TOP100 BN 2019: n.29 Marco Belinelli

Marco Belinelli Foto Ciamillo-Castoria

n.29 Marco Belinelli (Giocatore San Antonio Spurs– NBA) 

E’ tornato nella città con cui è stato protagonista, i San Antonio Spurs con la cui maglia aveva vinto la gara nel tiro da 3 punti all’All Star Game del 2014. E’ stato l’ennesimo cambio di casacca per il bolognese che si conferma un vero e proprio “globetrotter” della Nba.  Pur coinvolto, come Gallinari nella ennesima incompiuta con la Nazionale, Belinelli si prepara ad essere protagonista ai prossimi Mondiali,  premio per una causa dalla quale non si è mai tirato indietro; esempio di abnegazione e legame con la canotta azzurra. Partito da San Giovanni Persiceto, scalando un gran premio della montagna fatto di scommesse vinte e convincendo alla fine tutti con i fatti. L’uomo che non era adatto all’NBA si è “vestito” dell’anello di Campione del Mondo vincendo con i San Antonio Spurs del grande Gregg Popovich doe è ritornato quest’anno. Ma la sua maturazione definitiva è avvenuta a Chicago, con coach Thibodeau, aggiungendo la fase difensiva all’arsenale offensivo già bello carico. Vincitore della gara nel tiro da tre punti battendo in finale Beal nell’All Star Game del 2014, storico risultato per un giocatore europeo. Poi il passaggio ai Sacramento Kings, con un contratto da superstar, alle prese con una non facile chimica di squadra con compagni di squadra complessi come Rondo e Cousins. Infine la tappa a Charlotte prima del ritorno nell’amato Texas.