L’Olimpia Milano vince ma c’è ancora lo shock dell’infortunio a Gudaitis

Pianigiani Simone Foto Ciamillo-Castoria

Simone Pianigiani, capo allenatore dell’Olimpia Milano, ha commentato la vittoria esterna di ieri contro Pistoia:

“Pistoia ha giocato una bella partita, non ha mai mollato eppure noi siamo partiti in modo molto serio. La mia squadra non ha mai sbagliato approccio quest’anno. Oggi avevamo un quintetto mai visto prima, con tanti assetti diversi tanto che abbiamo giocato una gara un po’ superficiale nelle scelte. Ad esempio alla fine del primo tempo eravamo 10/13 da due eppure continuavamo ad abusare del tiro da tre. Adesso ci aspetta una seconda parte di stagione in cui dovremo essere cinici, andare al ferro, prendere falli e non farsi ingolosire dai tiri da tre perché avremo un assetto differente con l’inserimento di Nunnally, il ritorno di Nedovic e la perdita del nostro giocatore interno di riferimento. Mi è piaciuto l’atteggiamento ma dovremo essere un po’ più lucidi nelle scelte, ad esempio mi vengono in mente quattro tiri liberi chiusi con un tiro da tre invece che andare a segnare da sotto”.

L’allenatore biancorosso ha poi parlato del grave infortunio al ginocchio di Gudaitis, che venerdì scorso contro il Gran Canaria ha giocato la sua ultima gara stagionale:

“Abbiamo reagito bene sul campo. Siamo ancora un po’ sotto shock perché da un mese ci sentivamo vicini a poter competere con la squadra al completo e invece non succederà mai. Questo emotivamente lascia il segno. Mentalmente sarà un buon esame per costruire per il futuro e per finire forte una stagione ancora molto lunga”.

 

Fonte: sito ufficiale Olimpia Milano