PalaTrento: 4 milioni per “rifarsi il look”

Il Comune di Trento metterà mano al portafoglio per dare una profonda sistemata al PalaTrento: serviranno all’incirca quattro milioni di euro per interventi resi necessari sia dall’età di quello che è il maggior impianto sportivo della provincia che dalle nuove regole imposte dalla FIP.

In pratica l’amministrazione del sindaco Alessandro Andreatta è alle prese con lo stesso comune problema che hanno altre 16 città italiane, anzi 15 se escludiamo Milano: quello di avere, a partire dalla prossima primavera, un palazzetto con una capienza non inferiore ai 5 mila posti. Sono le regole imposte dalla Fip, la federazione pallacanestto, per consentire ad una squadra di disputare la post season. La sistemazione delle nuove tribune ed una serie di nuovi interventi sono accolti a braccia aperte anche dall’altra grande realtà dello sport di squadra, ovvero la Diatec volley del presidente Mosna. Si deve dire che l’attuale sala stampa è assai poco accogliente e di difficile localizzazione e che ha quindi più che mai bisogno di un profondo restyling per accogliere giornalisti e manager da tutta Europa. Lo stesso vale per la zona adibita all’accoglienza: insomma il PalaTrento ha una certa età ed è un bene che tra accordo di programma e fondi provenienti da Roma per lo sviluppo della zona dell’ex Santa Chiara, si sia ottenuto un avanzo di qualche milione di euro che, a questo punto, andranno a risolvere un problema altrimenti destinato a mettere un grosso punto esclamativo sulla prossima stagione.