Pianigiani il perfezionista: «Ci manca ancora qualcosa»

Pianigiani Simone

Fonte: QS a cura di Sandro Pugliese

Simone Pianigiani vede una squadra in crescita ma capisce il valore dell’ultimo gradino, quello più alto, per raggiungere la calibratura perfetta:

«È stata un’altra partita importante come approccio, tentando di dettare il ritmo anche contro squadre di questo livello. L’abbiamo fatto nel primo tempo, ma nel terzo quarto ci siamo fermati. Alla fine potevamo pure vincerla, ma nel supplementare i dettagli hanno fatto la differenza».

Due lati della medaglia

«Sono arrabbiato, ma dobbiamo guardare cosa manca per portare via queste partite. Ci manca ancora un po’ di durezza soprattutto in difesa. Ci hanno spezzato il ritmo perché loro giocano al limite del fallo ed è quello che noi dobbiamo imparare. Da allenatore dico che abbiamo giocato meglio di quanto mi aspettassi. Loro erano preparatissimi tatticamente eppure ci siamo costruiti buoni tiri».

Tour de force

«La barra va tenuta diritta perché i giocatori devono capire che siamo contenti, ma dobbiamo fare passi avanti per quanto ora sia lecito aspettarsene uno indietro. Ora dobbiamo tenere botta anche se dovessero esserci difficoltà».