TOP100 BN 2019: n.15 Gaetano Laguardia

Gaetano Laguardia

n. 15 Gaetano Laguardia (vicepresidente vicario FIP) AGGIORNATO

Ricopre l’incarico di vicepresidente vicario della Federazione e resta uno degli elementi cardine della gestione Petrucci, di cui resta il vero braccio destro ed uomo ombra. Nel 2015 ha concluso il suo mandato di commissario del Comitato Italiano Arbitri tornando così a dedicarsi alla gestione quotidiana della Federazione: un ruolo difficile quello alla guida dei fischietti che Laguardia ha comunque gestito con grande equilibrio e diplomazia, pacificando un ambiente perennemente in conflitto dopo le gestioni di Tola a Zancanella e guidando bene il rapporto con i club di Serie A.  Una poltrona quella del Cia, successivamente affidata all’ex presidente di Lega Enrico Prandi, nominato Presidente, poi disarcionato da un golpe interno al Cia dopo un solo anno di mandato e sostituito come commissario da Stefano Tedeschi, potente presidente del Comitato Regionale dell’Emilia Romagna. Se Petrucci, con il suo carisma, è la immagine della Federazione, Laguardia è l’uomo che in silenzio manda avanti la Federazione con un quotidiano lavoro di tessitura con tutti gli organismi federali, pur inciampando ogni tanto in qualche errore.