Michele Catalani e le realtà demolite che investivano sui vivai

Soldi

Fonte: Sportando.com

Il responsabile del settore giovanile della Soundreef Mens Sana, Michele Catalani sull’importanza dei settori giovanili in Italia: “Giustificare i risultati deludenti con la mancanza di giocatori è la cosa più ovvia. Il problema è che negli ultimi dieci anni la pallacanestro si è vista demolire tutte le realtà che prima investivano risorse sul settore giovanile e che garantiva loro un ritorno in termini tecnici ed economici. I regolamenti e le politiche che sono state adottate hanno fatto sparire tutti quei vantaggi che portavano un club professionistico importante a investire sul vivaio. Oggi una squadra di serie A se deve investire 400mila euro sulle giovanili e non vede un ritorno economico li spende per un giocatore e questo ha innescato una reazione a catena della quale ha risentito tutto il movimento.”