TOP100 BN 2019: n.13 Alessandro Araimo

Alessandro Araimo, Egidio Bianchi

13 Alessandro Araimo (executive vice president general manager Discovery Italia) 

In una recente serata milanese, presenti i maggiori “stakeholders” del basket italiano, ha confermato come Discovery intende continuare a puntare sul basket, forte dei buoni risultati registrati dalla piattaforma Eurosport Player. Ha corso alla carica di Amministratore delegato della Lega Calcio, battuto al fotofinish da Luigi De Siervo e Matteo Mammì, con il primo ad aggiudicarsi l’ambita poltrona. Già CEO di Discovery Southern Europea, dal 20 febbraio 2017 è divenuto executive vice president general manager di Discovery Italia. Con il nuovo incarico Araimo concentra le sue responsabilità sull’Italia, diventata una delle più importanti nel network internazionale del gruppo tv. Discovery Italia fa infatti parte di Discovery Networks International (il cui president & ceo è JB Perrette), divisione internazionale del gruppo Discovery Communications guidato dal president & ceo David Zaslav e che si  aggiudicato i diritti delle prossime Olimpiadi dopo avere anche acquisito Eurosport. Su questa scia si è inserito l’interesse ad investire nel basket che ha portato all’accordo con la Lega Basket per il campionato su base triennale e successivamente con Eca per Euroleague e Eurocup e BCL per la Basketball Champions League in coabitazione con la Rai. Numeri clamorosi già al primo anno con 150.000 iscritti alla piattaforma streaming e migliorati nella seconda stagione. Non ama i riflettori ma in occasione di ogni evento di basket conferma grande entusiasmo per la nuova avventura. Classe 1970,  Araimo prima dell’arrivo in Discovery ha lavorato come direttore generale al Gruppo 24 Ore con delega sulla divisione Education, Events & Services, mentre in precedenza, nel novembre 2010, ha ricoperto il ruolo di vice president business development in Condé Nast. Araimo ha alle spalle anche una lunga carriera nel mondo della consulenza – in particolare nel settore media e tlc – lavorando in Roland Berger, ValuePartners, Bain&Co e Fininvest. Dall’aprile 2015, inoltre, è membro del Consiglio di amministrazione di Auditel ed è uno dei vice direttori di Confindustria Radio.