Pistoia: all in su Dominique Johnson

Dominique Johnson

Fonte: Il Tirreno

Il Pistoia Basket ha le idee molto chiare per quanto riguarda lo spot ancora vacante di guardia del quintetto biancorosso. In cima alla lista dei desideri è balzato Dominique Johnson, fromboliere già visto in Italia con le maglie di Varese e di Venezia. Il profilo del giocatore è decisamente di alto livello ma per la squadra del presidente Massimo Capecchi sembra profilarsi un’occasione di quelle che a volte capitano in questo particolare periodo del mercato. Tante squadre sono già sistemate e così la legge della domanda e dell’offerta fa inevitabilmente calare le pretese economiche di alcuni giocatori, disposti anche a firmare contratti meno lucrosi piuttosto che rischiare di rimanere fermi per l’inizio della stagione. Dominique Johnson a luglio aveva rifiutato il biennale propostogli da Reggio Emilia ma adesso sta valutando l’offerta arrivata dagli uffici del PalaCarrara. Per convincerlo ibiancorossi potrebbero dover inserire nell’accordo un escape a favore del giocatore, da utilizzare a fine del girone d’andata, in caso di chiamate da squadre impegnate con le coppe europee. Nell’ultima stagione Johnson ha viaggiato a 11,6 punti e 2, 7 assist a partita, giocando in media 26 minuti e tirando con il 37, 8% da tre punti. Oltre alle due avventure italiane, la guardia clas-se’87 in carriera ha vestito anche le casacche prestigiose di Banvit, Maccabi Rischon LeZion e Alba Berlino. Il Pistoia Basket è pronto ad affondare il colpo, l’annuncio della nuova guardia biancorossa dovrebbe slittare ai primissimi giorni della nuova settimana e comunque entro Ferragosto. Dominique Johnson rimane il nome più accattivante e la trattativa, come confermato anche da Spicchi d’Arancia, è già ben avviata e strutturata. Pistoia però vaglia anche altre soluzioni per non rimanere impreparata in caso di rifiuto finale da parte di Johnson. Un’altra pista in piedi infatti è quella che porta a Michael Jenkins, già a Pistoia nel 2017 e lo scorso anno compagno di squadra di Johnson alla Reyer. A questo punto, viste le tempistiche e il tipo di squadra allestita, i biancorossi puntano a chiudere il quintetto con un giocatore già esperto del basket europeo e possibilmente anche pratico del campionato italiano. Vanno così tramontando le suggestioni riguardo a interessanti rookie appena usciti dal College, come ad esempio Matt Mobley, sondato da Pistoia nelle scorse settimane ma accasatosi ieri con i belgi dello Charle-roi.