TOP100 2017: N. 79 Alberto Cecere

(Superbasket House of Basketball)

Da oltre 30 anni colleziona cimeli provenienti dai campionati di tutti i continenti e il suo Museo della Pallacanestro di Udine (ora divenuto Superbasket House of Basketball), è divenuto una delle più grandi collezioni al mondo di basketball memorabilia (probabilmente la prima per materiale non U.S.A.).

Non una sede fissa ma la capacità di partecipare a diversi eventi: un assaggio di come questo tipo di iniziativa possono assumere sempre maggiore importanza si è potuto avere dalla mostra dedicata alla Olimpia ed esposta durane le celebrazioni degli 80 anni del club milanese nello scorso marzo. Una esperienza che è poi continuata con l’accordo con la rivista Superbasket e la organizzazione della mostra nella sede d DPLOG in collaborazione con Alessandro Del Piero.
Gli oggetti sono oltre duemila considerando maglie, tute, palloni, scarpe, trofei, libri, pins, foto, gagliardetti, poster, giochi d’epoca, oltre ad un arsenale di riviste e pubblicazioni italiane e straniere. Il museo è nato con l’ambizioso tentativo di non disperdere nessun un oggetto che rappresenti anche una piccola parte di questa disciplina. In particolare, la sezione “italiana” comprende una vasta quantità di maglie di moltissime società a partire dagli anni 50 e una sezione con le maglie storiche della nazionale italiana. Dietro di tutto c’è lui, l’instancabile Alberto Cecere al quale il nostro basket dice grazie.