Milos Teodosic: “penso di essere arrivato troppo tardi nella NBA”

Fonte: pianetabasket.com

Ha aspettato a lngo prima di andare in NBA, e la NBA l’ha atteso a lungo. Milos Teodosic traccia un primo bilancio della sua esperienza ai Los Angeles Clipper con OC Register (qui), in una intervista in cui ammette che “Sono felice di essere qui e penso di aver fatto bene a venire qui. E’ il miglior campionato del mondo, con i migliori giocatori. Sono davvero felice di essere qui a giocare con loro. Penso però di essere arrivato un pò in ritardo. Ho 30 anni, quasi 31 anni, mi sarebbe piaciuto venire a 25 o 26 anni per essere in grado di lavorare il mio corpo e il mio gioco. Ma almeno sono arrivato. Se non l’avessi fatto, me ne sarei pentito.”

Sei stagioni con il CSKA Mosca e quattro con l’Olympiacos, prima di attraversare l’oceano con un contratto biennale da 12 milioni di dollari con la franchigia californiana: “Imparo ogni giorno”, continua il serbo. “Niente di specifico;cose diverse ogni giorno. Ero pronto, so che dovrò difendere su qualcuno ogni sera, Kyrie o un altro grande giocatore, e sapevo che sarebbe stato difficile per me, quindi mi stavo preparando.”

Ma, continua: “Penso che sia meglio per un europeo venire a 23 o 24 anni, è il momento perfetto, hai tempo per adattarti e lavorare sulle tue qualità fisiche. Ci sono molti europei che giocano bene, perché ci siamo resi conto che il nostro modo di giocare doveva cambiare. Dobbiamo anche lavorare sulla nostra forza fisica. Prima, gli europei stavano bene. Ora stanno diventando più forti. Questa è la grande differenza secondo me.”