NBA: Lonzo Ball si opera al ginocchio sinistro

Lonzo Ball

Fonte: SkySport

 

Nei giorni scorsi ‘’indiscrezione sulla volontarietà del suo annuncio aveva fatto molto discutere: Lonzo Ball che fa trapelare notizie sul suo infortunio per tirarsi fuori dalla mischia ed evitare di essere scambiato.

Al netto dell’opportunità e delle ragioni che hanno dettato la sua scelta, alla fine gli toccherà per davvero ritornare sotto i ferri.

È quanto comunicato nelle ultime ore dallo staff dei Lakers che hanno fatto sapere che Ball martedì prossimo verrà operato per risolvere nuovamente il problema al ginocchio sinistro.

Lo stesso che a gennaio lo ha costretto a restare fuori per lunga parte della regular season; quella in cui Coach Walton ha dovuto fare di necessità virtù, trovando una quadra insperata a un gruppo che senza Ball ha iniziato a mettere insieme dei successi incoraggianti.

I gialloviola hanno annunciato che per la seconda scelta assoluta del Draft 2017 è necessario intervenire sul menisco del ginocchio sinistro, dopo che negli ultimi tre mesi i trattamenti e la fisioterapia non sono riusciti a far rientrare il problema.

Ball ha provato anche con le iniezioni di plasma ed evitando di caricare il peso sull’articolazione per oltre un mese.

Un ostacolo non da poco nel suo percorso di sviluppo e crescita, visto che per otto settimane gli è stata sia impedita la possibilità di lavorare sulla massa muscolare, sia di scendere con continuità sul parquet per lavorare sul tiro.

Sacrifici che purtroppo per Ball e per i Lakers non hanno evitato il peggio; l’operazione infatti lo costringerà a restare a riposo per tutta l’estate, con il rientro fissato direttamente per il training camp di inizio stagione:

“So che sta valutando con tutto il suo team quale sia la strada migliore da seguire” – raccontava il GM Pelinka qualche giorno fa – “la buona notizia è che tutte le opzioni sul tavolo lo porteranno comunque a essere al 100% a disposizione per il training camp. È quello che ci rende felici: saper di poter contare su di lui.”