelle riposa e da domani tornerà in palestra, in vista del secondo impegno consecutivo in trasferta, in programma domenica prossima alle 19 a Mestre contro la Reyer Venezia.