Milano travolge Pistoia 101-74


Nella sua ultima gara casalinga della stagione regolare l’Olimpia esegue il proprio compito, vincendo senza soffrire contro Pistoia, ruotando tutti gli uomini e ritrovando anche buona confidenza con il tiro da tre che era mancato la settimana precedente. 101-74 il finale con tripla di Giordano Bortolani. Controllati i rimbalzi in modo inequivocabile (doppia doppia per Kaleb Tarczewski), Milano ha rivisto il Vlado Micov precedente l’infortunio e un Dada Pascolo molto intraprendente in attacco e a rimbalzo. Il vantaggio ha toccato anche i 30 punti, giocando anche senza centro, con Pascolo da 5. L’Olimpia torna in campo mercoledì a Venezia, in palio il primo posto in regular season, poi ci sarà subito da entrare nel clima dei playoff.

IL PRIMO TEMPO – Andrew Goudelock segna i primi cinque punti dell’Olimpia. Pistoia si schiera subito a zona, ma il motore di Cinciarini gira alto. Spinge il contropiede, mentre Tarczewski fa la voce grossa dentro l’area e l’Olimpia gradualmente costruisce un vantaggio significativo. Dopo il secondo fallo di Kuzminskas e con Micov che produce un primo quarto sensazionale, da 12 punti (5/7 dal campo), più tre canestri consecutivi di Pascolo, l’Olimpia tocca i 13 punti di margine e poi chiude il quarto sul 31-20. Nel secondo periodo, con Gudaitis a controllare i rimbalzi (otto) e proteggere il ferro in difesa, una tripla di Bertans, Milano allunga fino a più 18 sul 39-21. Un parziale di 4-0 di Pistoia spinge Coach Pianigiani a spendere il primo time-out. I toscani arrivano fino a meno 11, poi Jerrells risponde con la prima tripla, Pascolo mette due liberi e Bertans segna dalla media ripristinando 18 punti di margine. Alla fine del primo tempo è 48-33 Milano.

IL SECONDO TEMPO – Con Kaleb Tarczewski a dominare a rimbalzo ma devastante anche come ricevitore (e preciso dalla lunetta), l’Olimpia schizza via a più 19. Ivanov risponde segnando due volte da tre per “chiamare” fuori i centri di Milano. Una tripla di Kuzminskas dall’angolo scava il momentaneo più venti per l’Olimpia. Pistoia usa i tiri da tre dei suoi lunghi per provare a ricucire. Gaspardo imita Ivanov e riporta la sua squadra a meno 14. Due liberi di Cinciarini e una palla rubata da Micov con la zone-press (schiacciata di Kuzminskas) riaprono 18 punti a favore di Milano. Il distacco tocca i 24 punti dopo due triple consecutive, una di Micov e una di Jerrells. Alla fine del terzo periodo, l’Olimpia è avanti 77-54. Nel quarto periodo l’Olimpia arriva a più 30 poi alza il piede dall’acceleratore e chiude 101-74.