Orlandina, è sempre notte fonda…

Mirza Alibegovic

ELANCHALON 67 ORLANDINA 55 [13-13,36-28,48-34]

Non riesce l’impresa europea alla Capo d’Orlando che esce sconfitta da “Le Colisèe” di Chalon. I ragazzi di coach Di Carlo pagano un disastroso terzo quarto in cui segnano soltanto 6 punti. Dopo due gare, dunque, l’Orlandina rimane ancora sul fondo della classifica. La gara è equilibrata: Smith, Camara, Rosenfeld e Gelabale per i padroni di casa, pronte le repliche di Kulboka, Delas e Wojchechowski per gli ospiti edè 13 pari alla prima sirena. La SikeliArchivi trova la via del canestro ancora con Ruba, Alibegovic e Inglis, il break di 9-0 chiuso da Kulboka consente di impattare nuovamente a quota 23 al 15.’ Capo d’Orlando non c’è nel terzo quarto: Atsur e Ihring trovano 4 punti, poi è soltanto Chalon per 9′ che incrementa il vantaggio ritrovandosi avanti di 14 al 30.’ Nell’ultimo parziale il piglio dei siciliani è completamente diverso: con 3 “bombe” di fila in l’55” Alibegovic riporta l’Orlandina al -5 (48-43). Ma è un fuoco di paglia, perchè Smith rimanda al mittente i tentativi degli ospiti.