TOP100 2017: N. 100 Alessandro Giuliani

(Direttore Sportivo Brindisi)

Manager dell’anno per la stagione 2013-14, anche nell’ ultima ha confermato la sua fama di grande conoscitore del mercato, capace di colpi a sorpresa, come è avvenuto nel caso di Jacub Pullen, sottratto a campionato iniziato alla concorrenza con un vero e proprio blitz.

Ha sfiorato con l’Enel il colpo di approdare alle semifinali cedendo con Reggio Emilia, dopo avere condotto la serie: sarebbe stato il risultato più alto nella storia del club e il giusto riconoscimento ad uno dei dirigenti più preparati del nostro basket, vero architetto del miracolo brindisino. Non ama le luci della ribalta e con il presidente Marino costituisce una duetto a cui si devono i successi del basket brindisino, capace di rivaleggiare con le grandi, pur alle prese con l’annoso problema di un palasport insufficiente a contenere la passione degli appassionati. Ha alle spalle una carriera da assistente allenatore e ha saputo trasformarsi prima in un buon scout poi adesso in un grande dirigente, tra i big della Sere A.
Ha portato Brindisi per la prima volta nelle coppe europee lo scorso anno, sfiorando le final four di Eurochallenge, e quest’anno sta affrontando la ricostruzione del dopo Bucchi con l’arrivo di coach Sacchetti. Dopo un inizio un po’ traballante sembra che la squadra cominci a girare e un nuovo miracolo sembra intravedersi per il prosieguo della stagione.