Quella fine e rinascita del basket riminese avvolta in un alone di mistero…

Punto esclamativo

Il basket riminese ha una storia che parla da sola. Recentemente ha subito l’onta della sparizione, con una lenta risalita partendo dalla serie A Gold. E’ proprio sulla “ripartenza” che si cela un alone di mistero, nel senso che l’amministratore delegato Paolo Carasso, in una recente intervista alla Stampa del 29.12.2018, ha virgolettato un passaggio tutto da decifrare. Riportiamo fedelmente:

“Luciano (Capicchioni ndr.) alzava la posta, teneva alto il costo del titolo, ben presto abbiamo capito che il piano A difficilmente si sarebbe realizzato. E allora ho lavorato sotto traccia con i vertici federali, mi sono affidato al regolamento percorrendo una strada alternativa. Così è cambiato lo scenario: Rbr è riuscita ad ottenere da sola il suo titolo di C Gold.”

Diversi attenti lettori ci hanno segnalato la nebulosa versione di cui sopra, una strada intrapresa di cui non si conosce il percorso.